Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dupondio

Un aiuto

Risposte migliori

dupondio

Ciao a tutti,ho questa moneta di Licino argentata,sul R. c'è una ossidazione del rame sotto l'argentatura,non è cancro,ho provato a rimuoverla con una piccola bollitura in acqua demineralizzata e bicarbonato di sodio,in parte ci sono riuscito come vedete dalla foto ,ma mi sono fermato, altrimenti la temperatura rovina l'argentatura.Secondo voi c'è il pericolo che aumenti questa ossidazione.Sarebbe un peccato,rovinerebbe l'argentatura .Avete consigli da darmi in merito??Grazie

post-1893-1153042453_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979

aspetta Reboldi, lui è espertissimo e saprà aiutarti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
aspetta Reboldi, lui è espertissimo e saprà aiutarti :)

138138[/snapback]

Grazie ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979

prego. se ti serve aiuto per classificarla fai un fischio ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979

Eccola (facile facile eheheh :P):

Licinius I IMP C VAL LICIN LICINIVS PF AVG L IOVI CONS-ERVATORI left across left shoulder Victory on globe / leaning on eagle-tipped sceptre eagle with wreath left SMN N over delta Nicomedia RIC VII Nicomedia 15 R1 313-317 Follis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
Eccola (facile facile eheheh :P):

Licinius I IMP C VAL LICIN LICINIVS PF AVG L IOVI CONS-ERVATORI left across left shoulder Victory on globe / leaning on eagle-tipped sceptre eagle with wreath left SMN  N over delta Nicomedia RIC VII Nicomedia 15 R1 313-317 Follis

138152[/snapback]

Grazie ;) ;) ;) ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979

prego... prossima volta prova a cimentarti tu, io poi casomai ti do una mano :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi

Ciao,

prima di tutto devi verificare se si polverizza a contatto con una lama, fai un piccolo esperimento dove c'è la frattura di conio, se è ossido e mi sembra che lo sia io ti sconsiglio di trattarlo perchè indica che in quel punto c'è il metallo vivo che emerge proprio concentricamente in gruppo unito dove è maggiore la carenza di argento.

Immergere in acqua calda una moneta argentata su base bronzea è pericoloso perchè i due metalli si restringono e dilatano a temperature differenti e questo potrebbe provocare un differente spostamento di frazione sollevando l'argento, fortunatamente l'argento mi sembra ben saldo e ha resistito, se tu staccassi l'ossido sotto troveresti il colore del rame proprio come lo sono le ali della Vittoria ma più acceso, in alcuni punti l'ossido invece è avanzato sull'argento, li potresti toglierlo ma non toccare la zona in cui vi è la frattura di conio e dintorni dove mi sembra che sia più carente l'argento, per togliere l'ossido che si è esteso sopra la superficie dell'argento ti suggerirei di usare un cotton fioc intriso di succo di limone per fare in modo che si corroda piano piano (stai attento a non andare dove c'è ossido su metallo vivo e controlla bene come procede), poi toglierlo si rivelerà più semplice anche se è un operazione minuziosa che dovrai alternare a risciacqui in acqua demineralizzata, asciugare e grattare con uno spazzolino a setole medio/dure. (a secco dopo aver asciugato la moneta)

Grazie a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio

Grazie,la mia paura è se si estende o meno la macchia di ossido se non la tolgo.Questo ossido che è rimasto è molto duro,una parte l'ho gia tolto,ma questo non viene,per questo lo lascerei stare. Che pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Sconsiglio il succo di limone...corrode rapidamente l'argentatura....

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

Ma perche' non ti piace cosi' ???

Io aspetterei..solamente nel caso mi accorgessi che l'ossidazione abbia deciso di passare all'attaco proverei a rimuoverla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
Ma perche' non ti piace cosi' ???

Io aspetterei..solamente nel caso mi accorgessi che l'ossidazione abbia deciso di passare all'attaco proverei a rimuoverla.

138289[/snapback]

Mi piace molto cosi',ho solo paura che l'ossidazione si estenda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi
Questo ossido che è rimasto è molto duro,una parte l'ho gia tolto,ma questo non viene,per questo lo lascerei stare. Che pensate?

Allora se è sicuramente ossido lascialo, non si espanderà mai

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Quel tipo di incrostazione non si muove, nel senso che non è del tipo che si trasforma in cancro. Io non la toccherei. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marchemilio

(IMAO) l'olio di vaselina impedisce la progressione dell'ossido,impedendone l'ossigenazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×