Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Legio II Italica

La Villa dei Gordiani

Risposte migliori

Legio II Italica

Villa Gordiani è un parco pubblico archeologico di Roma , situato presso il III miglio della Via Prenestina che contiene i resti di una vasta villa patrizia , tradizionalmente identificata con quella della famiglia imperiale dei Gordiani , non e' sicuro quale dei tre la iniziasse , ma pare fosse stato il primo dei Gordiani a costruirla ed il terzo a completarla . Il Mausoleo di Villa Gordiani e il più imponente e meglio conservato monumento del parco , sebbene una piccola parte sia crollata .
Il complesso è citato dalle fonti antiche , in particolare dalla Storia Augusta . Oltre alle altre strutture residue , le fonti antiche ricordano le terme come tra le più belle di Roma senza eguali nell'impero e di cui emergono avanzi .
All'interno del complesso venne costruita , a metà del XIII secolo Tor de' Schiavi , che poggia su strutture antiche ed ora da il nome alla zona . Il parco archeologico si divide in due settori , separati dalla via Prenestina che li divide : sia Tor de' Schiavi , sia il Mausoleo dei Gordiani sono sul lato sinistro della strada consolare , mentre sul lato destro a vista si notano solo pochi ruderi , il piu’ e’ sotterrato .
Questo e’ quanto riporta la Storia Augusta nella Vita di Gordiano III , Tomo XXXII , a proposito della Villa :

“Esiste ancora oggi la casa dei Gordiani , che fu restaurata dal terzo Gordiano ; esiste anche una loro Villa sulla Via Prenestina , con un porticato tetrastilo di duecento colonne , di cui cinquanta sono di marmo caristio , cinquanta di marmo claudiano , cinquanta di sinnadico e cinquanta di numidico , tutte di ugual misura . Al suo interno si aprivano grandiosi saloni lunghi cento piedi ciascuno e naturalmente tutti gli altri ambienti erano proporzionati alla grandiosita’ dell’ edificio : degne di nota erano soprattutto le Terme che in quell’ epoca non avevano l’ eguale in tutto il mondo , escluse naturalmente quelle esistenti in Roma”

Da cio’ si pensa che in campo la Villa sia ancora in gran parte sepolta , anche perche’ sorge su una platea immensa lievemente sopra elevata rispetto al piano attuale . Alcune foto odierne delle rovine .

post-39026-0-35870700-1407952825_thumb.j

post-39026-0-77727700-1407952834_thumb.j

post-39026-0-27211700-1407952845_thumb.j

post-39026-0-46590100-1407952857_thumb.j

post-39026-0-60479300-1407952868_thumb.j

post-39026-0-70614200-1407952891_thumb.j

post-39026-0-26916800-1407952905_thumb.j

post-39026-0-15451700-1407952917_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Altre due immagini dimenticate

post-39026-0-37506800-1407995839_thumb.j

post-39026-0-18505000-1407995952_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Sinceramente questo parco archeologico con annessa villa dei Gordiani [i-II-III] non la conoscevo. Mi hai dato un buono spunto di ricerca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Abito nelle vicinanze di quel parco di villa Gordiani; devo dire che il parco pubblico è ben tenuto (è anche sito di diverse manifestazioni culturali), però le rovine della villa non sono visitabili né accessibili al pubblico. Purtroppo , non ci sono nemmeno cartelli turistici informativi che spiegano di cosa si tratta, ma questo succede per tutto quello che si trova in periferia....

saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Saturno , sono d'accordo con te circa la buona tenuta del Parco come "giardino" , sempre curato , per i ruderi credo che , se non controllati da personale , meglio restino recintati , visti i tempi , sono d'accordo anche sul fatto della mancanza di segnaletica per giungere all' area archeologica e la mancanza della descrizione dei ruderi , pur essendo piuttosto importanti dal punto di vista storico ed architettonico . Inoltre tornando dopo diversi anni in zona , dove ho abitato da ragazzo , ricordo che dopo Largo Preneste quando la strada sale , sulla destra , una volta si vedevano dei ruderi , ora invece tutto e' sepolto da alberi ed arbusti , una delusione . Anche il grande Sepolcro rotondo vicino a Piazzale Prenestino e' quasi invisibile e sconosciuto ai piu' , pur essendo grande quasi quanto quello di Augusto , una vergogna .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×