Jump to content
IGNORED

Aiuto pulizia moneta romana


Recommended Posts

aemilianus253

Perchè non pulirla, scusate? Ammesso che non sia suberata (non sembra, dalla foto; il peso???), l'ossido verde/nerastro viene via abbastanza facilmente. Potrebbe bastare un bagno, più o meno prolungato, a seconda dei risultati, in succo di limone.

Link to post
Share on other sites

mariov60

Le concrezioni sono superficiali e, in base alle immagini (qui si esprimono pareri solo in base ad immagini...), sembrano composte da depositi più che da prodotti dell'ossidazione della moneta stessa; la moneta appare sana e senza evidenti punti di corrosione o porosità eccessiva.

In definitiva io penso si possa procedere ad una pulizia superficiale da iniziare con il metodo più sicuro e meno invasivo: con un bagno in acqua demineralizzata, possibilmente mantenuta a temperatura superiore ai 45°C, con lo scopo di ammorbidire le concrezioni. Successivamente potrai provare a testarne la consistenza e a rimuoverle con un'azione meccanica da esercitare con uno stuzzicadenti o stecco in plastica rigida o spina d'acacia o....altro. Se non hai pratica ti sconsiglio l'uso del bisturi o simili, strumenti molto afficaci ma con i quali si possono dare danni irreparabili (segni e incisioni).

Corre l'obbligo di ricordare che anche l'astensione da ogni azione è un'opzione valida, allo stato attuale la moneta non corre alcun pericolo di degenerazione..

facci sapere

Mario

Link to post
Share on other sites

Io starei fermo e non la toccherei, al massimo acqua demineralizzata, perchè è molto probabile che sia suberata.

Per averne conferma bisognerebbe vederla dal vivo ma quelle ossidazioni mi danno quest'impressione.

Link to post
Share on other sites

mariov60

Come fai a tenere l'acqua demineralizzata a più di 45 gradi? Lo chiedo non per polemica, ma per curiosità. Io preferisco comunque il vecchio metodo col succo di limone.

Io uso una vasca con termostato a bagnomaria ma basta un termostato per biberon o un fornetto termostatato (il forno della cucina lo è) ma dovrebbe essere sufficiente anche una normale yogurtiera. Se si va anche a 50 o 60°C non è un problema, lo scopo è aumentare l'efficacia dell'azione di solubilizzazione delle incrostazioni...prima verificare comunque la temperatura con un termometro.

Il succo di limone è un metodo casalingo che sfrutta l'azione dell'acido citrico sui prodotti dell'ossidazione del rame contenuto nella lega....se questo è lo scopo io mi oriento preferibilmente su prodotti con azione complessante (EDTA o ammoniaca al 20%) che hanno un'azione molto più specifica senza controindicazioni per la componente metallica della moneta...ma, a mio parere, non è questo il caso.

un saluto

Mario

Link to post
Share on other sites

aemilianus253

Io uso una vasca con termostato a bagnomaria ma basta un termostato per biberon o un fornetto termostatato (il forno della cucina lo è) ma dovrebbe essere sufficiente anche una normale yogurtiera. Se si va anche a 50 o 60°C non è un problema, lo scopo è aumentare l'efficacia dell'azione di solubilizzazione delle incrostazioni...prima verificare comunque la temperatura con un termometro.

Il succo di limone è un metodo casalingo che sfrutta l'azione dell'acido citrico sui prodotti dell'ossidazione del rame contenuto nella lega....se questo è lo scopo io mi oriento preferibilmente su prodotti con azione complessante (EDTA o ammoniaca al 20%) che hanno un'azione molto più specifica senza controindicazioni per la componente metallica della moneta...ma, a mio parere, non è questo il caso.

un saluto

Mario

Anche a me sembra un caso "facile", per questo ho suggerito di iniziare usando il succo di limone. Personalmente, per i casi in cui le incrostazioni sono più coriacee (me ne accorgo magari dopo un bagnetto prolungato col limone), fermo restando che debba trattarsi di una moneta di buon argento, uso ammoniaca al 30%, acqua e alcool, il tutto per un terzo di ogni componente in un barattolo o bicchiere di vetro. In quel caso, generalmente le concrezioni si sfaldano in poco tempo, spesso alcuni minuti.

Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Puoi fornire foto migliori dei bordi e di quella protuberanza sotto alla allegoria del rovescio? Meglio anche una foto delbbordo in corrispondenza sella protuberanza.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.