Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
david7

curiosità 10 cent ape e 5 cent spiga

Risposte migliori

david7

Per adesso mi sto concentrando nel collezionare tutti i 10 cent ape e tutti i 5 cent spiga. Sto analizzando il prezzo e ho notato che per il 5 centesimi spiga il prezzo è omogeneo dal 1920 al 1936 (tranne dunque le annate non comuni 1919 e 1937) mentre per i 10 centesimi ape non è così.

Per esempio (escludendo in questo caso il 1919 e 1932) le annate 1925, 1926, 1927 e 1928 il costo è più alto rispetto alle annate precedenti sebbene la tiratura è simile a quella dei 5 centesimi delle rispettive annate.

c'è un motivo particolare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Il prezzo per le apette cambia esclusivamente per le alte conservazioni, perchè per un MB/qBB una data vale l'altra (ovviamente a parte il 1919). Il valore di mercato per le varie date cambia, a volte anche sensibilmente, perchè alcune date sono molto più difficili rispetto ad altre a reperirsi in FDC o cmq in alta conservazione, e questo come è facile da intuire è slegato alla tiratura, che conta solo fino a un certo punto. Per i 5 cent il problema è minore perchè in genere non ci sono date difficoltose da reperire in FDC.

Modificato da Paolino67
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

david7

Il prezzo per le apette cambia esclusivamente per le alte conservazioni, perchè per un MB/qBB una data vale l'altra (ovviamente a parte il 1919). Il valore di mercato per le varie date cambia, a volte anche sensibilmente, perchè alcune date sono molto più difficili rispetto ad altre a reperirsi in FDC o cmq in alta conservazione, e questo come è facile da intuire è slegato alla tiratura, che conta solo fino a un certo punto. Per i 5 cent il problema è minore perchè in genere non ci sono date difficoltose da reperire in FDC.

@@Paolino67 si parlo di FDC, da ignorante chiedo: perchè allora le api (certi anni) sono più difficili da trovare in FDC che le spighe (negli stessi anni e con la stessa tiratura più o meno)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

@@Paolino67 si parlo di FDC, da ignorante chiedo: perchè allora le api (certi anni) sono più difficili da trovare in FDC che le spighe (negli stessi anni e con la stessa tiratura più o meno)

E' sempre difficile avere certezze in merito alla circolazione monetaria di quasi un secolo fa, ma facendo un raffronto con quanto accade oggi possiamo immaginare che i tagli più piccoli (come il 5 cent, che può essere paragonabile agli spicciolini da 1 e 2 Eurocent di oggi) fossero maggiormente tesaurizzati proprio perchè di scarso valore. Anche oggi capita di ricevere di resto di resto fiammanti monetine da 1 e 2 cent e poi accantonarle in un cassetto. Chiaro che più aumenta il valore facciale della moneta più questo fenomeno si attenua. A questo vanno aggiunte le politiche di immissione in circolazione della moneta che possono cambiare di anno in anno. E' solo una supposizione, ma posso immaginare che delle apette dei primi anni sia stato mandato in circolazione il necessario e il resto immagazzinato nei caveau bancari e tenuto di scorta, mentre negli anni successivi quasi tutto il coniato venisse mandato in circolazione. Questo fa sì che le monete di certi anni si trovano per lo più circolate mentre quelle tesaurizzate sono rimaste in FDC. Sono solo ipotesi, ma non credo di andar troppo lontano dalla realtà dei fatti....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

david7

E' sempre difficile avere certezze in merito alla circolazione monetaria di quasi un secolo fa, ma facendo un raffronto con quanto accade oggi possiamo immaginare che i tagli più piccoli (come il 5 cent, che può essere paragonabile agli spicciolini da 1 e 2 Eurocent di oggi) fossero maggiormente tesaurizzati proprio perchè di scarso valore. Anche oggi capita di ricevere di resto di resto fiammanti monetine da 1 e 2 cent e poi accantonarle in un cassetto. Chiaro che più aumenta il valore facciale della moneta più questo fenomeno si attenua. A questo vanno aggiunte le politiche di immissione in circolazione della moneta che possono cambiare di anno in anno. E' solo una supposizione, ma posso immaginare che delle apette dei primi anni sia stato mandato in circolazione il necessario e il resto immagazzinato nei caveau bancari e tenuto di scorta, mentre negli anni successivi quasi tutto il coniato venisse mandato in circolazione. Questo fa sì che le monete di certi anni si trovano per lo più circolate mentre quelle tesaurizzate sono rimaste in FDC. Sono solo ipotesi, ma non credo di andar troppo lontano dalla realtà dei fatti....

@@Paolino67 ti ringrazio, era solo così una curiosità giusto per conoscenza e approfondimento!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×