Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Rossano

Scambiare o non scambiare, questo il dilemma...

Risposte migliori

Rossano

Negli ultimi mesi di ricerche, cioè da quando mi sono iscritto a questo benedetto forum, la passione ha subito un'intensificazione preoccupante, dovuta come sempre all'aumento delle conoscenze, e ho così cominciato a mettere comunque da parte anche le monete di una certa rarità che non sono obiettivo della mia collezione e i doppi.

Ora che si sono fatte un piccolo mucchietto di un centinaio di monete in esubero ho cominciato a chiedermi perché alla fine le tenga, e mi sono ovviamente risposto: "beh, ma per gli scambi, no?".

Ho quindi cercato la sezione scambi e ho cominciato a spulciare i vari post, pochi quelli dedicati alle circolate in realtà. Individuati quelli che facevano per me ho mandato qualche messaggio, e oggi che ho una mezz'ora libera ho steso i relativi elenchi di "ce l'ho - mi manca". all'atto di inviare le richieste mi sono fermato davanti a due difficoltà.

La prima, non so come ci si regoli a scambiare monete di diverso taglio, stato di conservazione, tiratura ed effettiva rarità, quindi non so cosa chiedere in cambio delle monete altrui. Ogni indicazione è benvenuta.

La seconda, decisamente più impegnativa: voglio davvero scambiare monete per completare la mia collezione? Pochi giorni fa avevo scritto in un post di un ritrovamento così: "Un piccolo tuffo al cuore, ogni volta che mi capita in mano una moneta di cui non riconosco nemmeno la figura e devo capire persino di che nazione è...", ed ogni volta che do un'occhiata alla mia collezione e ne rimiro i buchi vuoti pregusto il momento in cui sfogliando un rotolino o spulciando il resto nel palmo della mano ne salterà fuori una.

Per questo motivo non considero di acquistare monete nei negozi di numismatica; al più le reperisco personalmente (cioè fisicamente, di persona) alla fonte quando vengono emesse (vedasi le filiali della Banca d'Italia quando escono i commemorativi), oppure me le faccio acchiappare da amici e conoscenti nei paesi d'origine, ma insomma tutto deve riportare ad un mio rapporto personale e/o alla casualità del ritrovamento.

Gli scambi sono la linea grigia che delimita i due campi: alla fine le liste degli altri appassionati sono elenchi fissi che tolgono il gusto del ritrovamento casuale, e in questo non sono molto diverse dal listino prezzi di un numismatico; non si paga con il vile denaro ma con il frutto di propri ritrovamenti e questo è invece un fatto positivo, ma alla fine sempre uno scambio commerciale è; la propria collezione si completa in un attimo in maniera meccanica, a blocchi interi, senza fissare su di sé il segno del legame con la memoria dei singoli ritrovamenti che fanno per me il vero piacere della faccenda: "questa l'ho trovata al bar dell'università mentre aspettavo di dare l'esame di diritto privato; quest'altra invece pensa un po' me l'ha data di resto un ferramenta che si scusava di riempirmi le monete di spicci perché aveva finito i cinque euro, e questa qui viene dalla vacanza a Creta dove avevo conosciuto Apollonia... ah, Apollonia... e invece questo viene da un rotolino che avevo avuto dalla collega di mia sorella che lavora in banca, pazzesco che chiedendole di recuperarmi i rotolini le avevo detto che cercavo proprio quella da mesi, e al primo colpo eccola lì!"

Eccetera.

Ora, la questione è: meglio godersi tutto il lato romantico/rock della collezione di circolaNti (che è cosa diversa che collezionare circolaTi) e rischiare di rimanere più o meno per sempre senza le monete più rare, oppure sapere di poter giungere in tempi realistici a rimirare la perfezione della propria collezione completa? E se decido di non scambiare monete e di continuare a dannarmi l'anima fra richieste di piccoli cambi ai commercianti e caccia serrata ai rotolini bancari con relativo onere del cambio degli scarti, che cavolo me ne faccio delle tante monete comunque rare che però non mi interessano oppure sono doppie (e triple, e quadruple, e...), ma a cui ormai proprio perché le ho ritrovate io sono in qualche maniera affezionato, quindi di mettermi a spenderle non se ne parla nemmeno?

Eh... vedi quanto è pericoloso mollare il colpo il sabato pomeriggio e rilassarsi davanti al pc con una buona tazza di tè verde a portata di mano... :blum:
:help: :lazy:

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

enzo90

Bel dilemma! Il prossimo sabato però non rilassarti tanto perché se questo è l'effetto, è molto preoccupante :blum:

Comunque, dico la mia:

avere tanti doppioni, per cui vale la pena tenere, fa sempre comodo (magari per scambi che non avverranno mai ma almeno facciamo riposare la mente in pace senza rimorsi), tanto nel momento in cui deciderai di liberartene qualcuno ti benedirà...

a tutti i collezionisti brillano gli occhi quando trovano una moneta ed è una sensazione che, nonostante svanisca nel giro di una settimana, rimane il ricordo che ti fa quasi rivivere la stessa emozione. Solo che quando sfoglio il catalogo devo ammettere di essere un po' pessimista perché mi domando sempre "quand'è che mi capiterà una moneta del genere". In base a questo europessimismo anche io sto pensando di acquistare a un giusto prezzo monete che forse non vedrò mai e se aspettassi di trovarne in giro dovrei passare la mia vita a controllare milioni di euro. Ma il fattore preoccupante è che più passa il tempo e più la moneta circolante di qualche anno fa si usura. Quindi seppure dovesse capitarmi fra le mani (fortuna) dovrei sperare che fosse almeno BB (fortuna+fortuna = voglio troppo dalla vita). Allora, secondo me, puoi valutare lo scambio per monete che ne valgono la pena, tanto la ricerca non finisce mica qui! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

direi che se non ci si scambia le monete tra collezionisti, finisce lo scopo del collezionare.

E' proprio questo il bello, scambiare monete e pareri con gli altri..........che poi diventeranno amici d' incontri.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

papalcoins
Supporter

direi che se non ci si scambia le monete tra collezionisti, finisce lo scopo del collezionare.

E' proprio questo il bello, scambiare monete e pareri con gli altri..........che poi diventeranno amici d' incontri.

concordo,il ricordo del momento del ritrovamento rimane comunque ma appartiene al passato.

Conoscere persone che condividono la nostra passione e ottimizzare i doppioni aiuta nel

presente e nel futuro :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arciduca

@@Rossano , hai espresso diversi pensieri molto molto profondi per l'animo di un collezionista.

Per non scrivere un poema che renderebbe la Divina Commedia alle dimensioni di un Bignami, mi limito ad esprimere una considerazione sugli scambi.

Di tutte le "rarità" che trovo, salvo fino a tre pezzi, le altre le inserisco nell'osservatorio e poi le rimetto in circolazione, portandole in un posto dove so che le mettono dentro nei sacchi da consegnare al corriere portavalori.

Condivido in toto la sensazione del guardare una raccolta composta da pezzi tutti legati all'emozione della casualità del momento in cui si sono trovati i singoli componenti; anche io all'inizio seguivo questa linea;

ora invece il mio approccio è cambiato, soprattutto dopo che mi sono reso conto che è quasi impossibile completare una collezione stando fermo in un posto, perchè in questo girano più o meno, salvo eccezioni, monete sempre degli stessi stati.

Io, per esempio, mi trovo a Trieste: qui trovi Germania, Austria,Belgio, Slovenia, ; rarissimamente una CC spagnola, raramente Lussemburgo.

Quando stavo a Bolzano, era più facile trovare Lussemburgo, però una slovena non la trovavi nemmeno col microscopio.

Ergo: o adotti gli scambi o i buchi nell'album ti procureranno sempre un giro d'aria.

Io con gli scambi non ho ancora cominciato, ma questo per il solo motivo che mi sono dato la parola con un'altro appassionato, e per evitare di fargli magari un torto privandolo di quanto gli interessa, aspetto che lo scambio sia concluso prima di imbastirne nuovi.

Con che criterio scambio? Inannzitutto facciale per facciale ( ti do una moneta da 2 euro, tu mi dai 1 o più monete per lo stesso facciale, o viceversa); cerco di adoperare il criterio di equità, ovvero quello di un certo equilibrio nelle tirature; mi terrò però sempre un margine di discrezionalità... Per esempio non andrei a fare troppo il rigido sulle CC slovene, che qui trovo con relativa facilità...

Da tempo cerco di stilare per bene una mia manco lista ed un elenco di doppie. E' un lavoraccio...

Intanto ho finito gli album, adesso la conta dei buchi sarà più faciel.

Conto di terminare il lavoro in modo da poter avere i due elenchi pronti prima di Veronafil...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossano

Occavolo, anche la numismatica ha il suo appuntamento istituzionale annuale a Verona Fiere! :mega_shok:

Io mi occupo di vino... :drinks:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arciduca

Non parliamo di Vinitaly per favore!

... solo per miracolo non ci ho rimesso la patente... :-D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossano

Voglio ringraziarvi tutti per le considerazioni espresse, era proprio quello che speravo di leggere, venire a sapere che anche con le monete, come con il vino e qualunque altra passione, si fa finta di avere una mania legata ad un particolare oggetto, ma il vero fine ultimo è la condivisione con gli altri appassionati, che vuol dire sfruttare le monete come occasione e quasi scusa per conoscere nuove persone con cui scoprire -forse- affinità, o almeno -certamente- occasione di confronto e approfondimento umano.

Grazie in particolare a @@papalcoins per il passaggio sul senso del tempo, sul rischio del collezionista di rivolgersi al passato, e sull'occasione che invece si offre di stare nel presente e rivolgersi al futuro.

E ora scusatemi, ho parecchie liste scambio da spulciare... ;)

Modificato da Rossano
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

Io ho mollato un po gli scambi delle circolate nonostante ne abbia fatti molti qui nel forum

E tutti con soddisfazione .

Lo scambio delle circolate euro é molto semplice.

Spesso al facciale.

Le fior di conio che di trovano facilmente nei

Rotolini si scambiano per altrettante fior di conio ,

Sempre al facciale

Il fatto é che ho notato che sono invece difficli scambi

Per monete di valore superiore diciamo ai 20 30 euro ciascuna

Perché io ti offro , ma in cambio spesso trovo gran liste di monete di valore

Troppo basso per imbastire lo scambio .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×