Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
antvwaIa

Periodi di emissione della monetazione imperiale

Risposte migliori

antvwaIa

Un Autore tedesco, Helmut Mostecky, nello studio dei ripostigli monetari del basso impero fa riferimento a una sequenza di "periodi di emissione" correlati ai differenti rovesci. Qui di seguito viene parte di una tabella estratta da un suo studio (Sassari I e II sono denominazioni di ripostigli monetari):

a9ohtg.jpg

Ho l'impressione che questi "periodi di emissione" siano stati definiti in qualche altra opera, forse da Kent e i suoi collaboratori, ma non riesco a capire di quale opera possa trattarsi. In Carson-Hill-Kent Late Roman Bronze Coinage si parla di periodi di emissione, ma riferiti al secolo precedente.

Qualcuno di voi sa da dove Mostecky possa aver desunto i suoi "periodi"?

Grazie.

Antvwala

Modificato da antvwaIa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

io mi sono fatto un'idea..... ha seguito una logica mixata est/ovest per imperatore o fatto particolare...esempio

317 - periodo di ritrovato equilibrio tra Costantino I e Licinio, e nascita di Costantino II e Costanzo II

348 - Costanzo II si è quasi sbarazzato di Costante e non ha ancora il problema Magnenzio - 348 se non erro si chiude il conflitto in Mesopotamia

364 - nomina Valente e Valentiniano I

378 - Valente muore e c'è la battaglia di Adrianopoli

395 - muore Teodosio I

408 - nomina Teodosio II

425 - si chiude la questione Giovanni Primicerio e nomina Valentiniano III

non ha seguito un filone puramente per imperatore...ma in mix, diciamo "per sommi capi"...almeno così a me pare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Sì, sono d'accrdo con te Poemenius, che sia basicamente questa la logica utilizzata (che condivido solo al 70%). Tuttavia Mostecky la usa con riferimento allo studio di un ripostiglio dove le monete più antiche sono proprio le lupette: ciò nonostante parte dal periodo XIII, il che mi fa pensare che utilizza uno schema preso da altri autori.Carson, Hill e Kent nell'opera sopra citata parlano di quattro periodi di emissione, simili tra loro ma non esattamente identici per le diverse zecche:

I periodo: 324-330

II periodo: 330-335

III periodo a: 335-337

II periodo b: 337-341

IV periodo: 341-346

Dunque il XIII periodo indicato da Mostecky copre ampiamente i primi quattro periodi di Carson-Hill-Kent e perciò non mi pare che siano loro la sua fonte. Chi potrebbe esserlo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

devo leggermi l'articolo...in tedesco :) ci ragiono poi ti dico la mia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×