Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
delagren

Cabinet des Medailles

Risposte migliori

delagren

Cari tutti,

questo fine settimana sono stato a Parigi e, per la prima volta, ho pensato di ritagliarmi un paio d'ore per me per dedicarmi alla collezione del Cabinet, che tanto spesso vediamo citata qui da noi.

Vado sabato in Rue de Richelieu, dopo una sommaria ricerca sul net per gli orari (sabato, aperto dalle 13 alle 16.45!!!): il glorioso edificio, sede "storica" della Biblioteca Nazionale di Francia, è praticamente sventrato da enormi lavori di ristrutturazione.

Vago alla ricerca di una qualche indicazione sulla collezione, e non trovo assolutamente nulla, se non - sui cartelli di cantiere - che lo stesso dovrebbe chiudersi a novembre 2014: sono del mestiere, prima di un anno almeno qui la fine non si vede...

Il giorno dopo vado al Louvre approfittando della gentilezza di un amico colà Conservatore delle Collezioni: mentre giriamo, gli racconto la mia disavventura del giorno prima e lui si offre di accompagnarmi, perché gli risulta che la collezione di monete dovrebbe essere visitabile.

Corriamo, ed effettivamente dall'ingresso del personale sul retro, con parecchie difficoltà a trovarlo, riusciamo ad accedere alle sale della collezione, non intaccate (ancora) dai lavori, ove due custodi annoiatissimi leggono il giornale: non un libro, non un catalogo.

In un allestimento ottocentesco veramente brutto e affastellato, favolosi pezzi di oreficeria antica e medioevale, sigilli, bolle, reliquiari, pastorali, glittica meravigliosa, i resti del corredo funebre di Childerico... Ma le monete?

Salgo al secondo piano: mostra "le rouge et le noir", stendhaliano titolo per una esposizione dei vasi greci a figura rossa del nostro Duca: una cinquantina di pezzi straordinari, negletti e abbandonati: me li godo insieme al mio amico... Ma le monete?

Finalmente, in un angolo, adocchio una vetrinetta con lente scorrevole, e finalmente, la "collezione" esposta: un decadramma di Atene, un Demareteion, sei decadrammi: uno di Cimone e cinque di Eveneto (chissà perché, esposti sulla quadriga).

Poi altri tre o quattro multipli siracusani, un tetradramma di Naxos, un paio di aurei... Una decina di altre monete del mondo greco, e basta.

Pezzi stupendi e rari, che valeva la pena vedere anche se non particolarmente ben conservati, eppure... Resto un po' deluso, e a leggere le "traversie" di chi vuole visionare i monetieri di Siracusa, di Napoli etc sento che purtroppo anche gli altri non stanno meglio di noi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

E' sempre un po' triste leggere queste notizie. Notizie che, comunque, mi confermano l'ipotesi che, una volta scomparsi i collezionisti, le monete finiranno nei magazzini e nell'oblio. Mala tempora currunt...

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Un momento. A me risulta che, proprio per i grandi lavori di ristrutturazione dell'edificio della Biblothéque Nationale, il medagliere non è più visitabile e buona parte del materiale (quasi tutte le monete greche e romane provinciali) del medagliere è stato messo in scatoloni depositati nel caveau della Banca Centrale….

Un brutto momento per gli studiosi del settore e per questa ragione queste monete furono frettolosamente fotografate e le foto immesse nel sito del medagliere (anche se in questi giorni appare bloccato da problemi)….

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

delagren

Credo bene che la collezione sarà riorganizzata dopo i lavori, certamente con criteri museografici più moderni e godibili - e non solo quella numismatica, anche quelle di oreficeria e glittica: ci sono cose veramente meravigliose!

Quello che spiace è la totale mancanza di informazioni al visitatore, ed un'aria di "arrangiamento" che mi ricordava i Bronzi di Riace al palazzo del Consiglio Regionale di Reggio...

Da qui la considerazione che tutto il mondo è paese, poi lo sappiamo che la collezione de Luynes resta quel che è e speriamo di poterla rivedere presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

proklès

A small consolation: All the coins are visible through the website of the National Library.

You just need to go to http://catalogue.bnf.fr/ and type for instance "akragas + didrachme" or "syracuse + monnaie".

This catalogue is very rich and worth the visit (with pictures in good resolution)

However, it is not (yet) possible to conduct detailled searches as there is no complete description of the coins. Nothing is said about the obverse/reverse of the coins.

Enjoy ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Not all coins, only Greek (including Greek imperial).

The Roman republican and imperial coins are still missing in the website….

In any case, a very good enterprise and I hope that also other important public collections can insert their material.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Credo bene che la collezione sarà riorganizzata dopo i lavori, certamente con criteri museografici più moderni e godibili - e non solo quella numismatica, anche quelle di oreficeria e glittica: ci sono cose veramente meravigliose!

Quello che spiace è la totale mancanza di informazioni al visitatore, ed un'aria di "arrangiamento" che mi ricordava i Bronzi di Riace al palazzo del Consiglio Regionale di Reggio...

Da qui la considerazione che tutto il mondo è paese, poi lo sappiamo che la collezione de Luynes resta quel che è e speriamo di poterla rivedere presto!

I lavori della Bibliotheque Nationale erano stati ampiamente annunciati assieme alle scuse per i visitatori/ frequentatori del Cabinet

L'esposizione delle monete/medaglie/ oreficeria al primo piano risentiva di criteri museali vecchi e desueti e , credo , sia stretta parente della vetrina chd hai potuto ammirare

Vi e' pero' da dire che per i veri interessati d gli studiosi , dietro lettera di presentazione, si aprivano le porte del vero Cabinet con la possibilita' di vedere dal vero le monete e medaglie , esattamente come succede al British Museum e in tanti altri grandi musei

Inoltre buona parte delle collezioni sono digitalizzate

Queste due cose da noi non succedono se non molto raramente. Le monete sono quasi sempre inaccessibili ( anche agli studiosi - almeno in alcuni dei grandi musei) e per la digitalizzazione - fatta eccezione per le raccolte di Bologna - stiamo molto indietro

Tutto il mondo non e' Paese...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×