Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
uzifox

Un nuovo catalogo fotografico del Regno: pareri?

Risposte migliori

uzifox

Ciao a tutti,

vorrei chiedere un parere a tutti gli appassionati della monetazione del Regno d' Italia e in particolare di quella di Vittorio Emanuele III.

Partendo dal presupposto che a tanti di noi piaccioni i cataloghi d'asta cartacei perchè spesso è possibile vedere tante immagini di bellissimi e rari esemplari tutti insieme spesso dotate di ingrandimenti (i primi cataloghi che mi vengono in mente sono ad esempio quelli della collezione Vitalini o De Micheli o anche Collezionista Ghemmese) cosa ne pensereste di un libro fotografico/catalogo in cui al di là dei dati presenti sui più comuni cataloghi ed escludendo valutazioni economiche fosse possibile vedere OGNI ESEMPLARE anno per anno, dritto e rovescio di tutti gli esemplari comprese le prove che hanno portato poi ad una determinata tipologia?

Un libro d'arte insomma in cui trovare immagini 17x 17 cm di ogni lato di ogni moneta in modo da apprezzare tutte le incisioni e le caratteristiche... In fondo quando visualizziamo immagini di monete sui nostri monitor mediamente le dimensioni sono queste se ci fate caso.

Vi piacerebbe l'idea di un libro del genere?

Date i vostri pareri ma anche dubbi.... proposte... obiezioni.... insomma dite tutto quello che vi viene in mente sull'argomento.

Saluti

Simone

Modificato da uzifox
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

A me piacerebbe.Mi chiedo però se ha senso in un libro d'arte mostrare una sequenza di monete assolutamente uguali (verosimilmente in FDC, quindi identiche) in cui cambia solo la data.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Personalmente preferisco una moneta per tipologia fotografata in dimensioni reali e con relativi ingrandimenti dei particolari. Il tutto accompagnato da descrizioni e note .

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Ciao @@uzifox

se non erro è già stato realizzato un qualcosa di simile ed anche in meglio:::::::"La monetazione di Vittorio Emanuele III.Raccolta legislativa commentata dal gennaio 1900 al dicembre 1947" a cura di M.Cappellari,M.Rongo e S.Ascenzi( in questo ensamble :D sei uno dei protagonisti,se la memoria non m'inganna)

Certo non vi sono prove e progetti in questa pubblicazione da me citata ma potrebbe fare al caso poiché oltre a gratificare gli occhi si va anche a gratificare la cultura leggendo sulla legislazione che portò a coniare le monete del Regno del Re numismatico

Proprio mentre sto scrivendo,mi si affaccia nella mente il catalogo d'asta della Numismatica Varesi dedicato alla vendita di monete di Vittorio Emanuele III,(la vendita risale,mi sembra,alla fine del secolo scorso)con anche qualche prova e progetto ed in cui vi sono belle foto dei lotti messi in vendita anno per anno.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Mi fa impressione leggere "alla fine del secolo scorso"......

È così :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

A me piacerebbe.Mi chiedo però se ha senso in un libro d'arte mostrare una sequenza di monete assolutamente uguali (verosimilmente in FDC, quindi identiche) in cui cambia solo la data.

Ok un primo apprezzamento, ottimo.

Il senso... Giusto. Questa è una buona obiezione.

In generale l'idea che potrebbe muovere un lavoro del genere è il senso di completezza: avere sottomano una sorta di "collezione perfetta".

Con l'aggiunta di averla sottomano "in alto ingrandimento" (un 5x - 6x...praticamente la visione con una lente di ingrandimento) sia la moneta rara e blasonata che quella più comune.

Attualmente infatti l'impostazione dei cataloghi d'asta che ho nominato nel post iniziale è di mantenersi su un 2x o 3x massimo come negli esempi che allego. Sia chiaro, ottimo effetto sulla carta, bellissimo lo stesso ma comunque non consente di apprezzare alla perfezione la moneta tant'è che spesso le stesse case d'asta consentono di vedere anche foto ingrandite sui loro siti.

Se ci fate caso da questi esempi che allego infatti le immagini sono comunque piccole a schermo sono le classiche immagini che qui sul forum fanno dire "allega foto più grandi perchè così non ti possiamo aiutare"

Il problema "noia" riguardante la successione in carrellata di foto tutte uguali in cui cambia solo la data (il caso ad es. delle spighe, delle api e di vari altri tipi) in effetti è possibile. Dipende però come viene impostato il lavoro: tu chiaramente hai pensato ad un' impostazione in successione Pagani (come ho già fatto anche io nella bozza :P) ma niente vieta di procedere ad un'impostazione per anno come fu fatto da Varesi nel catalogo d'asta della Collezione d'Incerti.

Saluti

Simone

post-1512-0-34927000-1412498722_thumb.jp

post-1512-0-28021300-1412498794_thumb.jp

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Io invece pensavo ad una cosa del genere:

formato A4 carta patinata come comuni cataloghi d'asta.

Una coppia a dimensioni naturali, segue ingrandimento (sono 17 cm x 17 cm contro i 3,55 cm originali della moneta)

Foto prima delle prove e poi della moneta finale.

Allego una bozza.

VITTORIO EMANUELE III.pdf

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Personalmente preferisco una moneta per tipologia fotografata in dimensioni reali e con relativi ingrandimenti dei particolari. Il tutto accompagnato da descrizioni e note .

Ciao @@uzifox

se non erro è già stato realizzato un qualcosa di simile ed anche in meglio:::::::"La monetazione di Vittorio Emanuele III.Raccolta legislativa commentata dal gennaio 1900 al dicembre 1947" a cura di M.Cappellari,M.Rongo e S.Ascenzi( in questo ensamble :D sei uno dei protagonisti,se la memoria non m'inganna)

Certo non vi sono prove e progetti in questa pubblicazione da me citata ma potrebbe fare al caso poiché oltre a gratificare gli occhi si va anche a gratificare la cultura leggendo sulla legislazione che portò a coniare le monete del Regno del Re numismatico

Proprio mentre sto scrivendo,mi si affaccia nella mente il catalogo d'asta della Numismatica Varesi dedicato alla vendita di monete di Vittorio Emanuele III,(la vendita risale,mi sembra,alla fine del secolo scorso)con anche qualche prova e progetto ed in cui vi sono belle foto dei lotti messi in vendita anno per anno.

--Salutoni

-odjob

Non pensavo ad un catalogo vecchio stile, ce ne sono già e fatti bene per lo scopo che si prefiggono. Nè un libro con scopi divulgativi come quello dei decreti.

Metterei sicuramente le tirature in appendice. Ma per quanto riguarda le stesse descrizioni dovrei valutare il da farsi in modo da coniugarla con la successione delle immagini...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Piú o meno è lo scopo per cui è stato fatto il catalogo online del sito quindi non può che piacermi come idea.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elledi

Ciao a tutti,

vorrei chiedere un parere a tutti gli appassionati della monetazione del Regno d' Italia e in particolare di quella di Vittorio Emanuele III.

Partendo dal presupposto che a tanti di noi piaccioni i cataloghi d'asta cartacei perchè spesso è possibile vedere tante immagini di bellissimi e rari esemplari tutti insieme spesso dotate di ingrandimenti (i primi cataloghi che mi vengono in mente sono ad esempio quelli della collezione Vitalini o De Micheli o anche Collezionista Ghemmese) cosa ne pensereste di un libro fotografico/catalogo in cui al di là dei dati presenti sui più comuni cataloghi ed escludendo valutazioni economiche fosse possibile vedere OGNI ESEMPLARE anno per anno, dritto e rovescio di tutti gli esemplari comprese le prove che hanno portato poi ad una determinata tipologia?

Un libro d'arte insomma in cui trovare immagini 17x 17 cm di ogni lato di ogni moneta in modo da apprezzare tutte le incisioni e le caratteristiche... In fondo quando visualizziamo immagini di monete sui nostri monitor mediamente le dimensioni sono queste se ci fate caso.

Vi piacerebbe l'idea di un libro del genere?

Date i vostri pareri ma anche dubbi.... proposte... obiezioni.... insomma dite tutto quello che vi viene in mente sull'argomento.

Saluti

Simone

Una eccellente idea. Le foto dovrebbero essere tutte uguali a mio parere. Nel senso provenire dalla stessa mano.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

@@elledi

In linea teorica sarebbe preferibile ed è il principio che già ho adoperato nel raccogliere queste immagini ma quando si parla di grosse rarità ho dovuto attingere da diverse fonti...

Saluti

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Layer1986

a memoria il catalogo varesi "re numismatico" fa un discorso del genere... monete tutte in alta conservazione divise per anno con prove annesse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Ottima idea ma, come ha già detto elledi, le foto dovrebbero provenire tutte da una stessa fonte, per essere uniformi.

Altra difficoltà: la risoluzione. Un monitor lavora a 72 o 75 dpi (punti per pollice), la stampa necessita di 300 dpi per la risoluzione ottimale.

Ergo, una foto a 900 dpi potrà sopportare un livello di ingrandimento x3 oltre il quale andrà via via a "sgranare" (perdita di definizione).

Già sarebbe una impresa non da poco trovare tutte (o quasi tutte) le foto provenienti da una unica fonte, reperirle poi a 1800 dpi perchè possano reggere un infrandimento di 6 volte.......la vedo dura, salvo farle ex novo.

In ogni caso l'idea mi piace ;)

Modificato da Alberto Varesi
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

prtgzn

L'idea piace anche me. Ho visto l'esempio che hai messo del "Cappellone 2^ prova" e concordo con Varesi sul fatto che ingrandendo si sgrana la foto. Infatti la foto non è proprio nitida, però l'idea è valida.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk

L'idea in se la trovo ottima, purtroppo un BEL catalogo fotografico (omogeneo in termini di qualità delle monete, e qualità delle immagini) ha dei presupposti che difficilmente possono essere raggiunti

Le foto dovrebbero essere scattate in condizioni simili (in termini di illuminazione e 'posa' della moneta) e idealmente Il 'manico' per le foto e l'attrezzatura dovrebbe essere la stessa

Servirebbero monete di conservazione omogenea (idealmente FDC) in una collezione completa

Questa condizione è quasi raggiunta nelle aste di grandi collezioni di famose case d'asta che oltre ad avere committenti che affidano grandi collezioni investono anche in un ottimo lavoro fotografico (che ha costi elevati). La prima che mi viene in mente come qualità al top è Genevensis e Kuenker (e il 'manico' che ha scattato - almeno un tempo - era lo stesso, una nota azienda tedesca)

Il compromesso è già visibile nei cataloghi de Lamoneta, raccolte variopinte ed eterogenee (per qualità delle monete, qualità delle foto, illuminazione, risoluzione, ecc ecc), che non credo si avvicinino però molto all'idea di Uzifox espressa nel primo post

Personalmente l'idea di Uzifox me la sono già realizzata per la mia collezione, anche se mi capita spesso che riguardando foto scattate anni fa mi sento costretto a prendere la moneta dalla banca, stativo e macchina fotografica per ripetere lo scatto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

@@rickkk

L' idea è nata dalla consapevolezza che la mia collezione non potrà mai giungere alla completezza delle grandi collezioni quindi anche per rendere lo "studio" della collezione del regno più interessante mi sono messo a raccogliere le immagini delle grosse rarità che passavano in giro sul web senza un preciso ordine, poi però ho deciso di dare un ordine preciso a questo mucchio di immagini.

Non trovando poi soddisfacente la qualità di molte di queste foto (anche perchè nel tempo la qualità delle foto dei cataloghi d'asta è migliorata molto) ho deciso di attingere solamente alle foto di 3-4 famose case d'aste che hanno una qualità piuttosto simile nelle loro foto e sui cui listini passano quasi costantemente grosse rarità e altissime conservazioni.

Per ora ho ottenuto un risultato piuttosto omogeneo considerando il fatto che è una cosa amatoriale.

Poi però come suggerito giustamente da @@Alberto Varesi il salto di qualità per un prodotto editoriale di livello alto si scontra con fattori tecnici come i dpi delle foto e qui la cosa si complica....

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Domanda: valutereste positivamente solo un libro che presenti una foto per pagina (parliamo lo ripeto di 17 x 17 cm circa) o vi "accontentereste" anche di vedere due foto per pagina (parliamo di circa 12 x 12cm ognuna)?

Dritto in alto e rovescio in basso per capirsi...

Questa seconda soluzione permetterebbe primo di dimezzare la quantità di pagine necessarie (attualmente per il solo VEIII sono arrivato a circa 600 facciate e ancora mancano moltissimi esemplari) secondo non andrebbe a interrompere....uhm... come dire... "l'unità" della moneta...insomma si vedrebbe l'esemplare nel suo insieme

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Le due foto in una unica pagina mi sembra una soluzione ottima, forse quella ideale.....

Non riporterei gli ingrandimenti di tutte le monete per millesimo; a mio avviso diventerebbe "monotono" e per certi versi inutile.

Metterei però gli ingrandimenti della data e di tutte quelle varianti o caratteristiche particolari che si possono riscontrare (es. il particolare della legenda del 5 cent. 1913 con e senza punto)

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oldgold

Buona sera.

Sono arrivato a questa discussione mosso dalla sentita necessità di procurarmi un libro sulla monetazione di VEIII al fine di incrementare la mia molto modesta cultura attuale. Essendo in questo mondo da poco magari sono la persona meno indicata per dare consigli non avendo mai preso in mano un catalogo d'asta ecc, però so cosa mi piacerebbe avere e devo dire che la vostra idea è molto bella. Sopratutto se corredata da una buona diciamo "storia" della moneta.

Poi ripeto.. questo è solo il parere di un ragazzo inesperto..

Per ora vedrò comunque di procurarmi il libro che avete citato - La monetazione di VEIII. Raccolta legislativa commentata dal gennaio 1900 al dicembre 1947 - così da poter iniziare a studiare seriamente..

Grazie a tutti e scusate l'intrusione..

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

prtgzn

Anch'io propenderei per l'idea di Varesi. Una sola tipologia ed eventualmente ingrandimenti del solo particolare che crea la variante: senza punto, numero ribattuto, astina della in più, etc.

In risposta a oldgold: nessun commento qui sul forum è inteso come un'intrusione, anzi qualsiasi intervento e parere è ben'accetto, perché è l'insieme di tante idee che alla fine crea il progetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oldgold

Buona sera a tuttti!

Cercando informazioni riguardo al libro "La monetazione di VEIII. Raccolta legislativa commentata dal gennaio 1900 al dicembre 1947" sono incappato nella discussione relativa quì sul forum e ho scoperto che l'avete redatto voi!!

Volevo quindi farvi i miei sinceri complimenti per il lavoro, che dalla prefazione e dalle immagini sembra davvero notevole! Ora devo averlo per forza!!!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Le due foto in una unica pagina mi sembra una soluzione ottima, forse quella ideale.....

Non riporterei gli ingrandimenti di tutte le monete per millesimo; a mio avviso diventerebbe "monotono" e per certi versi inutile.

Metterei però gli ingrandimenti della data e di tutte quelle varianti o caratteristiche particolari che si possono riscontrare (es. il particolare della legenda del 5 cent. 1913 con e senza punto)

@@prtgzn Credo anche io che questa impostazione alla fine sia quella preferibile.

Tuttavia nei giorni scorsi facendo varie prove forse ho trovato una soluzione alternativa, un compromesso diciamo, sempre bello esteticamente ma che eviti lo "spreco" di spazio e il rischio "monotonia" della ripetizione dei millesimi (il tutto senza compromettere lo spirito "di completezza" dell'ipotetico volume.)

Vediamo un pò...

Ringrazio tutti per gli spunti e i suggerimenti che stanno venendo fuori.

@@oldgold Ogni parere è ben accetto da chiunque venga. Gli spunti costruttivi sono solo che graditi. ;)

Saluti

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Le due foto in una unica pagina mi sembra una soluzione ottima, forse quella ideale.....

Non riporterei gli ingrandimenti di tutte le monete per millesimo; a mio avviso diventerebbe "monotono" e per certi versi inutile.

Metterei però gli ingrandimenti della data e di tutte quelle varianti o caratteristiche particolari che si possono riscontrare (es. il particolare della legenda del 5 cent. 1913 con e senza punto)

@@prtgzn Credo anche io che questa impostazione alla fine sia quella preferibile.

Tuttavia nei giorni scorsi facendo varie prove forse ho trovato una soluzione alternativa, un compromesso diciamo, sempre bello esteticamente ma che eviti lo "spreco" di spazio e il rischio "monotonia" della ripetizione dei millesimi (il tutto senza compromettere lo spirito "di completezza" dell'ipotetico volume.)

Vediamo un pò...

Ringrazio tutti per gli spunti e i suggerimenti che stanno venendo fuori.

@@oldgold Ogni parere è ben accetto da chiunque venga. Gli spunti costruttivi sono solo che graditi. ;)

Saluti

Simone

In realtà l'intervento di Alberto Varesi è beneaugurale e promettente perchè dovrebbe possedere le foto idonee per un volume di questo tipo (collezione d'Incerti). Si tratta di vedere se ne valga veramente la pena perchè riproporre l'ingrandimento di uno stesso tipo per tutti gli anni può essere idealmente bello, in realtà noioso e ripetitivo.

Tuttavia rappresentare le foto di ogni moneta con ingrandimento di un esemplare di uno specifico anno, e foto di adeguata dimensione per gli altri anni ed eventuali ingrandimenti di "particolari" (dunque una versione rivista, integrata ed abbellita del catalogo dell'asta Varesi del 2000) potrebbe essere interessante ma soprattutto fattibile!

:)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato

Prova a sfogliare il catalogo della Nomisma 50...è una buona traccia di lavoro!

Due monete per pagina, grandezza reale e ingrandimento.

Nota e storia di ogni singola moneta con annotazioni di eventuali varianti, potrà completare la scheda.

E' una ottima idea....portala avanti.

La monetazione di Vittorio Emanuele III non è poi così ampia, mettere insieme tutti gli esemplari per tipologia non è cosa impossibile.

Più complicato diventa per le prove....alcune sono praticamente sconosciute al mercato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Prova a sfogliare il catalogo della Nomisma 50...è una buona traccia di lavoro!

Due monete per pagina, grandezza reale e ingrandimento.

Nota e storia di ogni singola moneta con annotazioni di eventuali varianti, potrà completare la scheda.

E' una ottima idea....portala avanti.

La monetazione di Vittorio Emanuele III non è poi così ampia, mettere insieme tutti gli esemplari per tipologia non è cosa impossibile.

Più complicato diventa per le prove....alcune sono praticamente sconosciute al mercato.

Il Nomisma 50 purtroppo non ce l'ho però soprattutto per quanto riguarda la dimensione delle foto ho trovato comuqnque molti spunti sul Nomisma Collezione Vitalini.

Per quanto riguarda nota e storia di ogni singola tipologia, sono ancora indeciso sul da farsi perchè il mio intento non è quello di sostuire i cataloghi attuali (che vanno benissimo con le loro varie notizie, dati, classificazioni, etc...) ma piuttosto di affiancarli fotograficamente, integrarli su questo aspetto che il più delle volte è molto carente se non insufficiente.

Grazie per l'incoraggiamento. Intanto sto procedendo a piccoli passi nella bozza...poi vediamo che ne viene fuori. :)

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×