Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
conrad59

Un Ducato di Ferdinando II

Risposte migliori

conrad59

Salve, su Ebay internazionale ho visto questo ducato di Ferdinando II d'Aragona in asta, attualmente , a 13.600. Cosa ve ne pare?

post-33550-0-43023900-1414423961_thumb.j

post-33550-0-75424600-1414423969_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il collezionatutto

Penso siano tanti soldini, ma è anche bello bello però.. il ritratto è fresco e privo di graffi di conio..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Troppi........la moneta è del tipo FERNANDVS al d/ ed al r/ PR 2c .... e non è di Ferdinando II ma Ferdinando il Cattolico (1504 - 1516).

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Ti confermo l'identificazione. Si tratta di Ferdinando II (1479-1516) (dinastia Trastàmara), in Italia noto come Ferdinando il Cattolico (1504-1516).

La moneta è abbastanza rara ma sinceramente trovo la stima che hai indicato abbastanza alta...

Rif. P/R n°2c - MIR 117/4 - Crusafont n° 3187

Qui un passaggio d'asta:

http://www.acsearch.info/search.html?id=550401

Modificato da fedafa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Confermo Ferdinando il cattolico ufficialmente come Ferdinando II Trastamara, concordo con chiunque mi ha preceduto, il ritratto è tra quelli rinascimentali più fini ed apprezzati. Fino a pochissimi anni fa un buono spl era sotto i 10mila euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti, Vi chiedevo...è normale che il viso del sovrano sembra ribattuto? Due nasi, due menti e così via?

Grazie delle risposte....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

Penso che potrebbe essere uno slittamento del conio in fase di battuta.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Penso che potrebbe essere uno slittamento del conio in fase di battuta.

Grazie @@claudioc47, certo comparandolo con quello posto da @@fedafa, lo slittamento di conio è evidente..questo comporta una riduzione del grado di conservazione del ducato?

550401.m.jpg

Ducato Napoli b.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Penso che potrebbe essere uno slittamento del conio in fase di battuta.

Ciao Claudio, si tratta di un piccolo difetto caratteristico dei conii incisi con il cesello, questo attrezzo è noto agli esperti di storia dell'arte e le monete autentiche (dei veri capolavori rinascimentale) battute con questi conii spesso si possono distinguere dai falsi proprio per queste caratteristiche. Caro Claudio. . .. tu sai bene cos'è il cesello ma ti prego di non rivelare nei dettagli qual è il segno caratteristico che lascia su un conio perché potrebbe essere un aiuto per i falsari che ci leggono.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

Ciao Claudio, si tratta di un piccolo difetto caratteristico dei conii incisi con il cesello, questo attrezzo è noto agli esperti di storia dell'arte e le monete autentiche (dei veri capolavori rinascimentale) battute con questi conii spesso si possono distinguere dai falsi proprio per queste caratteristiche. Caro Claudio. . .. tu sai bene cos'è il cesello ma ti prego di non rivelare nei dettagli qual è il segno caratteristico che lascia su un conio perché potrebbe essere un aiuto per i falsari che ci leggono.

@@francesco77 tranquillo questi particolari non li divulgo. Toglimi una curiosità, secondo te è leggermente tosata sulla sx, o è un decentramento. Un qSpl ci sta'? O ho esagerato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Come detto, e confermato anche da Davide la base è troppo alta.....è passato qualche annetto certo, ma la conservazione (di questo del post) non è di quelle ottimali.

Questo invece (Sincona) è l'ultimo passato ed ha fatto una bella cifra, ma il tondello è :good:

http://www.acsearch.info/search.html?term=ducato+ferdinando+il+cattolico&category=2&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ot=1&images=1&currency=usd&order=0&company=

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Ti confermo l'identificazione. Si tratta di Ferdinando II (1479-1516) (dinastia Trastàmara), in Italia noto come Ferdinando il Cattolico (1504-1516).

La moneta è abbastanza rara ma sinceramente trovo la stima che hai indicato abbastanza alta...

Rif. P/R n°2c - MIR 117/4 - Crusafont n° 3187

Qui un passaggio d'asta:

http://www.acsearch.info/search.html?id=550401

Se la zecca e' Napoli il sovrano e' noto come Ferdinando il Cattolico , come Ferdinando II si potrebbe confondere con Ferrandino timo discendente aragonese

Diversamente se invece la zecca e' spagnola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

@@francesco77 tranquillo questi particolari non li divulgo. Toglimi una curiosità, secondo te è leggermente tosata sulla sx, o è un decentramento. Un qSpl ci sta'? O ho esagerato?

Ehehehe, bravo sulla differenza tra bulino e cesello .............. vedo che hai capito. Ho letto la discussione sul ducato 1684. :good:

Comunque tutte le monete rinascimentali italiane sono a rischio tosatura (da quelle piemontesi a quelle siciliane), ed anche se questa parola è un po' grossa devo confessarti che ad occhio e croce un'impercettibile sforbiciata di metallo a questo tondello è stata data. Ma attenzione, per stabilire se la moneta è stata oggettivamente tosata bisogna prima di tutto verificare il peso del tondello. Se questo risulta essere di peso giusto ma mancante di una minima parte della leggenda allora la parola "tosata" viene tradizionalmente sostituita da "decentrata". Se il peso è inferiore e la leggenda mancante in parte allora si può parlare di "leggermente tosata" o "tosata". Diciamoci la verità: la tosatura va segnalata quando è evidente altrimenti si crea solo allarmismo inutile. Ad ogni modo questa piaga era diffusissima a Napoli nel XVII secolo e meno in epoca precedente. L'esemplare sub judice è di notevole freschezza di metallo e dai bei rilievi, a parer mio un q.SPL ma per esserne certo ci vorrebbe sempre una valutazione de visu perchè spesso le foto non rispecchiano le effettive caratteristiche del metallo e la loro lucentezza o freschezza reale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Se la zecca e' Napoli il sovrano e' noto come Ferdinando il Cattolico , come Ferdinando II si potrebbe confondere con Ferrandino timo discendente aragonese

Diversamente se invece la zecca e' spagnola.

Mi pareva di aver specificato il distinguo nel mio post ;).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×