Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Legio II Italica

Alessandro Severo e la Providentia

Risposte migliori

Legio II Italica

Con un po’ di rammarico ho notato che il mio precedente post “Marco Aurelio e Mercurio” non ha suscitato risposte e interventi di discussioni o di interesse .

La moneta antica , nel nostro caso romana , credo vada studiata anche nel senso di provare , perche’ di tentativo si tratta senza alcuna pretesa di insegnare nulla a nessuno , di capire i messaggi che questa doveva trasmettere ai cittadini dell’ impero tramite le numerose e varie raffigurazioni allegoriche presenti nei rovesci dei vari Imperatori ; studiare la moneta solo a livello collezionistico per stabilire se questa sia autentica , falsa , restaurata , patinata d’epoca o ripatinata moderna , oppure stabilirne un valore economico , sono argomenti tecnici senza alcun dubbio utili per i collezionisti , ma riduttivi per lo studio piu' ampio della numismatica antica ; ammiro molto alcuni interventi nella sezione “Monete Antiche” in generale , dove si studiano le monete principalmente dal punto di vista storico in generale , iconografico ed anche geografico .
Fatta questa breve premessa , vorrei questa volta tentare di comprendere il significato allegorico presente in una tipologia di monete di Alessandro Severo , nel nostro caso un Sesterzio , scelgo questa moneta perche' sempre ricca di particolari per il suo grande modulo , con al rovescio la PROVIDENTIA AUG .
Forse Alessandro Severo , pur essendo un pagano , fu il primo imperatore romano apertamente simpatizzante in pubblico verso la nuova religione ; chi ci fornisce questa provata sensazione di benevola tolleranza e’ la Storia Augusta , infatti nella sua Vita , leggiamo al Tomo XXIX : “…….di buon mattino celebrava un sacrificio nel tempietto dei suoi Lari , dove conservava le immagini degli imperatori divinizzati , ma solo dei migliori di essi e delle anime piu’ sante , fra cui quella di Apollonio (di Tiana filosofo pitagorico famoso per i suoi miracoli) e secondo la testimonianza di uno scrittore dei suoi tempi , quella di Cristo ,di Abramo , di Orfeo e di vari altri , insieme con i ritratti dei suoi antenati” , in un altro Tomo , il XLIII , piu’ famoso ed esplicito del precedente , si legge : “…….frequentava assiduamente i Templi . Avrebbe anche voluto costruire un Tempio in onore di Cristo e accoglierlo tra gli Dei , come si dice avesse avuto intenzione di fare anche Adriano ……..Ma il progetto di Alessandro non pote’ tradursi in realta’ per l’opposizione dei Sacerdoti , i quali consultando le cose sacre (forse i Libri Sibillini) , avevano saputo che , se l’ Imperatore avesse attuato i suoi propositi , in breve tutti sarebbero diventati Cristiani e gli altri Templi sarebbero caduti nell’oblio e nell’ abbandono” . Da questa risposta dei Sacerdoti pagani ad Alessandro si capisce che Alessandro avrebbe voluto inserire Cristo nel Pantheon degli Dei romani al pari degli altri , ma probabilmente senza alcuna predominanza di Cristo verso gli altri Dei , questo , in quell’ epoca sarebbe stato gia’ tanto perche gia’ nel mondo romano di Alessandro era presente e cosciente in tutti , una profonda richiesta di cambiamento religioso ; in pratica gli antichi Dei non rispondevano piu’ alle esigenze religiose e alle richieste della gente comune e non , dell’ Impero .
Ora lo spunto del post si rifa’ a questi passi della Storia Augusta nella Vita di Alessandro Severo e di conseguenza a questa famosa , ma comune moneta con la PROVIDENTIA , per altro presente in modo nominativo , ma anche come raffigurazione simbolica nelle monete fin da Augusto e successivi Imperatori ; nel Sesterzio e altri moduli , emessi sotto Alessandro Severo , questa allegoria della PROVIDENTIA alessandrina , poteva forse avere anche un secondo scopo religioso piu' attinente al Cristianesimo che alla vecchia religione pagana , avendo letto nei passi citati , della possibile apertura di Alessandro verso la figura di Cristo , tanto da volergli dedicare anche un Tempio .
Le monete alessandrine ci mostrano quindi al rovescio la scritta periferica PROVIDENTIA AUG con al centro la figura della Provvidenza sotto forma di Annona forse per coniugare le due religioni , in due atteggiamenti simili , in entrambe le monete mentre riempie un moggio con del grano a simbolo della ricchezza o abbondanza materiale ma forse anche spirituale e religiosa , mentre con l’ altra mano in una tiene una cornucopia , nell' altra forse una falce o un’ ancora o qualcosa d’ altro .

post-39026-0-24189400-1414675399_thumb.j

post-39026-0-08370700-1414675413_thumb.j

Modificato da Legio II Italica
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balkan

Io,sinceramente in maniera molto prosa ca ci vedo solo una celebrazione dell'Annona e quindi della Providentia da parte dell'imperatore. In fondo l'Egitto era il granaio dell'Impero. So, che Alessandro Severo era più tollerante verso tutti i vari culti presenti all'epoca ma non credo simbolicamente volesse rendere omaggio ai cristiani. Ma questa è solo la mia modestissima opinione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@balkan , grazie del tuo contributo al post , in effetti come tu dici , l' Egitto con la sua enorme produzione alimentare era il granaio del popolo di Roma e l' Annona ne era simbolicamente la rappresentazione idealizzata di questa messe di grano , al cui approvvigionamento provvedeva l' Imperatore , tramite il Prefetto dell' Annona , con l' aiuto della Provvidenza divina , forse e' questo il significato simbolico della moneta .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balkan

@@Legio II Italica grazie. Qualche anno fa accarezzavo l'idea di approfondire i rovesci dei denari di Alessandro Severo nel loro contesto storico negli anni di regno. Mi fa molto piacere leggere un post come il tuo proprio per questo motivo anche se il mio pensiero vola più basso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@Legio II Italica,

concordo con quanto detto da Te e @@balkan, non vi è alcun messaggio subliminale, nel rovescio, in favore del Cristianesimo...ricordo che già ne parlammo in una vecchia discussione...sicuramente Alessandro Severo si aprì al culto della nuova religione, ma, da buon romano, sempre in un'ottica di politeismo religioso...anch'io penso che, nello specifico, ci sia una rappresentazione dell'Annona, molto diffusa nella monetazione romana fino al III^ sec. d.c..

In ogni caso, forse a causa dell'eccessiva produzione monetaria, Alessandro Severo, a torto, è sottovalutato da un punto di vista collezionistico, ma ritengo che sia stato un buon Imperatore e, soprattutto, molto collezionabile..oltre ai sesterzi, poi, ci sono anche assi e dupondi, oltre ovviamente, ad una sovrabbondanza di denari..

Più volte sono andato vicino all'acquisto di un asse o di un dupondio di Alessandro Severo con, al rovescio, l'Imperatore in quadriga..la ritengo una bellissima raffigurazione:

1937647.m.jpg

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@eliodoro e grazie , forse sono stato poco chiaro nell' esporre il post , nei Sesterzi raffigurati , la personificazione e' senza alcun dubbio appartenente all' Annona , cioe' non ad una divinita' ma semplicemente all' approvvigionamento personificato del grano ; quello che mi lasciava perplesso era le legenda

PROVIDENTIA , che essendo espressamente parola di derivazione divina , forse voleva trasmettere un messaggio piu' cristiano che pagano .

Concordo con te per la bellezza della monetazione alessandrina molte volte in moduli di peso e ottimamente coniati , seppur in genere comuni , sono appetibili alla collezione per la grande qualita' dell' incisione . La figura storica di Alessandro merita una grande rivalutazione dalla Storia , spesso lo si giudica completamente succube della madre Mamaea , ma non fu sempre cosi' , prese molte decisioni in completa autonomia ed affronto' la congiura di Massimino in Germania con coraggio e fermezza , sfidando a parole , dal palco , da solo , tutto l' esercito ormai corrotto da Massimino che in primo momento fu conquistato dal discorso di Alessandro .

Bello e raro il dupondio in figura , anche a me una volta e' sfuggito per indecisione un equivalente Sesterzio , ciao.

Claudio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balkan

@@eliodoro bella anche la quadriga. Sono d'accordo con te. Alessandro Severo fece coniare diversi nominali per celebrare anche Giove,il Sole e Marte. Quest'ultimo anche in relazione alla "guerra" partica. Il Sole poi, io, lo ricollego al cugino Elagabalo. Non dimentichiamo Orbiana (per la quale confesso ho un debole) moglie di Alessandro che celebra la Concordia e la Pudicitia nei nominali dove compare.

Comunque ringrazio ancora @@Legio II Italica per la discussione iniziata. Io non partecipo molto al forum e tra l'altro le ultime monete che ho postato riguardavano mezzi dollari americani quindi lontanissimi da questi argomenti che ho tralasciato nel tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@eliodoro e grazie , forse sono stato poco chiaro nell' esporre il post , nei Sesterzi raffigurati , la personificazione e' senza alcun dubbio appartenente all' Annona , cioe' non ad una divinita' ma semplicemente all' approvvigionamento personificato del grano ; quello che mi lasciava perplesso era le legenda

PROVIDENTIA , che essendo espressamente parola di derivazione divina , forse voleva trasmettere un messaggio piu' cristiano che pagano .

Concordo con te per la bellezza della monetazione alessandrina molte volte in moduli di peso e ottimamente coniati , seppur in genere comuni , sono appetibili alla collezione per la grande qualita' dell' incisione . La figura storica di Alessandro merita una grande rivalutazione dalla Storia , spesso lo si giudica completamente succube della madre Mamaea , ma non fu sempre cosi' , prese molte decisioni in completa autonomia ed affronto' la congiura di Massimino in Germania con coraggio e fermezza , sfidando a parole , dal palco , da solo , tutto l' esercito ormai corrotto da Massimino che in primo momento fu conquistato dal discorso di Alessandro .

Bello e raro il dupondio in figura , anche a me una volta e' sfuggito per indecisione un equivalente Sesterzio , ciao.

Claudio

Ciao Claudio, la Provvidentia è una tipica allegoria romana che viene ricollegata agli Dei o all'Imperatore stesso.

ti posto due estremi:

1842028.m.jpg

791061.m.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao Claudio, la Provvidentia è una tipica allegoria romana che viene ricollegata agli Dei o all'Imperatore stesso.

ti posto due estremi:

1842028.m.jpg

791061.m.jpg

@@balkan @@Legio II Italica

Tempo trovai questa bellissma raccolta relativa ad Alessandro Severo:

http://www.dirtyoldbooks.com/CC/CCsev.pdf

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×