Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Sator

Antoniniano di Claudio II

Risposte migliori

Sator

Buonasera,

ho classificato questo antoniniano di Claudio II come RIC V-I (Roma) n° 102.... mi servirebbe un aiuto per confermare o meno la zecca, si tratta di Roma? In tal caso è corretta la classificazione?

Il peso è di 3,34 g, il diametro di 18 mm.

Grazie

RIC 102
rad,cuir Claudius II AE Antoninianus. IMP C CLAVDIVS AVG, radiate, cuirassed bust right / SPES PVBLICA, Spes standing left, holding flower and raising robe. RIC 102, Cohen 281; cf Sear 11374. Text RIC_0102.th.jpg

post-36407-0-17160500-1414865452_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Massenzio

No.

Tra l'altro la tua è IMP CLAVDIVS E non IMP C CLAVDIVS.

dovrebbe essere Milano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

No.

Tra l'altro la tua è IMP CLAVDIVS E non IMP C CLAVDIVS.

dovrebbe essere Milano.

Mmmhhh..... n° 168?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

si credo che sia proprio lei! Milano RIC V-1 168 C.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

si è lei è molto comune vedi il link sotto

http://www.ric.mom.fr/en/coin/26?q=SPES+PUBLICA&page=1&mod=result&x=21&y=5&hpp=5&from=quick

ne esiste un tipo - più raro - segna segni di officina (P - prima officina) e che può avere anche legenda del dritto con dots: IMP(·)CLAVDIVS·P·F·AVG

lo stesso rovescio è stato utilizzato zecca di Milano per un aureo che si ipotizza fu coniato in occasione del donativo che Claudio diede alle sue truppe quando lo acclamarono Imperatore a Milano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

si è lei è molto comune vedi il link sotto

http://www.ric.mom.fr/en/coin/26?q=SPES+PUBLICA&page=1&mod=result&x=21&y=5&hpp=5&from=quick

ne esiste un tipo - più raro - segna segni di officina (P - prima officina) e che può avere anche legenda del dritto con dots: IMP(·)CLAVDIVS·P·F·AVG

lo stesso rovescio è stato utilizzato zecca di Milano per un aureo che si ipotizza fu coniato in occasione del donativo che Claudio diede alle sue truppe quando lo acclamarono Imperatore a Milano

Grazie! Una domanda, sono io che non li trovo o non sono indicati i gradi di rarità? Ti riferisci forse al fatto che ci sono praticamente 300 schede di questa moneta?

Altra domanda, a cosa è dovuta secondo voi quella corrosione al rovescio? Come mai quella macchia rossa?

Modificato da Sator

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Grazie! Una domanda, sono io che non li trovo o non sono indicati i gradi di rarità? Ti riferisci forse al fatto che ci sono praticamente 300 schede di questa moneta?

Altra domanda, a cosa è dovuta secondo voi quella corrosione al rovescio? Come mai quella macchia rossa?

I gradi di rarità sono indicati nella descrizione della moneta, se ti riferivi a questo.

post-18735-0-99415700-1415012660_thumb.j

La corrosione al rovescio mi sembra più una concrezione, quella macchia rossa sembra cuprite.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

I gradi di rarità sono indicati nella descrizione della moneta, se ti riferivi a questo.

______8.jpg

 

La corrosione al rovescio mi sembra più una concrezione, quella macchia rossa sembra cuprite.

Ciao,

intendevo nel link indicato... sai, cerco sempre qualcosa di più aggiornato del RIC....

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

si 292 schede caricate nel work in progress per la nuova versione del RIC V 1/2 anni 268-276 in rete a cura di Estiot/Mairat (in effetti i gradi di rarità non sono ancora indicati) , inoltre è una moneta comunissima che si vede con costante frequenza nelle vendite on line

 

L'unica particolarità è che essendo una delle prime monete coniate a Milano per Claudio ne esistono con fisionomie del busto abbastanza diverse.

 

Alcune ipotesi asseriscono che alcune meno frequenti siano ancora da attribuire alle maestranze di Aureolo. La tua nel caso specifico apparterrebbe invece alle fisionomie dei busti più "tardi" e quindi più comuni.

 

Altra particolarità rilevabile nella tipologia potrebbe essere il segno di officina che in alcuni casi la P (prima officina) assomigli ad una D, ma è una caratteristica molto comune per la zecca di Milano (es. La legenda del rovescio FELICIT TEMPO spesso appare come FELICIT TENDO) e quindi non la considererei assolutamente una variante o rarità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×