Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
apollonia

Il tridramma di Delfi

Risposte migliori

apollonia
Supporter

Salve a tutti

 

Cercando tra le monete dell’antica Grecia dei multipli di tre della dramma, ho trovato questo capolavoro che non mi risulta sia stato ancora descritto sul forum.

 

post-703-0-50056200-1425470366_thumb.jpg

PHOKIS, Delphi. 5th century BC. AR Tridrachm (25mm, 18.26 g). Two rhyta (drinking vessels) in the form of ram’s heads; above, two dolphins swimming toward each other; ΔAΛΦ-I-KON in small letters below; all within beaded border / Quadripartite incuse square in the form of a coffered ceiling; each coffer decorated with a dolphin and laurel spray. Svoronos, Delphi 18, pl. XXV, 34 (Berlin) and 35 (Paris = Kraay & Hirmer 461); BCD Lokris 376 = Asyut 242 (this coin). EF, lightly toned. Well centered and struck.

 

Il diritto fa riferimento alla vittoria dei Greci sui Persiani a Platea nel 479 a. C., quando i vincitori conquistarono un ricco bottino del quale facevano parte i due rhyta (plurale greco di rhyton) raffigurati, delle particolari coppe di forma conica per bevande o per liquidi da versare nelle cerimonie. Questi devono poi essere stati portati a Delfi come dedica ad Apollo, al quale erano sacri gli arieti (come pure i delfini).

Anche il rovescio è insolito in quanto non si tratta di un normale incuso diviso in quattro parti ma di un soffitto a cassettoni, decorazione dei soffitti antichi come quello del tempio di Apollo. I delfini a ornamento dei cassettoni confermano questa identificazione in quanto essi entrano in gioco sia sul nome di Delfi sia sul fatto che Apollo stesso può apparire in forma di delfino.

 

Una sintesi perfetta di stile, rarità e importanza storica.

 

 

apollonia

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Quest'altro esemplare è stato battuto alla Triton XV del gennaio 2012.

 

post-703-0-01897200-1425565609_thumb.jpg

PHOKIS, Delphi. Circa 480-475 BC. AR Tridrachm (25mm, 18.31 g). Two drinking vessels (rhytons) in the form of rams heads; above them, two dolphins swimming toward each other; around, border of dots / Quadripartite incuse square in the form of a coffered ceiling; each coffer decorated with a dolphin and a spray of laurel leaves. Asyut 239 (this coin); BCD 376; Svoronos, Delphi pl. 25, 34 (Berlin) and 35 (Paris = Kraay & Hirmer 461). Extremely rare and of the greatest artistic, historical, and architectural importance. A superb example, probably the finest known. Extremely fine.

 

E' stato aggiudicato a un prezzo più basso del precedente, ma si tratta comunque di importi a sei cifre. E la prima maggiore di 5.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Questo è un esemplare ‘mutilato’ allo scopo di accertarne l’autenticità, che è stato aggiudicato alla The New York Sale XXVII del 4 gennaio 2012.

 

post-703-0-54645600-1425566230_thumb.jpg

 

post-703-0-41588000-1425566263_thumb.jpg

 

 

Dalla descrizione di vede la stima, ma il prezzo realizzato credo rappresenti il record delle monete antiche con un ‘deep chisel-cut’.

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ah, dimenticavo: Il prezzo di realizzo del 'tridramma-mutilato' è stato di 325000 USD, naturalmente commissione e altre spese escluse.

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Certo che in questo esemplare, sono andati un po oltre alla normale saggiatura.... Con la scusa ne hanno fatto saltare un po di più di argento...già al tempo ci provavano...

Skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Proviene da Asyut (n. 240) dove buona parte delle monete presentavano saggi simili. Negli anni '90 era stato aggiudicato per una cifra molto, ma molto inferiore. Chi la comprò fece un ottimo affare.  :good:

 

Arka

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Il pedegree è davvero importante...posso capire che qualche collezionista estremamente facoltoso si sia lasciato prendere un po' la mano...Beato lui! :D Qualcuno ha mai avuto modo di leggere il libro di Price e Wagonner sull'Asyut Hoard? Mi piacerebbe conoscere, indicativamente, un elenco delle monete contenute. Il volume, oltre a non essere di facile reperibilità, è anche decisamente caro per me. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Il pedegree è davvero importante...posso capire che qualche collezionista estremamente facoltoso si sia lasciato prendere un po' la mano...Beato lui! :D Qualcuno ha mai avuto modo di leggere il libro di Price e Wagonner sull'Asyut Hoard? Mi piacerebbe conoscere, indicativamente, un elenco delle monete contenute. Il volume, oltre a non essere di facile reperibilità, è anche decisamente caro per me. 

 

Qui trovi qualche notizia su questo ritrovamento.

 

art%3A10.1007%2FBF00368368.pdf

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Articolo sul tetradramma 'Attico' Asyut 422.

 

RBN2011_OFFPRINT_Sheedy_Gore-libre.pdf

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VALTERI

Di questi rarissimi tridrammi delfici , unisco l'immagine dell'esemplare in Parigi , pubblicato nel 1972 su " die griechische munze " di Franke - Hirmer .

Unisco anche la scheda di questa tipologia ,  sul manuale "Greek coins and their values " (1978 ) di Sear .

 

Gli esemplari in Ashyut dovrebbero essere stati 7 , di cui solo 2 indenni da tagli di saggio

post-41289-0-59767500-1425843940_thumb.j

post-41289-0-44877300-1425843953_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Dalla descrizione del tridramma di apertura della discussione (venduto a 700.000 USD):

 

Prior to the Asyut find the type was known by only two coins in Paris and Berlin, as well as a fragment from the Zagazig Hoard of 1901 (IGCH 1645); now there are at least 11 examples, of which this is amongst the finest (of the seven from Asyut, five have test cuts):

Asyut 239 – Triton XV (3 January 2012), lot 5 (Private European collection – the only other uncut example)

Asyut 240 – Prospero Collection (Baldwin’s, 4 January 2012), lot 4 (Private Middle Eastern collection)

Asyut 241 – Leu 81 (16 May 2001), lot 199 (Private Munich Collection)

Asyut 242 – BCD Collection (Numismatic Ars Classica 55, 8 October 2010), lot 376 (the present example)

Asyut 243 – British Museum

Asyut 244 – ANS 1971.195.1

Asyut 245 – Leu 76 (27 October 1999), lot 112 (Private Asian collection)

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

coinzh

aggiungo questa copia del 1900

 

Stadt Delphi, AR Tridrachme (480 v.Chr.). Zwei Delphine über zwei Widderköpfen. Rs.Vier Delphine in Quadrati Incusi, die Decke des Tempels des Apollo darstellend. 16 ,51g. Nachprägung um 1900 für museale Zwecke. Museum copy around 1900. Zu Sear 1778, REPLIK, vz

post-46399-0-41913700-1427754430_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×