Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Afranio_Burro

Il lupo nella monetazione antica

Risposte migliori

Afranio_Burro

Buon giorno a tutti

 

E' da un po' che volevo aprire una discussione dedicata al lupo, sulla stessa falsa riga di quella dedicata agli animali nella monetazione greca (qui il link: http://www.lamoneta.it/topic/28493-animali-nelle-monete-greche/). Perché proprio il lupo? Ammetto che i motivi siano piuttosto personali: lo trovo un animale affascinante e misterioso, bellissimo e verso cui mi sento particolarmente "legato", se così si può dire. Proprio per questo mi incuriosicono le diverse rappresentazioni che il lupo ha avuto nel corso dei secoli ed i significati simbolici che la sua figura ha assunto nel tempo.

 

Volevo rivolgermi a voi del forum in modo da poter intavolare una discussione su un aspetto iconografico per me ancora sconosciuto, che possa portarmi, col tempo, ad approfindire l' argomento e -perché no?- ad indirizzare la mia collezione verso un elemento particolare.

 

Ciò che mi interessa in particolar modo sono le rappresentazioni del lupo nella monetazione greca e romana con i relativi significati simbolici che questo animale ha assunto di volta in volta. Anche riferimenti bibliografici sono, naturalmente, ben accetti.

 

Spero questo topic riscuota interesse, e ringrazio chiunque vorrà intervenire

 

Afranio

Modificato da Afranio_Burro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Spero questo topic riscuota interesse

 

Certamente, perche no? :)

 

Allora, per quel che riguarda la monetazione greca mi vengono in mente le emissioni della città di Argo. Ma è un caso che la città abbia proprio il nome del cane di Ulisse (o che il cane di Ulisse abbia il nome della città)? Forse sì, sinceramente non lo so...

 

Lo stile di queste monete si è evoluto nel tempo, ovviamente, ma il lupo è rimasto in gran parte delle emissioni:

 

1877073.m.jpg

ARGOS 

Drachme (5,72g). ca. 490/80 - 470 v. Chr. Vs.: Geduckter Wolf n. l. auf doppelter Standlinie mit Punktreihe. Rs.: Quadratisches Incusum mit eingeschriebenem A und zwei quadratischen Vertiefungen in den oberen Ecken. BMC 1f.; BCD (LHS 96, 2006) 1003; Traité 1194. 6. bekanntes Exemplar! Dunkle Tönung, ss Bei Gorny & Mosch 199, 2011, 284 (Zuschlag 24.000 Euro, nicht bezahlt).

 

665685.m.jpg

GRIECHISCHE MÜNZEN 

PELOPONNESUS

ARGOLIS. ARGOS. AR-Obol, um 320/270 v. Chr.; 0,89 g. Wolfskopf l.//A in Incusum, unten Keule. Slg. BCD 1080.3.

Selten in dieser Erhaltung. Herrliche Patina, vorzüglich

 

972993.m.jpg

Greek Coins

Argolis, Argos

Triobol circa 270-250, AR 2.57 g. Forepart of wolf l., above, Θ. Rev. Large A flanked by Π - Υ; below, eagle standing r. over harpa. All within incuse square. BMC 79. BCD Peloponnesus 1111.

Wonderful iridescent tone and good extremely fine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Di questa moneta credo possa essere interessante anche la descrizione del catalogo NAC su cui è comparsa; non lo allego per non appesantire la discussione ma lo potete leggere a questo link: http://www.acsearch.info/search.html?id=1588799

 

1588799.m.jpg

Greek Coins
Argolis, Argos
Stater circa 370-350, AR 12.13 g. Head of Hera r., wearing stephane decorated with palmette. Rev. A - Ρ - Γ?-?I?- ΩN Two dolphins swimming in circle; between them, wolf to r. and below, small K. Locker-Lampson 238 (this coin). Pozzi 1897 (this coin). BCD Peloponnesos 1062 (this coin). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Per la par condicio mettiamo anche la moneta con il lupo che va a sinistra.

 

post-703-0-54806500-1425562444_thumb.jpg

 

GRIECHEN, PELOPONNES, ARGOS. Tetradrachme, (11,97 g.), ca. 400 - 360 v.Chr. Vs.: Kopf der Hera n. r. Rs.: ARGEIWN, Wolf n. l. umgeben von zwei Delphinen. BMC S.138 Nr.33 (stgl.); Franke-Hirmer Nr.517 (Var.).
RR! Zarte Tönung, Vs. min. Korrosionsspuren, ss

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

post-703-0-63628700-1425567309_thumb.jpg

 

AKARNANIA, Argos Amphilochikon. Circa 330-300 BC. Æ 18mm (5.45 g, 3h). Youthful head of Hermes left / Wolf at bay right. BCD Akarnania 146 (this coin); SNG Copenhagen 319 var. (E below wolf). Good VF, green patina. Rare.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

post-703-0-73665900-1425567517_thumb.jpg

ARGOLIS, Argos. Circa 330-300 BC. Æ Chalkous (12mm, 2.20 g, 4h). Wolf’s head left / Large A; K-K flanking, Corinthian helmet below. BCD Peloponnesos 1055 (this coin); SNG Copenhagen -. EF, dark brown patina. Exceptional for issue.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

post-703-0-71271800-1425567893_thumb.jpg

 

AKARNANIA, Argos Amphilochikon. Circa 330-300 BC. Æ 17mm (5.09 g, 2h). Youthful head of Hermes right / Wolf at bay right; E below. BCD Akarnania 147 (this coin); SNG Copenhagen -. VF, dark green patina. Rare.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Lupo... doppio.

 

post-703-0-01602800-1425568064_thumb.jpg

ARGOLIS, Argos. Circa 125-80 BC. Æ Dichalkon (16mm, 4.04 g, 2h). Wolf’s head right / Pillar fountain; to left, helmet above head of wolf right; to right, archaic letter hetaabove monogram. BCD Peloponnesos 1148 (this coin); SNG Copenhagen 75. VF, dark green patina.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

post-703-0-34441300-1425568578_thumb.jpg

ARGOLIS, Argos. Circa 270-260/50 BC. AR Trihemiobol (1.17 g, 11h). Wolf at bay left; Θ above / Crested Corinthian helmet, decorated with wreath, left; ΔE below. BCD Peloponnesos 1105-6; BMC 88. EF, toned.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gae61

Tutte stupende anche perché la maggior parte per me inedite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Da acsearch puoi salvare l'immagine sul tuo pc e poi allegarla, oppure puoi cliccare con il tasto destro sull'immagine, scegliere "copia immagine" e infine incollarla nel testo della discussione. Quest'ultimo é il modo che ho usato in questa discussione per la prima volta; funziona anche nei messaggi privati. Non vorrei però che dopo un po' si cancellassero automaticamente dalla discussione. Chiederò a reficul.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

E' come dice Matteo, solo che devi registrarti sul sito. Trovo molto interessanti i bronzi 'lupacchiotti' come questo

 

post-703-0-09014300-1425654447_thumb.jpg

 

THESSALY, Phaloria. Circa 302-286 BC. Dichalkon (Bronze, 18mm, 3.70 g 4). Head of nymph to right, wearing earring. Rev. ΦΑΛΩΡΑ - ΣΤΩΝ Wolf at bay to right.Apparently unpublished and unique. Olive-green patina. Very fine.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Bronzo simile ma con centratura perfetta.

 

post-703-0-14851400-1425654858_thumb.jpg

ARGOLIS, Argos. Circa 125-80 BC. Æ Dichalkon (3.62 g, 9h). Laureate head of Apollo right / Wolf at bay right; monogram above. BCD Peloponnesos 1149-50. VF, dark olive brown patina.

 

 

apollonia

Modificato da apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Anche qui Apollo e lupo, ma entrambi a sinistra (quindi per la par condicio...).

 

post-703-0-55744800-1425655547_thumb.jpg

 

ARGOLIS, Argos. Late 3rd-early 2nd centuries BC. Æ Dichalkon (15mm, 3.56 g, 7h). Laureate head of Apollo left / Wolf standing at bay left; A above. BCD Peloponnesos 1128 (this coin); SNG Copenhagen 67. Good VF, dark brown patina.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

"Licaone, signore d'Arcadia, per la sua inumanità venne mutato in lupo da Zeus. Ma il mito non dice dove e come sia morto". E' questa la premessa al racconto "L'uomo lupo", in DIALOGHI CON LEUCO' di Cesare Pavese. Credo sia molto illuminante rispetto al mito greco, ed al rispecchiarsi dell'uomo in questo animale.

Quanto alle monete, non conosco altre monete greche su questo tema, oltre a quelle mostrate. Permettetemi una piccola digressione nel mondo celtico. Qui i lupi non sono pochi: una lupa che volge la testa all' indietro, con la bocca semiaperta; la moneta è molto bella, ma ora non trovo la foto. Vi mostro invece una mia moneta, pessimamente conservata (e anche un po' sfocata): un lupo di cui si vede solo la testa spalanca le fauci verso destra; le ha talmente aperte che potrebbe lussarsi la mascella...esce una lunghissima lingua, che pendendo circonda il muso in basso. Lo distinguete?

post-4948-0-29801600-1425672821_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

curiosa anche questa . la zecca  di  attribuzione è incerta

uncert2.jpg

Incertae sedis: Lupo/Baaltars

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Credo si tratti di un obolo di Laranda, in Licaonia (Asia Minore).

 

post-703-0-81401500-1425736844_thumb.jpg

LYCAONIA, Laranda. Circa 324/3 BC. AR Obol (10mm, 0.56 g, 11h). Baaltars seated left, holding grain ear, grapes, and scepter / Forepart of wolf right; inverted crescent above. Göktürk 82; SNG France 454 (Cilicia); SNG Levante 225 (Cilicia). VF, toned, some porosity.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Mi sono accorto però che nella moneta postata da profausto il contorno perlinato del lupo non è circolare ma quadrato. Quindi è giusto considerarla una variante dell’esemplare da me postato e attribuirla a una zecca incerta della Cilicia.

 

 

apollonia

Modificato da apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

In questo esemplare il bordo di perline sul rovescio non c'è (o è fuori tondello?).

 

post-703-0-70304400-1425738961_thumb.jpg

LYCAONIA, Laranda. Circa 324/3 BC. AR Obol (10mm, 0.51 g, 12h). Baaltars seated left, holding grain ear, grapes, and scepter / Forepart of wolf right; inverted crescent above. Göktürk 82; SNG France 454 (Cilicia); SNG Levante 225 (Cilicia); Klein 650 (this coin). Good VF, toned.

Ex Dieter Klein Collection, 650.

 

Quindi la zecca è certa fino a prova contraria. In compenso il crescent non è 'inverted' come negli esemplari precedenti e come erroneamente riportato nella didascalia, ma normale.

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

@@gianfranco

 

Vi mostro invece una mia moneta, pessimamente conservata (e anche un po' sfocata): un lupo di cui si vede solo la testa spalanca le fauci verso destra; le ha talmente aperte che potrebbe lussarsi la mascella...esce una lunghissima lingua, che pendendo circonda il muso in basso. Lo distinguete?

 

Lingua contornata in azzurro e fauci in nero?

 

post-703-0-20533800-1425749055.jpg

 

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

No,la lingua è quella più curva e più a destra, un po' più corta di quella che hai disegnato:passa intorno al labbro inferiore e circonda il "mento", insomma la mandibola del lupo. Le fauci sono quell'angolo di circa 100° aperto verso destra, da cui esce appunto la lingua. In alto si intravvede l'occhio.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ok. Prima la lingua sembrava più quella di un camaleonte.

 

post-703-0-11034400-1425762173.jpg

 

 

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

L’obolo di profausto mi ha dato modo di scoprire tra le emissioni di Laranda questo obolo con Eracle di fronte sul diritto: una raffigurazione insolita sulle monete.

 

post-703-0-94428100-1425763368_thumb.jpg

 

LYCAONIA, Laranda. Circa 324/3 BC. AR Obol (10mm, 0.49 g, 3h). Facing head of Herakles; club to right / Forepart of wolf right; star above. Göktürk 68-9; SNG France –; SNG Levante –. EF. Rare.

 

 

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

@@gpittini , grazie per aver postato la tua moneta! sei tutt' altro che fuori luogo.. la scelta della sezione greca è dovuta semplicemente al fatto che non sapevo dove postare la discussione, ma in realtà vorrei che venisse fuori un qualcosa di "trasversale" a tutta la numismatica antica. ben vengano, quindi, anche monete celtiche o romane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×