Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
alainrib

Dozzino di Enrico III contraffazione di Passerano?

Risposte migliori

alainrib

Salve a tutti.

Sono interessato a conoscere il vostro parere a proposito di questo dozzeno. Avevo pensato, primo, a un falso d'epoca, perche la legenda non mi torna, e dopo, mi sembra potere leggere sul dritto ICAT, per RADICATI, e potrebbe essere una contraffazione di Passerano. Che pensate voi?

Mille grazie per i vostre risposte.

Diametro=mm.25.

Peso= g.2,17.

Metallo= Rame.

post-4639-0-65734000-1427311672.jpg

post-4639-0-20052900-1427311685.jpg

Modificato da alainrib
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Ciao Alain

Sono molto contento di sentirti!

Non penso sia di Passerano, almeno non e' catalogato nulla di simile...

Poi il segno di zecca sotto lo scudo mi fa pensare piu' ad un falso... Ma sulle francesi ho poca conoscenza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

..

Poi il segno di zecca sotto lo scudo mi fa pensare piu' ad un falso..

Il segno sotto la zecca  "D"  sta per Lyon      ( in quanto  dovrebbe trattarsi di un douzain 2eme type)

 

come questo......  (ma  concordo  che non   collima la legenda)

http://www.acsearch.info/search.html?id=1769533

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Ciao, Silvio. Il forum sulle monete reale francese ha confermato che sia bene una moneta di Passerano, imitazione d'uno dozzeno di Enrico IV, la lettera D sarebbe per il zecchiere Giov. Domenico Derosi, (e no per la zecca di Lyon.) La leggenda del dritto, con ....ET RADICAT corresponda.

Puoi trovare riferimenti sul net: "A. Morel-Fatio; Monnaies inédites de Dezana, Frinco et Passerano."

Spero di vederti presto.

Alain.

Modificato da alainrib

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Ciao Prof, non avevo potuto leggere la tua risposta . :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Riporto un vecchio articolo di Panorama Numismatico dove  cita l'esemplare di Alain

 

Passerano ha
sovente (e volontariamente) imitato i contrassegni delle zecche reali francesi
più vicine al Delfinato, regione di maggior smercio delle monete contrafatte.
Si nota infatti che Morel-Fatio descrive a pag. 351 (Tav. XV n° 5) una
imitazione del grosso dozzeno francese con una D sulla punta dello scudo,
nella quale crede di riconoscere il contrassegno del direttore della zecca di
Passerano Giovandomenico Derossi, anche direttore a Desana tra il 1586 e il
1589. Pensiamo piuttosto che vista la posizione della D, questa sia una palese
imitazione del segno di zecca dell’atelier di Lione.
.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Grazie, Prof. Il libro di Arnoldo Morel Fatio  è leggibile sul net (google) . Per questa moneta con la lettera D sotto il scudo, pagina 82 e 83.

Buona notte a voi.

Alain.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Non conoscevo questo tipo di dozzeno..

Avevo presente quello con le corone e le radici, quello con le quattro corone, ma con i gigli non avevo ancora mai visti!

Quindi siamo sempre comunque parlando di Ercole Radicati, il periodo è quello.

Comunque è la prima volta che mi capita di notare su di una contraffazione quello che potrebbe essere un segno di zecca o di zecchiere.

Alain mi hai fatto vedere di nuovo una moneta che non avevo mai visto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Sono contento, Silvio, di potere aiutarti a completare la tua conoscenza delle monete italiane :P ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×