Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Il nemico travolto

Risposte migliori

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Il mio interesse per i rovesci mi ha indotto ad individuare una "nuova" iconografia, diciamo un'immagine che abbiamo finora approfondito poco. E' quella dell'imperatore a cavallo che travolge un nemico (o più di uno) e lo minaccia con una lancia o un giavellotto corto. Il nemico a volte è caduto a terra (moneta di Traiano), altre volte è in piedi,come nella monetazione del IV secolo. Credo andrebbero studiati meglio alcuni punti:

-la rappresentazione dell'imperatore è realistica o solo simbolica? Anzitutto, un imperatore partecipava effettivamente agli scontri sul campo? Io tendo a pensare di no, salvo eccezioni. E la sua tenuta militare era proprio quella rappresentata su queste monete?

-come sono rappresentati i nemici? Sembrano poco armati o disarmati. Si tratta di popolazioni considerate, in qualche modo, primitive e poco evolute?

Credo di ricordare che la tipologia inizia con Traiano, di cui mostro un sesterzio (da Wildwinds).

post-4948-0-11224900-1427459606_thumb.jp

Modificato da gpittini
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Questo è invece Costanzo 2° ,una RIC 153 della zecca di Roma, FEL TEMP REPARATIO.I nemici sono due,e sembrano piccolini e inoffensivi.

post-4948-0-89771900-1427401158_thumb.jp

Modificato da gpittini
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Concludo con Magnenzio, per la zecca di Arles,RIC 150v,questa è una GLORIA ROMANORUM.

Ma fra Traiano e il IV secolo ce ne sono state altre? Avete altri esempi?

post-4948-0-29306300-1427401365.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

nella tipologia farei rientrare anche questo antoniniano di Probo:

post-8339-0-61114400-1427408658.jpgpost-8339-0-46858000-1427408852.jpg

Sugli imperatori "soldati" credo che a un certo punto l'iconografia rispecchiasse in qualche misura la realtà. Basta pensare ai caduti sul campo (per esempio Claudio il Gotico).

Il nemico veniva rappresentato in condizioni "minori" per esaltare la supremazia di Roma sulle altre potenze, una rappresentazione idealizzata e propagandistica della forza e delle virtù dell'imperatore che oltre se stesso raffigurava idealmente l'intero popolo romano.

Modificato da grigioviola
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

@@gpittini credo sia saltata l'immagine nel primo messaggio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

@@gpittini

Ciao Gianfranco..bellissimo argomento...credo che l'Imperatore partecipasse sempre diretamente alle battaglie...mi riservo, però, di studiare l'argomento..intanto posto altre immagini

Un medaglione di Settimio Severo:

1485400.m.jpg

Probo:

278435.m.jpg

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

E' una iconografia che mi affascina molto per la dinamicità e il movimento della scena, oltre che per il tema militare con i diversi finimenti del cavallo, le armature e le armi raffigurate. Anche il valore simbolico del trionfo con la rappresentazione dell'imperatore stesso che travolge il nemico è una raffigurazione carica di significato. Credo che solo in rari casi l'imperatore prendesse parte personalmente alla battaglia e che per ovvie ragioni di prudenza anche quando partecipava a battaglie normalmente si mantenesse nelle retrovie o in una posizione sopraelevata e protetta in modo da poter dirigere le operazioni con i comandanti dell'esercito.

 

Questa fortunata iconografia credo nasca con il sesterzio di Domiziano di cui ho avuto l'opportunità di acquisire un buon esemplare l'anno scorso in asta internazionale. Aggiungo quindi un paio di fotografie di questo interessante rovescio.

Molto bella secondo me la dinamicità della scena e la bravura dell'incisore che ha reso molto bene il movimento nell'attimo in cui il cavallo travolge il nemico: il cavallo è ritratto impennato con la zampa anteriore destra che va a poggiarsi sulla spalla del nemico, la cui testa è ancora visibile nell'infelice posizione esattamente tra le due zampe del cavallo. Nonostante si veda ormai travolto, il nemico prova comunque una disperata resistenza alzando il braccio destro brandente una spada e cercando un ultimo disperato colpo.

 

post-2689-0-40165800-1427454467_thumb.jp

 

post-2689-0-16054400-1427454468_thumb.jp

Modificato da cliff
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

E' una iconografia che mi affascina molto per la dinamicità e il movimento della scena, oltre che per il tema militare con i diversi finimenti del cavallo, le armature e le armi raffigurate. Anche il valore simbolico del trionfo con la rappresentazione dell'imperatore stesso che travolge il nemico è una raffigurazione carica di significato. Credo che solo in rari casi l'imperatore prendesse parte personalmente alla battaglia e che per ovvie ragioni di prudenza anche quando partecipava a battaglie normalmente si mantenesse nelle retrovie o in una posizione sopraelevata e protetta in modo da poter dirigere le operazioni con i comandanti dell'esercito.

 

Questa fortunata iconografia credo nasca con il sesterzio di Domiziano di cui ho avuto l'opportunità di acquisire un buon esemplare l'anno scorso in asta internazionale. Aggiungo quindi un paio di fotografie di questo interessante rovescio.

Molto bella secondo me la dinamicità della scena e la bravura dell'incisore che ha reso molto bene il movimento nell'attimo in cui il cavallo travolge il nemico: il cavallo è ritratto impennato con la zampa anteriore destra che va a poggiarsi sulla spalla del nemico, la cui testa è ancora visibile nell'infelice posizione esattamente tra le due zampe del cavallo. Nonostante si veda ormai travolto, il nemico prova comunque una disperata resistenza alzando il braccio destro brandente una spada e cercando un ultimo disperato colpo.

 

attachicon.gif2015-03-27 09.41.50.jpg

 

attachicon.gif2015-03-27 09.43.58.jpg

Bellissimo sesterzio...

La presenza in battaglia degli Imperatori la legherei al fatto che le guerre romane sono tutte di conquista...sarebbe strano che l'Imperatore non seguisse la campagna militare...

Concordo, invece, sul fatto che l'Imperatore stesse in retrovia  con i generali,   a preparare ed a  gestire,  strategicamente, la battaglia...

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Ho inserito ora la prima immagine. Come si vede anche dalle vostre monete, la scena presenta una certa varietà. Per lo più è "mossa", salvo che nella moneta di Probo mostrata da Grigioviola,che è molto simile a un ADVENTUS, salvo il nemico ai piedi del cavallo. La più "violenta" è quella di Domiziano, e davvero complimenti per lo splendido sesterzio. Noto che quasi sempre l'imperatore dispone di uno scudo, mentre raramente (o mai?) è elmato, a voi risulta questa abitudine nella cavalleria? Quanto ai nemici,vi è sicuramente una tendenza a descriverli come piccoli, inferiori, rassegnati alla sconfitta, disarmati (a parte il sesterzio di Cliff).

Credo che ciascuna di queste emissioni si riferisse ad una campagna o vittoria specifica, concordate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@gpittini , la monetazione dell' imperatore a cavallo che al galoppo travolge un nemico e' antecendente a Traiano , gia' con Domiziano ne abbiamo un esempio identico come iconografia e forse Domiziano non non fu il primo a farsi ritrarre in questa iconografia eroica .

Gia' al tempo della Repubblica i Consoli partecipavano attivamente alle battaglie , ci sono tantissimi esempi nei classici , quindi anche gli Imperatori nei casi di estremo pericolo nel corso di una battaglia , rincuoravano e spronavano i legionari con la loro presenza attiva nel combattimento , anche in questo caso esempi tratti dai classici non mancano , Traiano ne e' un esempio ; naturalmente molto dipendeva dalle attitudini guerriere dell' Imperatore in carica e dal servilismo del Senato nel concordare iconografie eroiche anche a chi non le avrebbe meritate , vedi Domiziano .

Quasi tutti questi tipi di iconografie rappresentano i "poveri" Germani sconfitti dai Romani , ma tutt'altro che inetti combattenti .

post-39026-0-22193300-1427463677.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Vi aggiungo questo raro follis di Severo II, zecca di Aquileia:

3LjRbwD9M8tY5KfqA2kWG76e4fDSA7.jpg

 questo medaglione provinciale di Gordiano III,

 

Asz59cCZ2X4oy7rL6sY2F6wmnk8P3m.jpg

questo bronzo di Claudio II - Psidia  che piaceranno sicuramente a @@gpittini

pF96RG4kXeN59NnQBg2k4Zd7J87q3w.jpg

Modificato da eliodoro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

Del rovescio in oggetto mi ha sempre colpito la crudeltà. Di fatto viene raffigurata l'uccisione di un uomo, se non di due. Nulla di troppo sorprendente per allora, ma pensate una moneta o banconota così ai tempi nostri...

In questo splendido solido di Crispo della zecca di Nicomedia (324/5), lo spietato cesare (*) a cavallo sta per trafiggere un avversario nonostante questo gli porga il suo scudo, o lo abbia gettato in segno di resa. La legenda recita "Virtvs Caesari" ! sebbene virtus stia a significare valore più che virtù.

 

 

post-31626-0-89802500-1427479538.png

 

 

 

(*) Ma chi di spada ferisce di spada perisce. Almeno in questo caso: Crispo fu fatto giustiziare dal padre Costantino I (forse per avere una relazione con la moglie di questo Fausta, pure condannata a morte poco dopo) e subì la damnatio memoriae. Secondo uno storico bizantino fu in seguito ai rimorsi per la morte del figlio innocente che Costantino si avvicinò ancor più al cristianesimo e finì con il farsi battezzare in punto di morte.

Modificato da vickydog
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Vi aggiungo questo raro follis di Severo II, zecca di Aquileia:

3LjRbwD9M8tY5KfqA2kWG76e4fDSA7.jpg

questo medaglione provinciale di Gordiano III,

Asz59cCZ2X4oy7rL6sY2F6wmnk8P3m.jpg

questo bronzo di Claudio II - Psidia che piaceranno sicuramente a @@gpittini

pF96RG4kXeN59NnQBg2k4Zd7J87q3w.jpg

Ciao,

@@eliodoro , hai colmato uno iato. In effetti questa iconografia ricorre pressochè identica anche tra i Tetrarchi...

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao...

la rappresentazione più particolare, per me, è quella del bronzo provinciale di Claudio II°...

In questo caso, il nemico dell'Imperatore, ancora non è sconfitto, ma, pur indietreggiando, continua a lottare..insomma non è scontato il risultato finale :D :D ..

Dalla descrizione della moneta, si evince che Claudio II° è rappresentato alla stregua di Alessandro il Grande...

Altrro tema da esaminare è la differenza tra il nemico in battaglia ( enemy) ed il prigioniero ( captive)...

@@Illyricum65, la rappresentazione sul follis tetrarchico non è comunimissima...

Le monete da me postate, per finire, costicchiano.. :o :o

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@eliodoro , non sono tanto sicuro che la moneta provinciale di Claudio II rappresenti l' imperatore mentre assale un nemico , infatti dall' armatura del presunto nemico , riconducibile forse a quella di un Romano , vedi l' elmo e la divisa , ma anche dalla posa del nemico , pare piu' un incitamento ad avanzare piuttosto che ad una implorazione di resa , infatti la punta della lancia del soldato sembra rivolta in alto . Tutto questo potrebbe far pensare ad una moneta del tipo dei vecchi "Decursio" , ma e' solo una ipotesi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Filippo1948

E' una iconografia che mi affascina molto per la dinamicità e il movimento della scena, oltre che per il tema militare con i diversi finimenti del cavallo, le armature e le armi raffigurate. Anche il valore simbolico del trionfo con la rappresentazione dell'imperatore stesso che travolge il nemico è una raffigurazione carica di significato. Credo che solo in rari casi l'imperatore prendesse parte personalmente alla battaglia e che per ovvie ragioni di prudenza anche quando partecipava a battaglie normalmente si mantenesse nelle retrovie o in una posizione sopraelevata e protetta in modo da poter dirigere le operazioni con i comandanti dell'esercito.

 

Questa fortunata iconografia credo nasca con il sesterzio di Domiziano di cui ho avuto l'opportunità di acquisire un buon esemplare l'anno scorso in asta internazionale. Aggiungo quindi un paio di fotografie di questo interessante rovescio.

Molto bella secondo me la dinamicità della scena e la bravura dell'incisore che ha reso molto bene il movimento nell'attimo in cui il cavallo travolge il nemico: il cavallo è ritratto impennato con la zampa anteriore destra che va a poggiarsi sulla spalla del nemico, la cui testa è ancora visibile nell'infelice posizione esattamente tra le due zampe del cavallo. Nonostante si veda ormai travolto, il nemico prova comunque una disperata resistenza alzando il braccio destro brandente una spada e cercando un ultimo disperato colpo.

 

attachicon.gif2015-03-27 09.41.50.jpg

 

attachicon.gif2015-03-27 09.43.58.jpg

Penso che a molti piacerebbe apprezzarne anche il dritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Ciao...

altro tema da esaminare è la differenza tra il nemico in battaglia ( enemy) ed il prigioniero ( captive)...

@@Illyricum65, la rappresentazione sul follis tetrarchico non è comunimissima...

Le monete da me postate, per finire, costicchiano.. :o :o

la serie VIRTVS AVGG ET CAESS non è comunissima ma a mio avviso bellissima come iconografia. Se ne parlò un po' qui:

http://www.lamoneta.it/topic/122348-costantino-i-virtvs-avgg-et-caess-nn/?hl=%2Bvirtvs+%2Bavgg+%2Bcaess#entry1395290

 

Guarda che splendore questo aureo da Siscia, unlisted per Massimiano Galerio:

post-3754-0-54984500-1427548244_thumb.jp

http://www.forumancientcoins.com/notinric/6sis-155.html

 

 Considerando le ridotte dimensioni del tondello rispetto a Traiano...

post-3754-0-09886700-1427548393_thumb.jp

http://www.sesterzio.eu/patine/galleria.htm

che rispetto a quello di Domiziano non presenta il classico scudo dei Germani

 

Se non erro nella carrellata mancano le GLORIA ROMANORVM con questa iconografia

post-3754-0-84576200-1427548925_thumb.jp

http://www.forumancientcoins.com/gallery/displayimage.php?album=2433&pos=15

Questa è di Costanzo II

 

Ciao

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eolo

Ciao,

la serie VIRTVS AVGG ET CAESS non è comunissima ma a mio avviso bellissima come iconografia. Se ne parlò un po' qui:

http://www.lamoneta.it/topic/122348-costantino-i-virtvs-avgg-et-caess-nn/?hl=%2Bvirtvs+%2Bavgg+%2Bcaess#entry1395290

Guarda che splendore questo aureo da Siscia, unlisted per Massimiano Galerio:

attachicon.gifaureo.jpg

http://www.forumancientcoins.com/notinric/6sis-155.html

Considerando le ridotte dimensioni del tondello rispetto a Traiano...

attachicon.giftraiano.jpg

http://www.sesterzio.eu/patine/galleria.htm

che rispetto a quello di Domiziano non presenta il classico scudo dei Germani

Se non erro nella carrellata mancano le GLORIA ROMANORVM con questa iconografia

attachicon.gifConstantius_Gloria_Romanorum.jpg

http://www.forumancientcoins.com/gallery/displayimage.php?album=2433&pos=15

Questa è di Costanzo II

Ciao

Illyricum

:)

Salve,

Ultima moneta, credo della TAVIUM NUMISMATICS di Londra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@Legio II Italica, la descrizione del bronzo di Claudio II è del venditore. .di provinciali non me ne intendo. ..chiediamo il parere degli esperti @@gpittini @@AlfaOmega e @@Flavio_bo

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AlfaOmega

la moneta provinciale è di Sagalassus-Pisidia, anch'io ho trovato, forse la stessa moneta, che afferma che l'imperatore, affronta un nemico che si ripara con un braccio ed ha una lancia.

L'iconografia diversa dovrebbe rappresentare l'imperatore nelle vesti di Alessandro Magno, oppure Alessandro stesso. esiste una iconografia leggermente diversa con Zeus che guarda la scena.

Se la descrizione è la stessa trovata da Eliodoro, denota comunque la rarità della moneta e potrebbe essere una opinione davvero del venditore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

@@eliodoro: bellissime le provinciali che hai postato, oltre che decisamente rare (mai viste). Non saprei pronunciarmi sulla iconografia di Claudio 2°, forse si tratta in effetti di un soldato romano. Ma è molto interessante anche quella di Gordiano 3° per la colonia di Iconium (COL AEL HADR ICONIUM), che mi pare sia in Lycaonia ed è una zecca rara in generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabietto83

bellissime monete ragazzi,se non è gia stata postata metto questa di Magnentius 

cQX3Yq8KdGq65wYQTkb4mW2gJ7dxmC.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Altro denario di cui non avevo conoscenza, Geta RIC 68

 

2078631.m.jpg

ed un contorniato di Nerone...

Contorniate Medallion, laureate had right, rev emperor on horseback spearing enemy (Tocci pl.LXII, 9 and 11

246335.m.jpg
 

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Povalley45

Spero che il mio piccolo contributo sia pertinente......

post-1371-0-68903700-1427712084_thumb.jp

post-1371-0-80624700-1427712104.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

C'è poi, al contrario della iconografia fin qui vista, quella del soldato a terra che travolge e infilza quello a cavallo, come in questo Costanzio II RIC 135

 

 

post-31626-0-74565100-1428089851_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×