Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
antvwaIa

Se ebay già non esistesse, andrebbe creato

Inviato (modificato)

Spesso e volentieri si critica (giustamente) ebay, luogo di vendita di monete la cui origine in molti casi non è conosciuta e quindi con il rischio di fare "incauti acquisti" (nel senso giuridico del termine) o di beccarsi dei falsi (ma questo ormai può avvenire anche in aste blasonate, purtroppo).

Esiste però un altro aspetto di ebay che credo sia giusto valorizzare: è una straordinaria fonte di dati numismatici.

 

Il RIC, pur restando una pietra miliare e un riferimento numsimatico irrinunciabile e insostituibile, molto spesso non è aggiornato: una ricerca costante su ebay, o meglio ancora il monitoraggio di un tema, consente di completare le informazioni del RIC sulle varianti mancanti e, talvolta, vere e proprie tipologie.

Me ne sono reso conto qualche anno fa, quando per due anni consecutivi mi sono dedicato a studiare le lupette (Vrbs Roma) scaricando da ebay tutto ciò che trovavo (nummi sui quali non mi pare mai di essermi imattuto in monete con "odore di falso"): scaricai oltre 1000 esempi (foto e dati ponderali), comprovando che le lupette riportate dal RIC rappreentano circa il 90% di tutte le tipologie esistenti.

 

Ieri avevo bisogno per qualcosa che sto scrivendo di dati ponderali sulle monetine votive della dinastia teodosiana. Prima di tutto ho scaricato i dati che ho trovato sui ac-search (circa una settantina), poi dai data-base di alcuni ripostigli di quel periodo e che ho potuto studiare personalmente (un cinquantina) e infine da ebay, dove ne ho raccolti quasi 200!

Sono affidabili i pesi riportati? Direi di sì. Per comprovarlo, prima di tutto ho determinato i pesi medi dei ripostigli studiati personalmente e i cui pesi erano certi; quindi ho determinato il peso medio dei nummi trovati su ac-search, comprovando che era simile a quello precedente; infine ho costruito la curva di distribuzione deil peso dei nummi scaricati da ebay, comprovando che il valore medio era sempre simile ai precedenti: dunque i pesi riportati in linea di principio sono veridici.

Data la mole di dati ora disponibili, grazie all'esistenza di ebay, ho potuto determinare il peso medio di ogni tipologia dei nummi votivi, con questo risultato, credibile, in quanto ogni valore è il risultato di una fascia di dati e non di dati isolati:

 

23uomjb.jpg

 

In una sola giornata, dunque, ho raccolto un po' più di 300 dati ponderali, ciò che è stato possibile farlo soprattutto grazie all'esistenza di ebay!

 

A cosa servono questi dati?

A molte cose.

Per esempio, a capire quando è nato il nummo quale moneta reale, e non virtuale, dal peso corrispondente a uno scrupulum (1,20 g), verificando che, contrariamente a quanto affermano alcuni numismatici, la moneta votiva era la più piccola tra quelle di bronzo della dinastia teodosiana, ma non corrispondeva al nummo. Ma anche che il VOT X MVLT XX forse aveva un valore diverso (maggiore) delle altre votive, escluso quello di Teodosio II; che la votiva di Valentiniano II era sottopeso, ciò che mi fa pensare che forse fosse stata coniata durante il periodo critico dato dall'usurpazione di Magno Massimo; che nell'anno 388, anno di nascita della Salvs Reipvblicae, che credo corrisponda al primo nummo propriamente parlando, vi era una gran confusione circa il peso, e quindi il valore, della moneta di bronzo, ragiòn per cui era urgente fare chiarezza e stabilire parametri certi: ciò che fece la riforma del 388.

Come corollario, la raccolta dati su ebay fornisce un'indicazione di massima circa la rarità o meno di alcune emissioni.

 

Senza ebay sarebbe stato possibile effettuare tale raccolta dati, dalla quale dedurre questi ragionamenti e ipotesi. Sì, certamente: ma in quanto tempo?

Grazie ad ebay, invece, è stato possibile farlo in una sola giornata!

Modificato da antvwaIa
Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Anche io nei miei piccoli progetti ricorro spesso a eBay come fonte di dati e immagini; mi trovo pienamente d'accordo con quanto scrivi. Grazie per averci reso partecipi dei tuoi metodi di studio :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Buona giornata

 

Assolutamente d'accordo. Il tanto vituperato sito (ce ne sono comunque altri, seppur meno blasonati) è un "crocevia" dove, prima o poi, passa l'informazione che ti serve e nelle ricerche fa risparmiare un sacco di tempo.

 

Con un po' di fortuna, talvolta, consente anche di vedere delle belle foto di monete che nei libri appaiono solo in pessime fotografie in b/n o addirittura disegnate.

 

Quello che più mi spiace è che fino a qualche tempo fa i venditori postavano almeno il fronte e retro della moneta, se non anche ulteriori foto per il bordo o per evidenziare particolari.

 

Se non ho inteso male, ora, è consentita una sola foto e per quelle aggiuntive si paga un extra :pardon:

 

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente per quanto riguarda la monetazione sabauda valuto con molta prudenza i dati ponderali riportati  nelle vendite sulla piattaforma Ebay .

Spesso sono quelli copiati dai cataloghi o presi ad occhio e quindi imprecisi e a volte sono omessi . Di certo non le userei per una pubblicazione scientifica se fossi uno studioso numismatico , per fortuna sono solo un collezionista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Ciao Antvw..

penso anch'io che, soprattutto per la monetazione antica ed alto medievale, ebay fornisca informazioni e foto di monete che, altrimenti, si avrebbero molta difficoltà a ritrovare, soprattutto perchè, nelle aste, si trovano, nella maggior parte dei casi,  monete accattivanti per il collezionista...sull'acquisto di falsi, darei, però, la colpa, anche nella misura del 50%, all'acquirente che parte dal presupposto di fare l'affare.... cosa molto difficile, in quanto i venditori, nella stragrande maggioranza dei casi, sono tutt'altro che sprovveduti. ...

Un esempio, caro @@antvwaIa..che ne pensi? ;)  ;)

1,2 g 12 mm

 

8-40-14-AE12-1,2g.jpg

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra dimostrazione, questa volta magnificamente e scientificamente "evidence based", che ebay rappresenti anche una fonte utilissima di dati, oltre a tutto il resto, compresi gli aspetti criticabili e migliorabili.

Complimenti ad @antvwaIa.

Milone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eliodoro: non so cosa pensare di quel dischetto liscio.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Eliodoro: non so cosa pensare di quel dischetto liscio.....

Per il venditore Aelia Zenonis.... si intravede la A e la Z al diritto ..

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A volte i venditori hanno davvero tantissima fantasia.... Magari moneta in mano ci si vede davvero qualcosa, ma nella foto non appare proprio nulla!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

A volte i venditori hanno davvero tantissima fantasia.... Magari moneta in mano ci si vede davvero qualcosa, ma nella foto non appare proprio nulla!

Ultimo O.T..per non rovinare questa bellissima discussione..

post-6393-0-63173900-1427987651_thumb.jp

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cosa posso dirti? Gli interessi sono molto personali e individuali: ame avere una Aelia Zenonide che non si vede ma che forse sí è lei, ma forse no.... non saprei che farmene.... Una moneta così non la comprerei neppure se restasse ferma a una base d'asta di 1 dollaro!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?