Jump to content
IGNORED

TIBET - Banconota di carta di riso


Pgl
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti.

Vi presenta, anche se purtroppo non in belle condizioni, una, per me, bella banconota.

post-121-1157570024_thumb.jpg

STORIA : Lo stato del Tibet cessò di esistere nell'Ottobre del 1950 a causa dell'invasione cinese. Il Dalai Lama e il suo popolo di buddisti furono costretti a rifugiarsi sulle alte vette dell'Himalaya e del Kunlun.

BANCONOTA : La banconota stampata con colori vivaci rappresenta molte figure allegoriche, sopratutto divinità e animali sacri come scimmie, pipistrelli, uccelli, leoni e pesci.

Stampata su due differenti fogli di carta di riso, pressati assieme per formare un'unica banconota.

Ha una doppia linea di sicurezza visibile in controluce. La stampa veniva eseguita

singolarmente per ogni singolo colore.

Il valore di catalogo è molto bassa, in queste condizioni, ma anche se in condizioni migliori, però, ripeto, secondo me è una bella banconota da avere in collezione.

Che ne pensate?

Pgl

Link to comment
Share on other sites


La ritengo una banconota interessante, il valore di catalogo è molto meno importante della passione che ti suscita.

Il valore di catalogo è solo un termine di paragone e spesso non rispecchia nè il valore di mercato nè il valore storico dell'oggetto.

Proprio oggi ho visto un francobollo che per un catalogo vale 12.500 € mentre un altro lo valuta 2.500€ !!! :o

Link to comment
Share on other sites


Ce l'ho anch'io questa banconota, messa un po' meglio...

Dovrebbe esserci anche una vecchia discussione in merito.

Si vocifera addirittura che questi pezzi furono stampati a mano ad uno ad uno.

Per il resto, comunque, una banconota carica di storia e di fascino.

Ecco la discussione...

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=8232&hl=tibet

Link to comment
Share on other sites


Io non ti dico dove la comprai, ero solo agli inizi e non conoscevo questo forum, e tanto meno quanto la pagai, mi vergogno. :angry:

Ad ogni modo la tua è messa molto meglio della mia.

Una curiosità, l'hai annusata?

Ha un odore diverso dalle altre banconote, non che mi metta ad annusare tutte le banconote che mi capitano :D . O è una mia impressione? Forse perchè in condizioni peggioridella tua.

Ciao. Pgl

Link to comment
Share on other sites


Io non ti dico dove la comprai, ero solo agli inizi e non conoscevo questo forum, e tanto meno quanto la pagai, mi vergogno.  :angry:

150672[/snapback]

Inizia per B e finisce come il tuo cognome? :D

Io la comprai sul noto sito da un americano per un 20ina di dollari mi pare, per VF, circa un anno fa.

Ad ogni modo la tua è messa molto meglio della mia.

Una curiosità, l'hai annusata?

Ha un odore diverso dalle altre banconote, non che mi metta ad annusare tutte le banconote che mi capitano  :D . O è una mia impressione? Forse perchè in condizioni peggioridella tua.

Ciao. Pgl

150672[/snapback]

E' una buona abitudine toccare e annusare le banconote, soprattutto quelle rare: si scopre se sono state trattate.

Ora vado ad annusarla...

:closedeyes:

Eccomi, la mia sa "di vecchio", segno che non è stata conservata nella plastica.

Devi anche considerare che non è carta di cellulosa ma di riso e quindi ha ovviamente dei "profumi" diversi così come gli inchiostri, probabilmente derivati da impasti dei monaci...

Link to comment
Share on other sites


Inizia per B e finisce come il tuo cognome? 

Come hai fatto ad indovinare :o .

Per l'odore in effetti è quello che pensavo anche io, la carta di riso e, visto che si parla di Tibetani e Buddisti, qualche inchiostro con soluzioni particolari ed infini l'usura, e la mia ne mostra tutte le caratteristiche.

Pgl

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.