Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
slapdash84

Curiosità su conii e torni da coniazione antichi

Risposte migliori

slapdash84

Buonasera a tutti, porgo agli esperti una domanda che mi frulla in testa da un pò di tempo.

 

I conii delle monete realizzate nella zecca di Roma in epoca papale sono stati conservati? E' giunto a noi qualche esemplare originale utilizzato per la coniazione delle monete del periodo compreso tra il XV ed il XIX secolo?

 

Mi sono posto la domanda pensando alle magnifiche piastre papali di fine seicento / primi del settecento. Sarebbe davvero fantastico poter vedere il materiale creatore originale utilizzato per la coniazione di quei veri capolavori che secondo me a Roma in quegli anni erano all'assoluta avanguardia a livello mondiale.

 

Ulteriore domanda: i macchinari antichi utilizzati per la coniazione (torni, attrezzi ecc.) presso la zecca papale sono stati tutti venduti o smantellati nel corso degli anni? oppure qualche macchinario originale dell'epoca è arrivato fino ai nostri giorni? Immagino che le ultime macchine in uso nella zecca pontificia siano state poi riassorbite ed utilizzate, almeno nei primi periodi, all'epoca dell'annessione di Roma al Regno d'Italia per la coniazione delle monete all'epoca in uso nel resto del paese.

 

Grazie a chi saprà soddisfare questa mia piccola curiosità.

 

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Rispondo per una zecca affine e sorella: Bologna.

Lì i coni sono stati conservati e presto uscirà un volume di Michele Chimienti proprio sui coni Bolognesi tra XVII E XIX secolo, fotografati e descritti.

Non sempre si trattava di coni per torchio (o bilancere, i torni sono un'altra cosa): talora si trattava di coni rotanti o basculanti.

Anche il torchio grande, o del Comelli, è conservato in un museo e può essere visionato.

Per quanto riguarda Roma del materiale è stato conservato e dovrebbe essere esposto al Museo della Zecca presso il Ministero delle Finanze in via XX settembre, a Roma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×