Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
avgvstvs

GC Statere di Corinto

Risposte migliori

avgvstvs

Volevo condividere con voi questa moneta per sapere cosa ne pensate.

La porosita' del metallo mette un po' in allarme, poi ci sono quegli strani segni "a retino" lungo tutta le moneta.

Del resto, se si vuole falsificare una moneta, perche' prenderne proprio una cosi' fuori conio? (la risposta potrebbe essere: perche' avevano quella a disposizione :)); peraltro i vari segni potrebbero essere i resti di una pulizia maldestra... insomma, ditemi cosa ne pensate.

Diam: 20 mm; Peso: 7.93g

Nel caso in cui il responso sia "autentica", sapreste dirmi il periodo di emissione?

Dietro la testa di Atena c'e' un monogramma e un'erma (ho trovato che il periodo e' 345-307 AC, si puo' pero' essere piu' precisi?)

Grazie.

post-3051-1157847191_thumb.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

A me sembra solo in pò "incrostata" ma buona.

Tu cosa intendi per i segni a retino?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

ciao...per quanto possa valere la mia opinione...le rigature a retino, su tutta la moneta sono anomale...poi nei punti esposti, dovrebbe essere più liscia....la porosità invece é diffusa...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

I segni a "retina" potebbero essere la conseguenza della pulitura, riesci a mostrarci 2 o 3 foto del bordo?? :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Ecco quanto di meglio sono riuscito a fare con lo scanner:

post-3051-1157885121_thumb.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Altre immagini, nei quali e' piu' evidente l'effetto "raschiatura":

post-3051-1157885212_thumb.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Avgvstvs, ti inserisco una discussione, avviata qualche mese fa su un caso simile ma per il bronzo. ;)

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=6879

A me la moneta sembrerebbe autentica, ma certo è molto rovinata per esserne sicuri,bisognerebbe analizzarla con una bella lente perchè alcune zone sembrano addirittura fuse, come l'elmo di Athena, ma non capisco se è un'impressione data dalle rigature.

Gli stili sono buoni, quindi almeno su quello siamo sicuri... :P

Il peso è ok... :P

Il bordo sembrerebbe buono, anche se in alcuni tratti molto raschiato.

Il mio parere è che si trattasse di una moneta molto incrostata, e sia stata pulita con spazzolino a setole molto dure, se non addirittura metalliche.

Non prenderlo però come oro colato... :(

Per quanto riguarda il periodo, non si può essere più precisi di così, per le monetazioni greche, è difficile risalire a date precise.

Diciamo che viene sempre individuato un arco di tempo in cui fu coniata una tipologia. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Personalmente non credo che la retinatura sia l'effetto della pulizia, ma il risultato della cristallizzazione dell'argento.

Per quanto non sia chiaramente visibile dalla foto la descrizione che ne dai mi ricorda quello che gli anglossassoni chiamano "crisscross pattern".

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81
Personalmente non credo che la retinatura sia l'effetto della pulizia, ma il risultato della cristallizzazione dell'argento.

Per quanto non sia chiaramente visibile dalla foto la descrizione che ne dai mi ricorda quello che gli anglossassoni chiamano "crisscross pattern".

Luigi

151436[/snapback]

Luigi hai mai avuto esperienza diretta di questo fatto?

E' possibile che queste striature dovute a cristallizzazione dell'argento si rimuovano con facilità?

Mi piacerebbe saperne di più su questo problema dell'argento, sai dove posso documentarmi o al limite sai dirmi tu altro? Grazie ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs
Personalmente non credo che la retinatura sia l'effetto della pulizia, ma il risultato della cristallizzazione dell'argento.

Per quanto non sia chiaramente visibile dalla foto la descrizione che ne dai mi ricorda quello che gli anglossassoni chiamano "crisscross pattern".

Luigi

151436[/snapback]

Credo tu abbia colto nel segno.. ecco un'immagine dettagliata di una zona interessata al "fenomeno":

post-3051-1157907916_thumb.jpg

Veramente interessante, non sapevo che la cristallizzazione si manifestasse in questa maniera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Personalmente non credo che la retinatura sia l'effetto della pulizia, ma il risultato della cristallizzazione dell'argento.

Per quanto non sia chiaramente visibile dalla foto la descrizione che ne dai mi ricorda quello che gli anglossassoni chiamano "crisscross pattern".

Luigi

151436[/snapback]

...grazie alla tua esperienza e conoscenza....abbiamo imparato qualcosa di nuovo...

Grazie da parte mia e penso di tutti....

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

...grazie alla tua esperienza e conoscenza....abbiamo imparato qualcosa di nuovo...

Grazie da parte mia e penso di tutti....

Marco

151506[/snapback]

Grazie veramente Luigi, credo che sia un'ottima prova a favore dell'autenticita' ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

sulla cristallizzazione dell'argento c'è questo interessante contributo dal forum americano. anche a me la moneta sembra buona e quella retinatura pare naturale.

http://www.forumancientcoins.com/moonmoth/crystal_coins.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60

Si, grazie anche da parte mia luigi, perchè ignoravo il fenomeno della retinatura come cristallizzazione dell'argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Ringrazio tacrolimus e caius per gli interventi, cercherò di approfondire questo tema, perchè ritengo che sia più frequente di quello che si pensi e poco conosciuto da noi amanti delle monete antiche. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs
sulla cristallizzazione dell'argento c'è questo interessante contributo dal forum americano. anche a me la moneta sembra buona e quella retinatura pare naturale.

http://www.forumancientcoins.com/moonmoth/crystal_coins.html

151535[/snapback]

Veramente molto interessante, caius. Grazie anche a te, miglio e cori per i contributi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

devo dire che da quando ho letto l'articoletto (che è cpmparso solo il mese scorso du forumancientcoins) parecchie mie monete le ho trovate cristallizzate.

Potremmo aprire una discussione in cui ognuno posta le monete che ritiene in qualche modo cristallizzate, così sentiamo i pareri di tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

per quanto riguarda la moneta sembrerebbe autentica anche se alcune escrescenze sul dritto andrebbero analizzate meglio.

la cristallizazione dell'argento provoco in alcuni casi le retinature ma nel caso che stiamo analizzando potrebbero essere causate da una pulizia meccanica pesante che ha limato elcuni punti del bordo e asportato bolle di materiale cristallizato comparse in superficie creando linee dritte ( vedi immagine dettagliata postata da avgustvs)

A mio avviso una pulizia con una spazzola metallica può provocare i segni presenti sulla tua moneta.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81
per quanto riguarda la moneta sembrerebbe autentica anche se alcune escrescenze sul dritto andrebbero analizzate meglio.

la cristallizazione dell'argento provoco in alcuni casi le retinature ma nel caso che stiamo analizzando potrebbero essere causate da una pulizia meccanica pesante che ha limato elcuni punti del bordo e asportato bolle di materiale cristallizato comparse in superficie creando linee dritte ( vedi immagine dettagliata postata da avgustvs)

A mio avviso una pulizia con una spazzola metallica può provocare i segni presenti sulla tua moneta.

lele

151596[/snapback]

Non saprei davvero dire se una parte della retinatura sia dovuta ad azione meccanica.

Osservando meglio le immagini, le "raschiate" appaiono scure, patinate.

In caso di operazioni del genere, l'argento rimarrebbe vivo e non scuro come in questo caso.

Sarebbe interessantissimo avviare una discussione sul tema, anche io ho un paio di monete dubbie.

Potremmo continuare qui, ma forse è meglio cominciarne una sulla piazzetta in modo che tutti la possano vedere, cosa ne dite? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Purtroppo adesso non ho la moneta sottomano e non posso mandare altre immagini, pero' avendola osservata con la lente, in qualche zona si osserva il contrario di quanto e' osservabile mediante una pulizia invasiva, cioe' la parte a rilievo della retinatura e' di metallo "vivo" mentre negli avvallamenti e' scuro.

Inizialmente mi ero spiegato il fatto pensando che passando la spazzola la superficie viene raschiata, pulendola in seguito le particelle rimanevano negli interstizi: poteva essere una spiegazione ma non mi convinceva troppo, vista anche la forma delle linee a rilievo non continue, ma con "rigonfiamenti" piu' o meno periodici.

Quella della cristallizzazione mi pare quindi l'ipotesi piu' credibile.

Concordo con miglio nel generalizzare la discussione sulla cristallizzazione aprendone una apposita. ;)

Modificato da avgvstvs

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Non essendo un metallurgista non sono in grado di entrare molto nel dettaglio nella teoria del processo di “cristallizzazione” dell’argento e prego chiunque di correggermi. Quello che ho imparato è solo il frutto della visione al microscopio di monete fratturate e mi è sembrato che il caso in questione potesse adattarsi a questo effetto.

In sostanza, quando una lega è portata allo stato liquido e raffreddata lentamente la struttura che si forma non è omogenea. I cristalli del metallo più altofondente che solidifica per primi formano una struttura arborescente chiamata dendrite all’interno della quale alloggiano successivamente i cristalli del metallo più bassofondente. Nei manufatti lavorati (ad esempio per martellatura, ricottura, etc) la struttura può inoltre subire deformazioni o distorsioni della struttura ideale (allargamento dei grani, distorsioni, stiramento).

Nel caso di una lega argento-rame, nel corso degli anni (molti anni intendo), il rame tende ad separarsi dalla lega e la struttura dei cristalli d’argento è resa più evidente; le creste perpendicolari, arborescenti, a forma di piuma o anche in spirali (vedi foto allegate all’altro post) sono di fatto le formazioni di cristalli di argento che sono divenute più facilmente visibili.

Studiare la struttura interna di una moneta è quindi un ulteriore strumento per valutarne la “vecchiaia”. Molto spesso la superficie non ha le stesse caratteristiche della massa interna ed è per questo che non sempre si può notare la cosidetta cristallizzazione. Per la moneta in questione l’usura potrebbe aver esposto parti interne ed evidenziandola (parlo al condizionale perché l’analisi andrebbe fatta sotto ingrandimento, non dalla foto).

Mi aspetto inoltre che la moneta non suoni se sottoposta al “ring test”.

Luigi

PS: A livello divulgativo, ho trovato utile leggere: C. Giardino, I metalli nel mondo antico. Introduzione all’archeometallurgia. Semplice, ma chiaro.

PPS: solo adesso ho visto la foto del dettaglio fatta da Avgvstvs; per me quella è "cristallizzazione", non l'effetto della pulizia meccanica (bella foto!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×