Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
skubydu

SI Herbita - serie bronzea

Risposte migliori

skubydu

La monetazione di Herbita (bronzo e litra) è particolarmente rara, anche se ultimamente sono comparsi sul mercato nuovi esemplari.

 

L'Unica emissione bronzea conosciuta era del tipo CNS I n. 1 e 2, con testa femminile (Apollo?) al D/ rivolta a destra o sinistra ed al R/ Efebo (Apollo?) in piedi con lunga asta .

 

Recentemente sono comparsi i seguenti esemplari con al R/ Apollo? seduto su capitello:

 

 1) post-7579-0-85224100-1431698730_thumb.jp  post-7579-0-04386500-1431698748_thumb.jp

 

2) post-7579-0-11636300-1431698785_thumb.pn

 

3) post-7579-0-38857000-1431698819_thumb.jp

 

4) post-7579-0-62095000-1431698871_thumb.pn

 

 

Lo stile in generale mi fa pensare, come anche la tecnica di coniazione (soprattutto dell'esemplare 1 e 3, il battitore era un avo di Hulk??)

Il n. 4 proviene da altro conio di D/ il R/ va valutato..

 

Cosa ne pensate??? 

 

skuby

Modificato da skubydu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

il punto è.....

 

o siamo di fronte ad una nuova emissione, nel caso, mi sento di escludere i primi 3 esemplari (ibrida tra l'emissione conosciuta e la litra), mai descritta (nel caso, correggetemi),

 

o (ed è la mia maggior preoccupazione) siamo di fronte ad una emissione di fantasia, creata a doc per il mercato  (con un danno scientifico non indifferente..).

 

 

skuby

Modificato da skubydu
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

diodoro

il punto è.....

 

o siamo di fronte ad una nuova emissione, nel caso, mi sento di escludere i primi 3 esemplari (ibrida tra l'emissione conosciuta e la litra), mai descritta (nel caso, correggetemi),

 

o (ed è la mia maggior preoccupazione) siamo di fronte ad una emissione di fantasia, creata a doc per il mercato  (con un danno scientifico non indifferente..).

 

 

skuby

:good: :good: :clapping: :good: :good:

Modificato da diodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Un problema bene evidenziato da Skubydu. Personalmente condannerei tutti i bronzi illustrati nel post # 1. Mostrano almeno chiari segni  di rifacimento e una spesso oscena lisciatura del rovescio e ripatinatura.

Il vero problema è capire l'autenticità del primo esemplare apparentemente comparso sul mercato, che era appartenuto alla collezione Moretti e disperso in asta NAC O/2004, n. 1322  g. 2,95 15 mm:

 

post-7204-0-61511200-1431783549.jpg

 

Esso è leggermente più grande dei pezzi successivamente comparsi. 

 

Il ogni caso per Herbita esistono rare litre in argento che hanno un simile rovescio. Illustro due esemplari appartenuti alla collezione Moretti, autentici e già studiati dal Boehringer.

 

Litra NAC 25/2003, 0,49 11 mm (= A di Boehringer):

 

post-7204-0-87131400-1431783517.jpg

 

Litra NAC O/2004, 1321 g. 0,46 9 mm (= B di Boehringer)

 

post-7204-0-99510500-1431783533_thumb.jp

 

Boehringer 1981 Herbita.pdf

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

C'è da osservare che il pezzo di bronzo ex NAC ha forma particolare, un pò ovale, e non si legge alcun etnico, per cui a priori non è sicura nemmeno l'attribuzione ad Herbita. 

Resta il fatto che si differenzia un pò con i successivi esemplari apparsi sul mercato.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brennos2

C'è un'altro pezzo della collezione Moretti, ma encora d'un altro conio

 

post-35943-0-27385100-1431784556_thumb.j

 

EDIT : oups non ho visto il messaggio di Acraf

Modificato da Brennos2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

babelone

Un problema bene evidenziato da Skubydu. Personalmente condannerei tutti i bronzi illustrati nel post # 1. Mostrano almeno chiari segni  di rifacimento e una spesso oscena lisciatura del rovescio e ripatinatura.

Il vero problema è capire l'autenticità del primo esemplare apparentemente comparso sul mercato, che era appartenuto alla collezione Moretti e disperso in asta NAC O/2004, n. 1322  g. 2,95 15 mm:

 

attachicon.gifHerbita AE Calc - NAC O_2004_1322 2,95 15mm.jpg

 

Esso è leggermente più grande dei pezzi successivamente comparsi. 

 

Il ogni caso per Herbita esistono rare litre in argento che hanno un simile rovescio. Illustro due esemplari appartenuti alla collezione Moretti, autentici e già studiati dal Boehringer.

 

Litra NAC 25/2003, 0,49 11 mm (= A di Boehringer):

 

attachicon.gifHerbita Litra A NAC 25_2003_74.jpg

 

Litra NAC O/2004, 1321 g. 0,46 9 mm (= B di Boehringer)

 

attachicon.gifHerbita Litra B NAC O_2004_1321.jpg

 

attachicon.gifBoehringer 1981 Herbita.pdf

Giustamente come detto da @@acraf il vero problema è capire ed essere sicuri dell'autenticità del pezzo NAC,dalla foto è quasi impossibile stabilirlo e per avere certezze bisognerebbe avere la moneta in mano,tuttavia ho segnalato alcune cose che mi lasciano perplesso, ma sono solo opinioni personali,le altre monete non le commento neanche.

Partiamo dal tondello che è sicuramente autentico difatti si notano numerose tracce di cuprite e zone interessate da corrosioni,tuttavia con il quadratino ho segnalato un cratere particolare ( probabilmente ce ne saranno altri ) che si può originare con la ricottura o riscaldamento del metallo e che si forma per la differenza del punto di fusione dei metalli presenti nel tondello; il braccio destro è completamente reinciso da notare lo stacco ed il vuoto tra questo e la spalla,con la seconda freccia si può notare una differenza di piano ed una traccia di metallo che non dovrebbe appartenere al conio,anche il diritto ha subito pesanti ritocchi vedi occhio,capelli,naso ecc.

La conclusione di questa mia analisi personale è che forse ci possiamo anche trovare di fronte ad un riconio su tondello antico,naturalmente sarebbe interessante studiare la moneta dal vivo soprattutto per poter stabilire se sia mai esistita tale emissione.

 

Saluti

Babelone

post-33272-0-75913400-1431787616.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Condivido pienamente l'osservazione di Babelone e non è sicuramente semplice giudicare l'esemplare ex Moretti.

Il tondello è quasi certamente originale, ma alcuni dettagli appaiono incongrui, specialmente la parte centrale del rovescio, come giustamente rilevato da Babelone.

Il dettaglio del braccio, che sembra andare per conto suo, mi ricorda certi bronzi, anche se di diametro ben maggiore, di Petra (anche qui abbiamo una figura seduta, con un braccio reinciso in certi falsi.....).

L'unica risposta è di poter esaminare accuratamente dal vivo questo esemplare, nella speranza che salti fuori....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×