Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Liutprand

RIVISTE MONETE ANTICHE maggio-giugno 2015

Risposte migliori

Liutprand

Segnalo l'uscita del n. 81 anno XIV di MONETE ANTICHE

 

indice-sommario

 

-...dalla redazione, p. 2

 

-Valeria Perin-Alberto Campana, Motya:litra con aquila e tre delfini, p. 3

 

-dalla redazione: XXX assi, una emissione di incredibile importanza, in vendita presso

                           Numismatica Ars Classica il 20 maggio 2015, p. 22

 

-Alessandro Fiamingo, La tecnica RTI al servizio della numismatica: linee guida e casi studio, p. 25

 

-Raffaele Iula, Un denaro poco noto della zecca di Salerno, p. 29

 

-Francesco Di Rauso, I mezzi ducati napoletani di Filippo II re di Spagna e la sigla del guardaprove

                                   Giuseppe De Ancora nel 1577, p. 35

 

-Libri e riviste, p. 47

 

-Inserto tarì (A cura) di Giuseppe Ruotolo e Luca Lombardi,

post-8785-0-47855200-1432207730_thumb.jp

Modificato da Liutprand
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

arrivato oggi!

non vedo l'ora di leggerlo tutto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Devo assolutamente leggere l'articolo di @@francesco77 .... un "Guardaprove" che sigla:shok:  :shok:  :shok:

Questo vorrebbe dire che oltre alle sigle degli Ufficiali.....ufficiale, c'è ne un'altra ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Devo assolutamente leggere l'articolo di @@francesco77 .... un "Guardaprove" che sigla:shok:  :shok:  :shok:

Questo vorrebbe dire che oltre alle sigle degli Ufficiali.....ufficiale, c'è ne un'altra ? 

@@francesco77 non ci delude mai....questi affascinanti mezzi ducati del 1577 con sigla misteriosa..

Al momento, ho letto solo alcuni articoli, tutti  estremamente interessanti ....in particolare, l' articolo sulla litra di Motya con aquila e tre delfini in cui si analizza la presenza di lettere puniche nel campo del rovescio firmato da @@acraf Alberto Campana e Vaeria Perin,  e quello sul denario di Landolfo di Conza come Principe di Salerno a firma di Raffaele Iula...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Devo rivolgere i miei più sentiti complimenti a questa Rivista che ultimamente, con l'accolta e l'introduzione di numerosi articoli (attuali) sulla monetazione Napoletana (oggigiorno sempre in evoluzione e ricca di novità) riesce a mettere su carta quello che è e che vorrebbe essere l'intendimento dei nuovi e giovani studiosi di questa monetazione.

 

Bravi.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Qualcuno di buona volontà potrebbe cortesemente indicarmi il rif. della moneta oggetto dell'articolo di Francesco ?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand

Sono sicuro che Francesco risponderà direttamente, vorrei però pregare tutti di evitare toni polemici, ben vengano tutte le critiche o richieste di approfondimento, purché costruttive!

Mi associo anche io ai complimenti alla Perin e al "nostro" Campana per l'articolo su Motya o Mozia e a Iula per l'articolo su Salerno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Qualcuno di buona volontà potrebbe cortesemente indicarmi il rif. della moneta oggetto dell'articolo di Francesco ?

Grazie.

 

Ho fatto da solo...........Azz  :hi:

 

Moneta passata all'Asta Artcoins del 14 maggio 2012 lotto 938 ... a questo punto ex Civitas Neapolis.

 

 

Complimenti a Francesco.

post-21354-0-02827100-1432813015_thumb.j

post-21354-0-05625200-1432813023.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

....si nota bene la sigla A dopo le lettere VP .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Grazie mille per gli immeritati complimenti, in effetti era sfuggita un po' a tutti questa fatidica A, come scritto nello studio e privatamente ad alcuni amici la paternità di questa sigla del guardaprove (unico caso?) è da assegnare a Giuseppe de Ancora, tale nominativo è saltato fuori grazie alla documentazione "Visitas de Italia" (archivio di Simancas) pubblicata da S.Perfetto in alcuni suoi scritti recenti, il de Ancora ricopriva un ruolo nella zecca in quegli anni che nella graduatoria organizzativa occupava il gradino più in basso del maestro di prova Vincenzo Porzio, ecco anche perchè la sigla è posizionata dopo le iniziali VP (non è quindi un caso). Prima di pubblicare questo mio studio sono andato a verificare l'eventuale presenza della A in altri esemplari e in effetti c'è in più di un esemplare, i mezzi ducati del 1577 sono molto rari, la ricerca quindi non è stata facile se aggiungiamo a tutto ciò la presenza sul mercato di esemplari tosati proprio a ridosso della data e delle sigle sotto il taglio del busto. Lo studio poi non è improntato solo sulla figura del guardaprove ma anche su un'analisi (spero) completa su tutti i mezzi ducati di Filippo II (1556-1598) coniati a Napoli e in particolare sulla forma dello stemma al rovescio che a quanto pare fa parte di un discorso molto più ampio rispetto a quanto scritto finora.

Modificato da francesco77
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Vediamo....secondo te qui c'è......per me si.

post-21354-0-57304800-1433107386.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Vediamo....secondo te qui c'è......per me si.

 

Sicuramente, anche se la foto è a bassa risoluzione. Ecco un tarì rarissimo del 1577, qui pare che la A non ci sia, secondo voi? 

post-8333-0-54223500-1433140296_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

@@francesco77 ....come pare; io non la vedo.....ma dov'è ?

 

Pietro ma io ho scritto che non c'è ........ infatti.  :rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sulinus

Pietro ma io ho scritto che non c'è ........ infatti.  :rofl:

:rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

.....quindi, cosa dovremmo dire; che sui Tarì non venne apposta ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

@@francesco77...ciao Francesco è possibile che l'iniziale del guarda prova fosse stata incisa soltanto sui pezzi che venivano da questi ritirati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

@@francesco77...ciao Francesco è possibile che l'iniziale del guarda prova fosse stata incisa soltanto sui pezzi che venivano da questi ritirati?

 

La A è presente sui mezzi ducati coniati sotto la supervisione del guardaprove Giuseppe de Ancora, sui tarì non risulta ancora ma considera che tarì e mezzi ducati del 1577 sono tutti rari, quindi fare una statistica precisa è difficile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×