Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cliff

Denario di Sabina

Risposte migliori

cliff

Suberato?Fantasia?Autentico?

A voi l'ardua sentenza. :blum:

 

19mm per 2,52 gr

 

post-2689-0-66764200-1432651759_thumb.jp post-2689-0-61210700-1432651769_thumb.jp

Modificato da cliff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao Cliff,

Sabina con PIE-TATI AVG e l'altare ci sta.

Direi che potrebbe starci come suberato. Non mi combina il ritratto che dovrebbe essere velato, ma i suberari spesso presentano "licenze poetiche".

Certo che il fatto che il venditore sia inserito nella "black list" del FAC d'altro canto non fa pensare bene.

Difficile esprimersi con una relativa certezza.

Ciao

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Per personale parere il denario e' "autentico" , non suberato ma composto di argento a basso titolo , originale d'epoca romana , altamente corroso e intaccato dagli acidi del terreno o dai sali marini .

Troppo brutto per essere un falso moderno .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

Per personale parere il denario e' "autentico" , non suberato ma composto di argento a basso titolo , originale d'epoca romana , altamente corroso e intaccato dagli acidi del terreno o dai sali marini .

Troppo brutto per essere un falso moderno .

concordo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Uhmmm a parte il discorso sul venditore (Saxbys-coins) che vende a volte dei falsi insieme a materiale autentico, questo rovescio di Sabina esiste se abbinato a un dritto DIVA SABINA con ritratto velato, ossia dovrebbe essere una emissione di consacrazione post-mortem.

Abbinato a un dritto di lei vivente non avrebbe molto senso, soprattutto se il tempietto al rovescio raffigurasse in effetti un monumento funebre per l'imperatrice che è morta 18 mesi prima di Adriano.

Potrebbe essere un ibrido creato per errore?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Uhmmm a parte il discorso sul venditore (Saxbys-coins) che vende a volte dei falsi insieme a materiale autentico, questo rovescio di Sabina esiste se abbinato a un dritto DIVA SABINA con ritratto velato, ossia dovrebbe essere una emissione di consacrazione post-mortem.

Abbinato a un dritto di lei vivente non avrebbe molto senso, soprattutto se il tempietto al rovescio raffigurasse in effetti un monumento funebre per l'imperatrice che è morta 18 mesi prima di Adriano.

Potrebbe essere un ibrido creato per errore?

esatto! SABINA AVGVSTA HADRIANI AVG PP ci sta con il busto diademato e drappeggiato e ad esempio con il rovescio CONCORDIA AVG.

 

Come ho scritto sopra

...i suberari spesso presentano "licenze poetiche".

 

Ciao

Illyricum

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Se fosse per l'appunto un suberato, quindi una falsificazione coeva in un certo senso, ci potrebbe stare in effetti che il creatore abbia commesso l'errore dell'abbinamento di un dritto dell'imperatrice vivente con un rovescio "funebre".

In effetti al dritto ad ore 10/11 mi sembra di vedere una zona in cui la corrosione lascia intravedere metallo scuro sotto la superficie.

 

Il normale denario con PIETATI AVG al rovescio è invece con il dritto con ritratto velato e legenda con DIVA , come questo:

 

post-2689-0-26541200-1432655170_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Non affermo con certezza assoluta che sia un suberato. Non ho prove assolute per farlo.

Ma a mio modesto avviso (IMHO vista la nazionalità del venditore) alcuni dettagli rafforzano una mia certa impressione.

 

Ad esempio le lesioni a livello di nuca e collo posteriore

post-3754-0-43871000-1432655176_thumb.jp

 

e nel particolare

post-3754-0-59971200-1432655213_thumb.jp

 

si potrebbe interpretare l'immagine come evidenza del nucleo rameico parzialmente esposto (evidenziato con freccia).

post-3754-0-90352300-1432655700_thumb.jp

 

Ciao

Illyricum

:)

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Ciao a tutti, non entro nel merito dell'autenticità o meno della specifica moneta, ma aggiungo solamente che il Roman Silver Coins e il BMC hanno catalogato questo medesimo esemplare (uguale dritto e rovescio) rispettivamente al numero 56c e in nota a pagina 361. 

Ciao ciao

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vandalo85

Buongiorno...anche se la meno autorevole...do la mia opinione. Trattasi di suberato il metallo rosso rame che si intravede e il peso non lasciano scampo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao a tutti, non entro nel merito dell'autenticità o meno della specifica moneta, ma aggiungo solamente che il Roman Silver Coins e il BMC hanno catalogato questo medesimo esemplare (uguale dritto e rovescio) rispettivamente al numero 56c e in nota a pagina 361. 

Ciao ciao

 

Dovrebbe corrispondere al RIC 422 , ma non ho la foto di paragone , pero' la legenda del dritto e il capo di Sabina non corrisponde .

Il particolare dell' acconciatura del capo , velato oppure con capelli sciolti , puo' essere spiegato con la diversa legenda del dritto : DIVA con la velatura del capo e ..........non si legge l' inizio , con il capo cinto da una specie di coroncina . Un inedito ??

Quelle profonde corrosioni evidenziate con le frecce , di colore marrone scuro , potrebbero essere sia dovute ad un anima di rame della moneta , sia ad una profonda alterazione dell' argento dovuta a bassa lega , come sembrerebbe essere tutta la moneta ; occorrerebbe avere in mano la moneta e fare qualche reazione chimica limitatamente a questi punti frecciati in esame .

Interessanti anche quelle quattro figurine inserite nelle quattro finestre dell' Altare , come riporta la moneta di apertura Post .

Altra possibilita' potrebbe essere quella di una emissione di qualche zecca clandestina o itinerante britannica in prossimita' del Vallo , all' epoca di Adriano zecche non esistenti di ufficiali in Britannia .

La legenda del dritto dovrebbe essere : SABINA AVGVSTA HADRIANI AVG P P , quindi nessun riferimento alla morte di Sabina in quanto non esiste nessun legame funebre con l'altare del rovescio mancante della fiamma , essendo noi considerati ad abbinarlo alla CONSECRATIO , pero' nel caso dell'iconografia della moneta e' espresso chiaramente essere un altare dedicato alla Pieta' .

post-39026-0-13677700-1432720479.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Questo rovescio è connesso con la morte di Sabina, quindi fa parte della monetazione postuma emessa da Adriano a nome della Diva Sabina, mentre il dritto appartiene, cronologicamente parlando, alle monete coniate tra il 128 e il 132. Siamo di fronte ad una tipologia monetale ibrida, come ce ne sono altre centinaia per tutto l'impero. Forse questa particolare monetazione fu fatta non dalla zecca ufficiale, questo non possiamo saperlo, ma nello specifico a me sembra che la moneta in questione sia antica. 

Per il resto questa moneta (stesso dritto e stesso rovescio in un unica moneta) non c'è nel RIC, ma viene catalogata dal Roman Silver Coins al numero 56c di Sabina, quindi non è inedita. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Raistlin

 

".........Per il resto questa moneta (stesso dritto e stesso rovescio in un unica moneta) non c'è nel RIC, ma viene catalogata dal Roman Silver Coins al numero 56c di Sabina, quindi non è inedita"

 

Per quello che conosco , ma posso sbagliare , il Roman Silver Coins , non fa altro che estrarre dal RIC le monete imperiali in argento e racchiuderle tutte insieme nei 5 volumetti del RSC , quindi e' strano che esista in questa opera e non nel RIC . Se e' in foto nel RSC , potresti postarla ? grazie .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Ciao @@Legio II Italica

Il Roman Silver Coins ha fatto molto di più: è partito dal Cohen e dal RIC, ma ha ampliato la catalogazione con collezioni pubbliche-private non viste dagli autori del RIC e ha preso in considerazione il BMC che è stato redatto dopo del RIC, più altri cataloghi. 

Purtroppo non ci sono foto perché la grande pecca di questi volumetti è l'assenza di foto, ce ne sono solo pochissime rispetto alle monete catalogate. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Per la verità al tipo di PIETATI-AVG (RIC 422) non esiste solo la testa velata, che è comunque la più comune per quel tipo.

Ad esempio nel British Museum al tipo RIC 422b ci sono due esemplari, uno con testa velata e uno senza velo.... (strano che abbiano lo stesso numero del RIC...):

 

post-7204-0-60424200-1432816774_thumb.jp

BM 1860,0330.132 g. 3,17

 

post-7204-0-74039000-1432816810_thumb.jp

BM R.12364 3,04g. 

 

A mio giudizio, l'esemplare postato all'inizio è un denario suberato e quindi un falso d'epoca.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×