Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
appah

Sicilia Inedito di Tancredi

Risposte migliori

appah

Salve,

 

Questa minuscola monetina non mi risulta essere stata ancora pubblicata.

 

Regno di Sicilia, Tancredi re (1189-1194)

Zecca di Messina o Palermo

D: TACD. / REX.

R: Scritta cufica su due righe, "Il re Tancredi"

 

post-3273-0-64394500-1434276849_thumb.jppost-3273-0-17366200-1434276850_thumb.jp

 

Materiale: argento a basso titolo

Diametro: 10mm

Peso: 0.21g

 

Come nominale potrebbe essere un ottavo di tercenario, vista la somiglianza di impronte con il comune quarto di tercenario, ed il peso che è circa la metà di quest'ultimo.

 

Che ne pensate? Qualcuno è a conoscenza di altri esemplari?

 

Un saluto!

 

Paolo

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Salve,

Questa minuscola monetina non mi risulta essere stata ancora pubblicata.

Regno di Sicilia, Tancredi re (1189-1194)

Zecca di Messina o Palermo

D: TACD. / REX.

R: Scritta cufica su due righe, "Il re Tancredi"

attachicon.gifIMG_4386.JPGattachicon.gifIMG_4387.JPG

Materiale: argento a basso titolo

Diametro: 10mm

Peso: 0.21g

Come nominale potrebbe essere un ottavo di tercenario, vista la somiglianza di impronte con il comune quarto di tercenario, ed il peso che è circa la metà di quest'ultimo.

Che ne pensate? Qualcuno è a conoscenza di altri esemplari?

Un saluto!

Paolo

Grazie Paolo. Spunto molto interessante. Devo controllare tra gli esemplari che ho io. Ma ora come ben sai non posso verificare.

Il rapporto 1/2 coi quarti di tercenario ci fa pensare subito alle kharrube.

Per tutte le Kharrube normanne io ho cercato di studiare se esistono esemplari in rapporto di peso fisso tra loro, proprio tramite la distribuzione di peso e diametro.

Lo studio ha interessato qualche centinaio di esemplari.

Devo dire che durante lo studio ho alternato periodi in cui i dati di addensavano attorno a rapporti significativi, ed altri momenti in cui le distribuzioni erano più "piatte".

Posso dire che bisogna studiare ancora e capire se veramente sono kharrube oppure quarti di tercenario "leggeri" o tosati.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

appah

Ciao Enzo,

effettivamente il peso è simile a quello di molte kharrube. Escludo però che si tratti di un quarto di tercenario tosato, il contorno perlinato è ben visibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Anche a me sembra un inedito. ..sbaglio o la legenda richiama quella dei tari' zecca di Salerno?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Anche a me sembra un inedito. ..sbaglio o la legenda richiama quella dei tari' zecca di Salerno?

La legenda è già nota. Come quella del quarto di tercenario di peso ordinario. Non cambia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Ciao Enzo,

effettivamente il peso è simile a quello di molte kharrube. Escludo però che si tratti di un quarto di tercenario tosato, il contorno perlinato è ben visibile.

Bhe allora il tondello è più sottile. Non credo sia un conio di modulo "ridotto". Puoi fare una foto con un esemplare normale a confronto? Se fosse un mezzo il rapporto tra i diametri dovrebbe essere 0.7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

appah

Sì il tondello è sottilissimo, ed il diametro di soli 10mm. Comunque la legenda è diversa dal quarto di tercenario, dove c'è TACD / REX SI / CIL su tre righe, mentre su questa c'è solo TACD / REX.

Posto una foto della trilogia completa :) purtroppo proprio del quarto di tercenario, che è il più comune, non ho un esemplare decente :unknw:

 

post-3273-0-62524600-1434312217_thumb.jp

 

 

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Sì il tondello è sottilissimo, ed il diametro di soli 10mm. Comunque la legenda è diversa dal quarto di tercenario, dove c'è TACD / REX SI / CIL su tre righe, mentre su questa c'è solo TACD / REX.

Posto una foto della trilogia completa :) purtroppo proprio del quarto di tercenario, che è il più comune, non ho un esemplare decente :unknw:

 

attachicon.gifIMG_4398.jpg

Esattamente...intendevo proprio questo..la differente legenda...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Sì il tondello è sottilissimo, ed il diametro di soli 10mm. Comunque la legenda è diversa dal quarto di tercenario, dove c'è TACD / REX SI / CIL su tre righe, mentre su questa c'è solo TACD / REX.

Posto una foto della trilogia completa :) purtroppo proprio del quarto di tercenario, che è il più comune, non ho un esemplare decente :unknw:

 

attachicon.gifIMG_4398.jpg

 

ok ora e' chiarissimo, si tratta di una kharruba inedita :), dello stesso stesso tipo del quarto di tercenario, bravissimo e complimenti per la moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad
Supporter

Faccio notare che anche il rovescio, in cufico, in questo esemplare inedito è riposto in due righe, anzichè in tre come nel quarto di tercenario.

Comparando le scritte sembrebbe che manchi la prima parola presente nel quarto di tercenario. Sebbene non legga il cufico, mi sembra comunque ragionevole che via scritto Tancredi re, riportando in lingua araba quanto scritto nel dritto.

In altre parole, se la mia interpretazione è corretta, sia al dritto che al rovescio, è stata eliminata la parola sicilia.

Concordo con voi col riconoscere in questo esemplare un ottavo di tercenario, sia per il peso che per la somiglianza con quarto, probabilmente ricercata per mettere in evidenza che ne rappresenta una frazione.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dean Martin

Faccio notare che anche il rovescio, in cufico, in questo esemplare inedito è riposto in due righe, anzichè in tre come nel quarto di tercenario.

Comparando le scritte sembrebbe che manchi la prima parola presente nel quarto di tercenario. Sebbene non legga il cufico, mi sembra comunque ragionevole che via scritto Tancredi re, riportando in lingua araba quanto scritto nel dritto.

In altre parole, se la mia interpretazione è corretta, sia al dritto che al rovescio, è stata eliminata la parola sicilia.

Concordo con voi col riconoscere in questo esemplare un ottavo di tercenario, sia per il peso che per la somiglianza con quarto, probabilmente ricercata per mettere in evidenza che ne rappresenta una frazione.

Salve, ritengo che sia un ottavo di tercenario confermo e che al rovescio c'è scritto "al-malik Tanqrir" (il re Tancredi) anzichè "Tanqrir malik Siqilliyah".  E' certamente rarissima, forse inedita, farò una ricerca e vi riferisco.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×