Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
palpi62

CELTICHE asta VL Nummus

Risposte migliori

palpi62
Supporter

Buonasera, se avete notato le Celtiche in vendita sono "personalizzate", non è che per caso sono i siti dei ritrovamenti?  sarebbe molto strano, gli esperti che dicono?

Grazie

 

Questo è un esempio.

 

 

http://www.sixbid.com/browse.html?auction=2079&category=42083&lot=1784606

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Un interessante insieme di 12 dracme cisalpine.... con un aspetto che mi ricorda una comune origine, probabilmente un ripostiglio.

Sarebbe utile una classificazione più precisa e contiamo sull'aiuto dell'impareggiabile D'Aulisio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

Buongiorno,

L' asta Vl NUMMUS e' mia, vi posso tranquillizzare, le monete arrivono da una collezione vecchia e sono naturalmente di provenienza legale. Spero che sono state descritte in modo esatte non essendo assolutamente il mio campo......

tanti saluti dall austria

brutuss

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Ringrazio per l'opportuno intervento e spero che si possa avere maggiori informazioni di carattere scientifico sui vari esemplari, che sono di difficile classificazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

Non avendo assolutamente referenze e letteratura su questo tipo di monetazione mi sono attenuto a una descrizione generica non approfondita sperando di non avendo fatto errori gravissimi; event. Un proessionista di questa monetazione ci trova la rarita... Ben per lui.

Arrivano da una collezione di romane e celtiche ferma da decenni.( gran parte da aste lanz e rauch)

Mi scuso per event. Errori di grammatica, ma vivendo da piu di 24 anni all estero penso di avere un attenuante.

Mi piacerebbe saperne di piu.

Buona domenica

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

 @@brutuss ti consiglio di andarti a vedere il Pautasso.

 

Una precisazione: nessuna delle celtiche che hai offerto è dei Veneti, ma con la dicitura dracma padana, volendo ci puoi mettere tutte quelle del nord Italia.

 

Comunque bravo per la modestia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

Grazie!

I miei campi forti sono altri.comunque spero salvandomi visto che ho scritto ". And other, cioe: altri"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

...poi provero a cambiare la descrizione.grazie ancora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Scusa la domanda @@brutuss , spero di non essere scortese o invadente con te e di non infrangere alcuna norma del regolamento, ma tu hai anche un negozio online?

Modificato da ARES III

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

Si, ma momenteanament no ho niente online; tutti i pezzi importanti( anche molti di aerea italiana) sono fermi per l asta in sala che dovrebbe partire l anno prossimo.Quest anno in autunno faremo( io e il mio soco italiano, Luciani Luca) un altra asta visibile su sixbid, allora gia con la possibilita delle offerte live. ci sara tanto materiale italiano tra di cui un insieme di oltre 400 pezzi italiani medievali e rinascimentali di piccolo taglio.Piu informazioni sulla homepage visibile prossimamente.Scusate la reclame....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

Purtroppo non c'é nulla di particolarmente raro. La 29 (a legenda Pirakos) é la meno comune, peccato sia piuttosto consunta e probabilmente suberata. La legenda é comunque ben leggibile. Una curiosità: cosa diavolo é successo alla 18?

 

Tento una classificazione, a gruppi, nell'ordine in cui le trovo seguendo i lotti (pertanto né in ordine cronologico né geografico), secondo le tipologie del Pautasso e dell'Arslan (che non sono purtroppo caratterizzate da una corrispondenza 1:1) e riportando le attribuzioni dei due autori.

 

Primo gruppo: lotti 18, 25, 28

post-3247-0-97184900-1434920667_thumb.jp

post-3247-0-27531000-1434920668_thumb.jp

post-3247-0-52150800-1434920668_thumb.jp 

 

Rientrano nel mare magnum del Tipo VII dell'Arslan e del Tipo 3 del Pautasso, per quanto (a mio modesto avviso) rappresentino un sottogruppo a sé stante.

 

L'Arslan attribuisce l'insieme del suo Tipo VII ai Boii-Cenomani, il Pautasso il suo Tipo 3 alla regione liguro-piemontese ed alla lombardia sudoccidentale.

 

Sono datate al III sec. a.C. (nel caso di queste tre direi alla fine).

 

Secondo gruppo: lotti 19, 20, 23, 24

post-3247-0-96734400-1434920686_thumb.jp

post-3247-0-46877300-1434920687_thumb.jp

post-3247-0-99148700-1434920687_thumb.jp

post-3247-0-50030800-1434920688_thumb.jp

 

Gruppo di emissioni più antico del precedente. Il leone mostra segni di "scorpionizzazione" nel muso, ma ancora tiene duro sulla criniera e la legenda é corretta.

 

La datazione é dalla metà del IV sec. a.C all'inizio del II.

 

Pautasso le racchiude in tre tipi (P.Massa beta e P.1 e P.2) ed Arslan in due (A.V e A.VI).

 

La 19 può essere attribuita ai tipi P.Massa beta o P.II (oggettivamente la suddivisione dei due tipi da parte del Pautasso lascia in questo caso parecchio a desiderare) od al tipo A.V.

La 20 e la 23 ai tipi P.1 e A.VI (il dritto non é consunto, ma prodotto con un conio estremamente stanco o addirittura obliterato).

La 24 ai tipi P.2 e A.V. (per quanto su questa abbia un grosso dubbio, andrebbe vista direttamente, la conservazione non aiuta).

 

Per Pautasso sono state prodotte nella regione ligure piemontese e nell'estremità occidentale della pianura lombarda, per l'Arslan sono insubri.

 

Terzo gruppo: lotti 21 e 29.

post-3247-0-58418900-1434920708_thumb.jp

post-3247-0-09947000-1434920709_thumb.jp

 

Si tratta di emissioni a leone "naturalistico" con legenda in caratteri nord-etruschi (o leponzi). Per quanto sul 21 la legenda non sia visibile, tipologicamente é da riferire alle emissioni a legenda TOUTIOPOUOS, nel 29 si vede invece chiaramente la legenda PIRAKOS.

 

Pautasso suddivide le dracme a legenda TOUTIOPOUOS in tre sottotipi (P.9A, P.9B e P.9C) sulla base delle caratteristiche della legenda (ahimé) e dello stile della raffigurazione. Arslan di tipi ne ha due (A.XI e A.XII), differenziati su basi stilistiche del dritto (ahimé). Consultando la mia sfera di cristallo direi che si tratti con buona probabilità di un A.XI e, se la legenda invisibile é su una sola riga e non due (in tal caso se ne dovrebbe vedere qualche carattere tra la parte superiore della criniera e la groppa inarcata del leone) di un P.9A. Dovremmo essere alla metà del II sec.

 

Di poco posteriore il tipo caratterizzato dalla legenda PIRAKOS (il n.29) la cui classificazione é decisamente più semplice: P.10 e A.XIII.

 

Pautasso situa l'emissione dei tipi genericamente nell'area lombarda, per Arslan sono Insubri, emessi probabilmente a Mediolanum.

 

Quarto gruppo: lotto 22

post-3247-0-65107200-1434920709_thumb.jp

 

Moneta interessante, per la mostruosità del ritratto al dritto (che non mi era mai capitato di vedere spinta fino a questo punto) e per i tratti paralleli che caratterizzano la parte inferiore della criniera al rovescio (presente talvolta, ma in questo caso estremamente accentuati). 

Si tratta di un P.7B, A.XVI. localizzato da Pautasso nella pianura lombarda ed estremità orientale piemontese e dall'Arslan in area lombardo-piemontese, con un'attribuzione ipotetica ai Libui o ai Salluvii. Siamo nel II sec. a.C. Nel caso specifico direi nella seconda metà.

 

Quinto gruppo: lotti 26 e 27

post-3247-0-10376800-1434920710_thumb.jp

post-3247-0-61651500-1434920710_thumb.jp

 

Anche i due pezzi di questo gruppo (tipo P.6 o A.IX) sono del II sec. a.C. Pautasso localizza l'emissione nella pianura lombarda tra Adda e Mincio. Arslan lo attribuisce ai Cenomani.

Modificato da g.aulisio
  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

Buongiorno!

 

Ti ringrazio tanto, vedrò di cambiare le descrizioni.

La prossima volta, se mi capitano drachme celtiche norditaliane, domandero subito a te.

(spero possiamo darci del tu)

 

saluti dall austria

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Per le competenze che hai @g.aulisio potresti veramente curare in modo eccellente un'asta.

 

Quindi potresti aver trovato un nuovo lavoro....... :clapping:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

(spero possiamo darci del tu)

 

saluti dall austria

 certo che possiamo, ci mancherebbe altro!

 

saluti dalla Francia :)

 

 

Quindi potresti aver trovato un nuovo lavoro....... :clapping:

 Ne ho già uno, mi basta ed avanza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Ritorno del mio parere iniziale, il vecchio collezionista di cui parla brutuss, probabilmente si era segnato sul cartellino delle monete la loro provenienza e questo sarebbe anche un interessante dato storico, presumo che allora si potesse fare senza problemi o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss

le monete nella collezione erano segnate come lotto, purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×