Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Illyricum65

Un'altra costantiniana da Londinium (serie M)

Risposte migliori

Illyricum65

Ciao,

incalzato dal "socio" Sir @@grigioviola nella sua ultima messe di monete britanniche,vi presento l’ultima moneta giuntami da Londinium. Non proviene dall’Inghilterra come si potrebbe pensare ma da una collezione privata della Gallia continentale attualmente dismessa. 

 

Una moneta abbastanza godibile, con discreti dettagli e con alcune concrezioni superficiali di malachite che le conferiscono a mio avviso un piacevole aspetto di genuinità e di… vetustà .

 

post-3754-0-23564500-1443276583_thumb.jppost-3754-0-14203600-1443276592_thumb.jp

 Constantinus I, Londinium, RIC VII, 53 – CT (Cloke-Toone) 8.06.006. IMP CONSTANTINVS AVG - Busto corazzato e laureato rivolto a destra / SOLI INVINC-TO COMITI – Sol stante a sinistra, chlamys sulla spalla sinistra sollevante la mano destra e reggente un globo nella sinistra. S P tra i campi, MLN in esergo. Datata al tardo 314 d.C.

 

Una moneta della tipologia SOL INVICTO e quindi abbastanza comune e tipica per il periodo. L’ho acquistata chiaramente perché è proveniente da Londinium, perché contraddistinta dal segno di zecca MLN e per il prezzo vantaggioso. Come già descritto nella discussione

http://www.lamoneta.it/topic/126420-costantino-zecca-di-londinium/?hl=londinium

le emissioni londinesi di Costantino presentano normalmente il segno di zecca PLN, per un periodo abbandonato in favore di MLL, MSL e quindi, appunto, MLN. Successivamente a quest’ultima riprende il segno PLN che si mantiene fino al 320 d.C. quando viene sostituito da PLON.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Rimanendo però nella “serie M” possiamo dire che sono contraddistinte da il ritratto B2, ovvero laureato e corazzato, rivolto indifferentemente a destra o sinistra talvolta con un drappeggio accennato.

 

I periodi di emissione sono:

Primavera 314 d.C. S/F//MLL

Estate 314 d.C. S/F//MSL

Autunno 314 d.C. S/F – S/P// MLN

Autunno 314 d.C. S/P// MLN

Tardo 314- inizio 315 d.C. S/P//MSL

315-316 d.C. Ripresa del segno di zecca PLN (T/F//PLN)

 

Secondo il testo di Toone, la frequenza (ovvero il numero di esemplari) in alcuni hoard rappresentativi del periodo è la seguente:

82 – 184 – 139 – 117 – 101 - 335 (periodo contradddistinto da una maggior durata cronologica).

 

La serie S/P//MLN della presente nota compare a nome di Costantino (legende IMP CONSTANTINVS AVG o CONSTANTINVS P F AVG, quest’ultima talvolta senza P,F, P F o G) e di Licinio I (IMP LICINIVS P F AVG al apri di prima talvolta senza P,F, P F o G).

 

Per quanto concerne il rating, secondo il RIC il 53 di Londinium, oggetto di questa discussione è segnato come R2 mentre nel Cloke-Toone in base all’evidenza data dalle presenze negli hoard si tratta di un “scarce” ovvero 5-24 esemplari nei depositi monetali di riferimento. Il “fratello” RIC 54, analogo ma con legenda CONSTANTINVS P F AVG al dritto passa anch’esso da R4 a “scarce”, confermando che le “vecchie” attribuzioni sono generalmente abbondanti nella rarità e che queste, con l’aumento del numero di ritrovamenti e la loro migliore registrazione, tendono ad attenuarsi.

 

Ciao

Illyricum

:)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Bella moneta!

Ah... Londinium Londinium... Prima o poi inizierò anche con il periodo di Costantino e famiglia.

Quei puntini di malachite sono gradevolissimi e impreziosiscono la moneta a mio avviso.

Davvero un bel pezzo!

Ma è uscito il nuovo volume sulla zecca di Londra?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Bella moneta!
Ah... Londinium Londinium... Prima o poi inizierò anche con il periodo di Costantino e famiglia.
Quei puntini di malachite sono gradevolissimi e impreziosiscono la moneta a mio avviso.
Davvero un bel pezzo!
Ma è uscito il nuovo volume sulla zecca di Londra?

ma certo! Ne ho scritto recentemente qui:

http://www.lamoneta.it/topic/138703-the-london-mint-of-constantius-constantine/

 

E uno dei fini di questa discussione era appunto quello di evidenziare il testo con i riferimenti che ho inserito.

 

In effetti è molto valido per la catalogazione delle varie monete, partendo dal numero di RIC se noto o dal segno di zecca. Mi aspettavo qualcosa di più approfondito da un punto di vista storico ma probabilmente i due autori non volevano avventurarsi in congetture e ipotesi magari smentibili in seguito a nuove scoperte.

 

Comunque nell'insieme sono contento dell'acquisto. Tra l'altro mi consente di valutare se le monete offerte siano realmente rare o meno e quindi, unito allo stato di conservazione, se la valutazione e quindi il prezzo siano equi.

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao Illy,

gran bel follis...trovo estremamente interessante ed accurata la ricostruzione storica del post #2 dei periodi di emissione che non conoscevo...

Concordo sulle necessità che ha spinto l'autore a rideterminare il grado di rarità della monetazione emessa a Londra...

sul significato delle lettere nel campo, Toone da qualche spiegazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao eliodoro ,

... sul significato delle lettere nel campo, Toone da qualche spiegazione?

sul testo non ho trovato alcun cenno.
 E anche in genere sulla zecca non si spinge in interpretazioni. E' un limite a mio avviso per un libro monografico ma piuttosto che scrivere inesattezza... meglio limitarsi.

Cercherò di postare un riassunto di quanto scritto sulla zecca.

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Capire il senso delle lettere é uno dei miei tarli anche perché alcune combinazioni richiamano le lettere del periodo di Carausio e Alletto. Ciò che è oscuro per non doveva essere abbastanza scontato per l'epoca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Capire il senso delle lettere é uno dei miei tarli anche perché alcune combinazioni richiamano le lettere del periodo di Carausio e Alletto. Ciò che è oscuro per non doveva essere abbastanza scontato per l'epoca

In effetti le lettere S P sono presenti pure sulle monete di Carausio e di Alletto...è possiible l'identificazione con un'officina?

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

certi simboli compaiono in concomitanza di riforme monetali.

Da parte mia metterei in preventivo anche la possibilitá di un perpetruarsi di qualche dinamica sorta nel periodo dell'Impero Gallico.

Vero è che nel periodo tetrarchico (GENIO) di norma non compaiono.

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×