Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Caio153

Sono perplesso

Risposte migliori

Caio153

In effetti il mio 'riconiate' usato al post # 20 è troppo specifico.

Diciamo ‘riprodotte per casting, striking, pressofusione o altro oppure ripristinate da monete autentiche estremamente malridotte’.

apollonia

Csting direi di no... Tondelli e tracce come fratture del bordo sono spesso troppo diverse. Ritoccature eccome se ce ne sono... A volte si vedono monete malmesse con punti, spesso i più soggetti ad usura FDC... Per esempio secondo me la parte centrale col fulmine della moneta 1 di Pirro...poi io non sono un esperto. Ma quelli fanno come gli struzzi...(spesso)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio153

Credo che chi segua un pò le aste e un pò ebay capisca immediatamente di cosa si sta parlando.

Lo stesso discorso si può estendere alle monete bizantine e medievali siciliane che seguo io.

Non è raro imbattersi in monete anche molto rare vendute con stima bassissima, addirittura in lotti.

Per quello che ho visto io, (e quanto scrivo rimane il mio umilissimo e modestissimo parere), molta di questa roba proviene da scavo più o meno illegale. Che vengono trasportare in massa in Germania per essere vendute dopo un minimo di controllo fatto per selezionare le monete qualitativamente migliori.

Dato il numero enorme di monete che arrivano, monete anche molto rare ma poco conosciute, non vengono notate e finiscono nei lotti.

I numeri sono enormi, credo si ci avvicini al migliaio di monete al mese, di cui una parte rilevante sono monete coniate o circolanti in Italia, e di cui si può "presumere" anche un'origine italiana.

Non mi dispiacerebbe se la magistratura andasse in Germania a chiedere notizie sulla provenienza di tutte queste monete.

Già quest'ultima questione e' aperta... Altro che un migliaio al mese... Magari al giorno no, ma ogni 2... Faremo la fine del petrolio...

La questione degli scavi e' complessa e di antica data... Moralità e legalità sono spesso su 2 piani differenti... Chiunque collezioni manufatti antichi ha questo problema... Anche le monete da collezione vennero saccheggiate nell'800... C'è poi lo sfigato che restituisce l'obelisco e il furbino che si tiene i marmi del tempio... Ho visto i magazzini di tanti musei... Monete conservate a mucchi in sacchetti di plastica... A quel punto se non si tratta di pezzi d'interesse storico forse è meglio che se li prenda un appassionato. Così anche lo stato ci guadagnerebbe qualcosina....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Credo che chi segua un pò le aste e un pò ebay capisca immediatamente di cosa si sta parlando.

Lo stesso discorso si può estendere alle monete bizantine e medievali siciliane che seguo io.

Non è raro imbattersi in monete anche molto rare vendute con stima bassissima, addirittura in lotti.

Per quello che ho visto io, (e quanto scrivo rimane il mio umilissimo e modestissimo parere), molta di questa roba proviene da scavo più o meno illegale. Che vengono trasportare in massa in Germania per essere vendute dopo un minimo di controllo fatto per selezionare le monete qualitativamente migliori.

Dato il numero enorme di monete che arrivano, monete anche molto rare ma poco conosciute, non vengono notate e finiscono nei lotti.

I numeri sono enormi, credo si ci avvicini al migliaio di monete al mese, di cui una parte rilevante sono monete coniate o circolanti in Italia, e di cui si può "presumere" anche un'origine italiana.

Non mi dispiacerebbe se la magistratura andasse in Germania a chiedere notizie sulla provenienza di tutte queste monete.

L'ipotesi potrebbe essere molto plausibile

La Germania ha gia' in approvazione una nuova legislazione - molto restrittiva - che i commercianti temono moltissimo. Probabilmente se non avessero esagerato ( ormai in Germania passa di tutto - accanto alle monete buone e con provenienza sicura - tra falsi spudorati e ripostigli interi. Come sempre dopo gli eccessi viene la regolamentazione ( per i derivati fu la stessa cosa post- 2008), peccato per tutti quelli che alla fine ci vanno , loro malgrado, di mezzo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andreagcs

Ciao a tutti,

premesso che forse vedo spesso fuoco dove non c'è altro che fumo e che ho iniziato questa discussione qui vista l'area di appartenenza delle monete, volevo proporvi queste immagini:

attachicon.gifcat1.JPG

attachicon.gifcat2.JPG

Si tratta della comparazione tra i lotti di due aste successive di un rivenditore tedesco. Domenica 4 è finita quella vecchia e subito dopo è iniziata quella nuova. L'unica eccezione è l'ultimo esemplare (lo scudo più rovinato), venduto su ebay da un altro numismatico tedesco, della stessa città, sempre il giorno 4.

Vedendole singolarmente le monete non mi generano alcun dubbio, ma l'insieme... io ho considerato solo le monete che mi sarebbero interessate, per le altre non so, e di queste circa metà aveva un doppione nell'asta successiva.

Se nel caso di Helios radiato almeno il rovescio sembra avere due conii differenti, le monete di Eraclea Sintica, dei MAKEDONES e di Filippo V con Eracle barbato mi sembra presentino i medesimi due conii di dritto e rovescio, benchè la forma dei tondelli e la centratura dei conii sui tondelli sia differente.

La moneta con Eracle barbato ha una frattura nello stesso punto (derivante da una frattura nel conio?)e il medesimo asse di conio.

I due scudi hanno invece conii differenti e tra l'altro alcuni mesi fa ne acquistai un altro esemplare, anche se in condizioni peggiori.

Nel libro della Liampi Der Makedonischer Schild (1998) è il numero M 15:

attachicon.gifliampi.JPG

Altro che unicum qui...

Dato che viste le differenze evidentemente non si tratta di fusioni (o almeno non lo si può dire da questi confronti) pensate sia possibile che tali monete vengano oggi riprodotte per coniazione? O si tratta solo di mie fantasie?

Pur sospettando quali saranno probabilmente le risposte faccio comunque queste domande, dato che non mi piace tenere per me i miei dubbi.

Grazie.

Davide

 

Ciao Davide, fai benissimo ad avere tanti dubbi. A parer mio meglio averne di più rispetto a quelli che ostentano troppa sicurezza e finiscono per acquistare poi di tutto.

Gli ultimi due pezzi da te evidenziati sono comunque sul tipo della moneta da 1/2 Ae con scudo macedone, classificati dal Price come 419 A (qui però la moneta è da 1/4 Ae)

E' vero che sono piuttosto rari e si sono visti ultimamente più di una volta in vendita in asta e su Ebay, ma è pur vero che, come detto benissimo da @@azaad e da @@numa numa , arrivano giornalmente in Germania moltissime quantità di questo materiale di provenienza incerta e che la stessa Germania a adottato delle misure normative drastiche per arginare il fenomeno.

Parere mio personale?

Purtroppo non ci riuscirà.... Pecunia non olet :huh:

 

Complimenti comunque per le interessantissime osservazioni che hai fatto. :)

 

Andrea

 

Modificato da andreagcs
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×