Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
massimo_rodio

moneta antica nn identificata

Salve, sono nuovo del ng vorrei avere delle info su di unamoneta che ho ritrovato in una fortezza aragonese del 1200 qui da me ma nn riesco a trovare riferimenti :si tratta di una moneta in bronzo raffigurante da un lato, un'aquila che tiene negli artigli delle saette con a fianco una coppia di lettere nella classica composizione latina (attaccate) quste lettere sono "VE". dall'altro lato raffigura una testa barbuta assomigliante a quella dei bronzi di riace coronata da alloro con di fianco la scritta in tondo la parola "POTENZA" ed un'altra sigla " E.P.T.". aiutatemi a scoprire qualcosa potrei anche nserire una foto eventualmente.

grazie cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La foto è fondamentale, così come peso e diametro del tondello ;)

Sposto la discussione sul forum "Identificazioni"

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Messa così potrebbe essere un gettone (ma la foto è fondamentale)

EPT = Ente Provinciale del Turismo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

già, perchè poi, non potrebbe neanche essere latina, perchè i latini per scrivere la Z usavano TI così che si scrivesse POTENTIA, e non potrebbe essere del 1200 per questo motivo, condivido con Mirko, potrebbe essere un gettone italiano dell'ente del turismo, della tua regione e potrebbero essere raffigurazioni di fantasia o la "foto" dei bronzi di riace, l'aquila, per quanto ne so, sulle monete borboniche e del sud era raffigurata senza saette, fulmini o quant'altro nelle zampe, non teneva niente, e nel petto; però, aveva impresso lo stemma dei borboni o del regnante; come già detto la foto è fondamentale come il peso ed il diametro! ;) :D ciao!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Un gettone, al 99 % :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

foto 1/2 della monetapost-3633-1159714474_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie a rcamil, mirko, niko, sandocan per la risposta data; con la presente vi allego la foto ed i dati principali:

peso 23 g

diametro 4 Cm circa (anche se la circonferenza e' irregolare).

la data di ritrovamento risale a circa 20 anni fa in una fortezza presente nel mio paese (Le Castella Frazione del comune di isola di capo rizzuto KR) di cui allego foto.

questa struttura completamente sul mare ha fondamenta greche ma cosi' come si vede risale alle guarre puniche infatti e' famosa la sosta di annibale presso il nostro paese allora borgo. negli anni trascorsi il borgo subi' varie incursioni da parte di saraceni ecc.l'ultima ristrutturazione ottimale risale al 1600 ad opera di un certo conte carafa.

i primi lavori "moderni" iniziarono appunto circa 20 anni fa a cura delle locali sovraintendenze e belle arti assoldando manodopera del luogo ed appunto uno di questi manovali ritrovo' questa moneta sotto qualche metro di scavo all'interno del citato maniero (almeno cosi' ci ha raccontato). questo castello ed il nostro paese ha ospitato negli anni molte locatin di film famosi tipo vangelo secondo matteo (pasolini) e trai piu' noti l'armata brancaleone (monicelli) con il castello utilizzato in quasi tutto il film arrivando a molte altre produzioni recenti.post-3633-1159714605_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

foto 2/2 della monetapost-3633-1159714724_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho postato nuovo msg ma nn so se correttamente e' in coda alle vostra gentili risposte sulla mia cartella

ancora grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Massimo. Il Castello è talmente bello da avere influito sulla fantasia di colui che ha ritrovato il dischetto in questione, che magari era anche appoggiato sul pavimento, ma non un metro sottoterra (a meno ché non fosse terra di riporto....)

La sigla debitamente puntata E.P.T. si presta in modo esagerato ad essere interpretata per Ente Provinciale Turismo, come altri più esperti di me ti hanno già detto.

Quanto alla scritta "Potenza", a scuola ho studiato il latino per otto anni, e sono estremamente perplesso che sia espressa in questa lingua.

E poi, anche l'aspetto nel suo insieme....

Magari sbaglio, ma per me è un gettone. Cordialmente :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi che lo stile non lascia dubbi <_<

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie ancora a voi tutti, ma giacche' n nsono un esperto sareste cosi' gentili da spiegarmi cos'e' o cosa intendete per "gettone"? non mi pare che qui abbiano mai usato tali mezzi tipo per pubblicita' o altro pensate che il castello e' aperto al pubblico solo da 3 anni!!

ad ogni modo come pensate che sia potuto finire li quell'oggetto? e da dove arriva??

a presto

cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'originale su cui si basa la riproduzione in oggetto, un quincux per via dei cinque globetti dietro alla testa di Giove, fu emesso dalla zecca di Venusia nella antica Apulia, attualmente in provincia di Potenza.

Potresti provare a chiedere all'ente provinciale del turismo di questa provincia se ed eventualmnete quando, abbiano prodotto, magari a scopo pubblicitario questa o anche altre riproduzioni.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Massimo. Chiedi "cos'è un gettone ?" Una bella domanda, a cui è impossibile rispondere in modo estremamente sintetico.

Una delle definizioni più diffuse è che sia un mezzo sostitutivo della moneta per cui, come tale, in tempi e luoghi diversi ha trovato e trova largo impiego.

Come sai ci sono gettoni per fare funzionare ogni genere di macchina automatica : distributori di cibo e bevande, jukebox, flippers, biglietterie, ecc.

A volte sono stati creati quando la moneta spicciola era venuta a mancare : in tal caso alcuni commercianti , per poter dare il resto, al posto delle monete davano un gettone fatto da loro (o fatto eseguire da qualche artigiano) che poi accettavano all'atto dell'acquisto successivo.

Poi ci sono gettoni che sono serviti a tanti altri usi, e se segui il sito potrai farti una cultura al riguardo.

Credo che la bella moneta mostrata da Tacrolimus abbia evidenziato senza lasciare il minimo dubbio come il tuo sia un gettone, e non una moneta antica.

Esistono anche riproduzioni di monete (e quindi NON gettoni) emesse negli anni scorsi come gadgets da varie ditte e che possono magari trarre in inganno uno che non sia esperto in numismatica : ma la tua NON è una riproduzione, tanto è vero che la dicitura è in Italiano : un gettone quindi, che si ispira ad una antica moneta.

Sul come poi quel dischetto sia finito nel Castello, solo chi ce lo ha trovato (o dice di avercelo trovato) può dirtelo!

Saluti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie ancora una volta a tutti siete stati molto esaustivi vederla poi in foto dall'originale e' stato "carino" provero' a fare qualche ricerca presso quell'e.p.t. appunto per capire un po'; anche se non e' una moneta originale ha percorso un certo "tragitto" ed e' arrivata in un sito storico, quindi sarebbe interessante indagare su questa vicenda "moderna" con la passione di chi come voi lo fa su quelle passate! :-)

siete stati cosi' professionali e rapidi che penso vi sottoporro' un'altra moneta questa volta con piu' prob che sia originale ma molto piu' moderna (1862 effige di Vittorio Emanuele III).

grazie ancora a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?