Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Pallino93

Peso di un Pierreale

Risposte migliori

Pallino93

Salve a tutti, ho questo Pierreale di Federico III d'Aragona. L'ho pesato con una bilancia non proprio precisissima e il peso risulta essere di 4 grammi. Sottolineo ancora che la bilancia non è proprio precisa e quindi potrebbe esserci un margine di errore.

Tuttavia, da qui: http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-F3C/2 apprendo che il peso del Pierreale in questione dovrebbe aggirarsi tra i 2,7 e i 3,3 grammi, per cui la mia (che ne pesa quasi 4) mi pare un po' troppo pesante...

Il diametro è di 24 mm.

E' tutto regolare o no?

Grazie!

 

 

post-48091-0-53088100-1445945971.jpg

post-48091-0-08388100-1445945972.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

no! la moneta non puó pesare più di 3.3, 3.4 grammi, che è il peso legale. Cerca una bilancia migliore. É bene sottolineare che le monete che hanno peso minore sono tosate.

Modificato da azaad

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pallino93

E da cosa può dipendere il fatto che abbia un peso maggiore? 
Comunque cercherò di pesarla meglio... grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

io controllerei meglio prima di formulare ipotesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pallino93

Scampato pericolo: 3,1 grammi. Tutto nella norma. La vecchia bilancia mi sa che è da buttare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

Spiego meglio perché la moneta non poteva pesare 4 grammi.
I pierreali, come la maggior parte delle monete di questa epoca, non avevano valore fiduciario, contava il valore dell'argento in esse contenuto.
il valore dei pierreali stava quindi nei circa 3 grammi di argento puro che contenevano e che era uguale e ben noto per tutti i pierreali. In generale quindi, avere un pierreale in mano significava avere 3 grammi di argento in mano.
Battere una moneta che intrinsicamente valeva di piú, sarebbe stata una perdita per la zecca, ed inoltre sarebbe stato altissimo il rischio di rifusione.
facendo un paragone coi tempi odierni, sarebbe come se dalla zecca uscissero monete da un euro che, una volta fuse, rendano 1.60 euro per il materiale in esse contenuto.
É chiaro che tali monete da un euro sparirebbero subito dalla circolazione e verrebbero ben presto rifuse.
Diverso il discordo nel caso fossero sottopeso. In tal caso l'autorità emittente guadagnerebbe dalla loro coniazione

Modificato da azaad
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pallino93

@vox79 Assolutamente xD

 

@azaad grazie infinite per la preziosa spiegazione! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×