Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
andreaBonfanti

500 lire caravelle e 500 lire con Biga

Risposte migliori

simonesrt

Non hanno valore numismatico, valgono per l'argento che contengono, cioè circa € 4 cadauna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12

@@andreaBonfanti,

anche queste sono autentiche, però come detto sopra... valore del solo argento contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andreaBonfanti

buongiorno @nando12 , @simonesrt, almeno è già qualcosa. Continuo a sfogliare il (ora) mio album impolverato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trevize

Le mie cavie di pulitura preferite :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Georg

Le mie cavie di pulitura preferite :P

 

:shok: aaaargh, tipo laboratorio di Gargamella?!  :D Non voglio sapere cosa gli fai, a quelle poverette!..

post-45995-0-96699900-1446846416.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trevize

Ho provato quasi tutto a parte topexan e succo di mirtillo XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Non sono propriamente d'accordo con quello che ha espresso simonesrt, oltretutto un operatore, infatti è vero che queste due monete hanno come valore il loro peso in argento, ma in quanto a valore numismatico e storico credo siano due dei pezzi più significativi della Repubblica, infatti quello con le Caravelle è il primo 500 lire d'argento emesso opera di due grandi artisti, il Giampaoli ed il Veroi, una moneta che già prima della sua emissione fece tanto discutere e che poi dopo la coniazione e la messa in circolazione è stata ed è tuttora giudicata una delle monete più belle mai emesse dalla Repubblica Italiana, la seconda invece fu emesse con coni incisi dal Maestro Guido Veroi per commemorare il primo centenario dell'unità d'Italia, un esempio di arte oltre che di numismatica.

 

A queste emissioni si aggiunge anche la commemorativa da 500 lire di Dante del 1965 e le 1000 lire del 1970 per Roma Capitale, con questi altri tagli si completa la serie in argento della Repubblica coniata per la circolazione.

 

Quindi non valore economico ma sicuramente valore numismatico si.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

@@4mori , simonesrt è stato oggettivo . Ha pienamente ragione sul fatto che non abbiano per lo meno in quelle condizioni valore o meglio dire plusvalore :D numismatico . Quello che te hai espresso è proprio il valore storico della moneta e lo stile del pezzo ; anche un dollaro Morgan , una delle monete più belle a mio avviso (dall'alto valore storico/numismatico), se in condizioni relativamente basse perde tutto o quasi il suo plusvalore .

 

Poi in questo caso parliamo anche di pezzi coniati a bizzeffe ; gradirei comunque sapere l'anno delle 500 lire Caravelle .

 

PS: Preferisco la quadriga di Calandra , quella di Veroi sempre più una medaglia che una moneta :blum: .

Un saluto , buona serata a tutti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Quello che volevo scindere io era il valore economico delle monete, che emesse in numeri piuttosto alti e in queste condizioni non hanno un valore ECONOMICO, solo il valore numismatico, invece quello che intendo io per valore NUMISMATICO è quello che una moneta ha lasciato nella storia e per quello che ha in esso rappresentato e rappresenta ancora oggi dopo tanti anni.

 

Infatti credo che un operatore debba scindere queste due cose, se no si rischia di far apparire a un neofita una moneta come questa come un oggetto da commercio e basta dal quale ricavare i miseri 4/5 euro per moneta, invece bisogna far presente a chi non sa che la moneta non ha un alto valore economico ma sicuramente un alto valore storico, poi come letto in altra discussione questa dovrebbe essere la collezione che il nonno di "andreaBonfanti" ha lasciato, quindi io posso solo suggerirgli di tenerla stretta come ricordo della Lira e soprattutto come ricordo del nonno.

 

Per quanto riguarda invece la bellezza delle varie monete, quella è strettamente soggettiva e quindi non posso che dire che ogni persona ha il suo gusto. Le monete del regno con le quadrighe sono spettacolari anche a mio parere, quella del Veroi è altrettanto bella e risente del periodo di coniazione, infatti è molto più moderna, belle tutte. :good: :good: :good:

 

Ovviamente mio personale parere che può non essere condiviso, ma per me la numismatica non è solo collezionismo, è anche passione. :pardon: :pardon: :pardon:

Modificato da 4mori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tognon

Il valore storico e numismatico non si discute ed e' abbinabile a qualsiasi moneta, il valore commerciale e' un'altra cosa e ci interessa se acquistiamo o vendiamo.

Detto questo la caravella per qualcuno non vale niente io invece sono dell'avviso che sia la piu' bella moneta italiana.

Ovviamente opinione personale.

Ciao e buona domenica a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12

Sul valore storico e numismatico non si discute, il discorso cambia quando si vuole vendere ...e qui non si guarda a nulla ...solo il metallo contenuto.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trevize

Personalmente sarei stato ben contento di pagarle 10 volte tanto, le mie, se ne avessero coniate 10 volte di meno :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Georg

 gradirei comunque sapere l'anno delle 500 lire Caravelle .

 

 

...ottima domanda.

@@andreaBonfanti, dai un'occhiata al contorno!..

(...tutto questo "mercato"...mentre non si sa ancora se sia comune o non comune!...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

Certo , io faccio sempre ottime domande :D .

Scherzi a parte son curioso di saperlo, poichè ci sono annate meno comuni di altre proprio come te hai ricordato .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt

Scusa 4mori ma mi sembrava evidente, viste anche le altre domande dello stesso utente, che volesse sapere il valore economico. Se si vogliono sapere altri aspetti inerenti le monete che si postano andrebbero chiesti penso io.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Certo magari la domanda era sicuramente sul livello economico delle monete, come nelle precedenti, ma comunque penso bisognerebbe sempre scindere il rapporto economico da quello numismatico, poi magari la fretta nello scrivere ha portato a valore numismatico invece di quello economico, comunque io scinderei in futuro le due cose valori economici e numismatici, mia riflessione ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gimo85

A queste emissioni si aggiunge anche la commemorativa da 500 lire di Dante del 1965 e le 1000 lire del 1970 per Roma Capitale, con questi altri tagli si completa la serie in argento della Repubblica coniata per la circolazione...

Anche le 1000 lire 1970 erano destinate alla circolazione?Non sono in possesso di notizie esatte ma effettivamente quali di queste emissioni effettivamente circolarono?Fino a che anni?

Ps: bello l'excursus sugli incisori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Le 1000 lire del 1970 furono emesse per la circolazione, ma ormai negli anni 70 questa moneta non aveva più senso, infatti subito alla sua uscita fu tesaurizzata e praticamente non non circolo mai, la prima moneta da circolazione in argento emessa per la circolazione fu il 500 lire caravelle del 1958, tali monete furono coniate comprese le commemorative fino al 1967 dopo questo anno vennero coniate ma solo per i collezionisti ed inserite nelle confezioni della Zecca.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

corallino

Certo , io faccio sempre ottime domande :D .

Scherzi a parte son curioso di saperlo, poichè ci sono annate meno comuni di altre proprio come te hai ricordato

Di annate meno comune per questa tipologia non ci sono, fatto salvo per la classica 57 che non e' il caso, io quando le compro non ci guardo neanche all'anno, non creiamo illusioni tipo il 61 che ne hanno coniate di meno, ma vale come il 58, neanche un centesimo in piu'.

 

Corallino

Modificato da corallino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

Il nostro amico voleva informazioni generali e io non ho parlato di valore o di illusioni. Ho solo detto che ci sono annate meno comuni di altre tipo il 61 è stato coniato 4 volte meno del 60 . Riguardo le quotazioni , comunque la differenza aumenta con le condizioni (non di molto) a mio avviso ; naturalmente in questo caso è solo quello dell'Ag contenuto. Ho seguito andrea in diverse discussioni da lui iniziate, non si è mai limitato a chiedere solo il valore ; mi sembrava giusto dargli quindi dettagli sui "numeri" del suo pezzo (come spesso faccio) .

Buona giornata.

MoMi

Modificato da momi95

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trevize

Il 61 so che vale un po' di più solo in fdc, ma è sempre comune, solo coniata in numero leggermente minore. Parliamo comunque di una differenza minima, qualche spicciolo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trevize

Scusa, colpa del telefono che non ha aggiornato la pagina :/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

refero1980

ci risiamo con l annoso valore delle 500 lire caravelle.... :rofl:

come al solito 1000 pareri differenti, 1000 opinioni contrastanti...

io vi posso solo dire che nella mia città non si trovano a meno di 8-10 euro (annate comuni conservazione media), a volerle comprare. Per i fdc si arriva anche a 15-18.

A volerle rivendere invece piu di 3.50 non li sganciano (a prescindere da annata e conservazione)..

Quindi ricapitolando. è un mercato in mano a dei gran furboni. Che approfittano del fatto che chi se ne vuole liberare per l appunto non sta li a farla lunga per "pochi euro" di differenza

Io le mio (che vorrei anche vendere) me le tengo ben strette, fino a che il mercato non le premierà (6-7 euro per conservazioni da bb/spl fino a 10 per i fdc). E consiglio di fare altrettanto a tutti quelli che ne hanno in surplus. Non svendete un pezzo di storia repubblicana, forse il piu bello, monete magari lasciate da nonni o genitori, per 3.50 euro. Ve ne pentirete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×