Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Legio II Italica

Britannico : l’ Imperatore mancato

Risposte migliori

Legio II Italica

Britannico sarebbe diventato un legittimo Imperatore romano , nel suo caso particolare mancato alla storia a causa della facile liberta’ con la quale gli antichi Romani in generale potevano ripudiare la legittima moglie e risposarsi piu’ volte , questo sistema poteva comportare l’ adozione di eventuali figli avuti dalla nuova moglie in seguito a precedenti matrimoni , fu questo il caso indotto e per lui deleterio , di Britannico , figlio naturale di Claudio .
Il nome completo iniziale di Britannico era Tiberio Claudio Cesare Germanico , nacque e mori’ a Roma il 12 Febbraio del 41 e fu ucciso per avvelenamento , a causa di intrighi di potere , l’11 febbraio del 55 , ad appena 14 anni ; era figlio naturale di Claudio e della sua terza moglie Valeria Messalina ; fu l’ unico figlio maschio sopravvissuto al padre in quanto il fratellastro Claudio Druso , figlio di altra madre l’ Etrusca Urgulanilla , era gia’ morto anch’ esso in giovane eta’ , ebbe inoltre due sorellastre da madri diverse e una sorella diretta , Claudia Ottavia , figlia anch’ essa di Messalina ; in piu’ come fratellastro ebbe l’ adottato Nerone , per conto del padre Claudio quando infine si risposo’ con la quarta ed ultima moglie Agrippina minore , ex moglie di Domizio Enobarbo .
Inizialmente il quarto nome o cognome di Tiberio Claudio Cesare era quello di Germanico , nome di suo nonno , datogli in onore del padre di Claudio , Druso maggiore per le sue vittoriose campagne in Germania dal 12 al 9 a.C. , fu il primo Romano a raggiungere il fiume Elba che secondo i piani di Augusto doveva segnare i confini germanici dell’ Impero , ma con Teutoburgo la situazione cambio’ ; sembra che per commemorare la nascita dell' erede , Claudio facesse coniare dei sesterzi che sul rovescio recavano la legenda "Spes Augusta" con riferimento forse alla “speranza della famiglia imperiale”.
Circa due anni dopo la nascita del bambino nel 43/44 , a seguito della conquista della Britannia , il Senato conferi’ a Claudio il titolo onorifico di "Britannico" ; l' Imperatore rifiutò di adottarlo lui stesso ma lo concesse al figlioletto , che da allora in avanti diventerà noto alla storia con questo solo appellativo . Claudio fu molto legato al nuovo figlio e fin da bambino lo portava sempre con se durante gli incontri ufficiali e lo acclamava insieme alla folla allo scopo di presentarlo gia’ come futuro erede all’ Impero .
In seguito a scandalose relazioni amorose di Messalina , Claudio divorzio’ da lei e si risposò con Agrippina minore adottandone il figlio di primo letto , Lucio Domizio Enobarbo , avuto da Agrippina dall‘ ex marito Gneo Domizio Enobarbo , che in seguito divenne Imperatore con il nome di Nerone ; di questa adozione Claudio poco prima di morire si penti’ amaramente presagendone forse l’ esito infausto per il figlio naturale Britannico , il quale nel frattempo ricordava sempre a suo padre che Nerone non era suo figlio ne’ tanto meno suo fratello , infatti Britannico era solito chiamare semplicemente Nerone con il suo cognomen Ahenobarbus (barbarossa) . Una delle tante notizie riportate anche da Tacito narra che quando Agrippina divenne Imperatrice tolse gli schiavi al servizio di Britannico , presagio su cio’ che sarebbe seguito nel prossimo futuro sulla sorte di Britannico .
Britannico nel frattempo indossò la Toga Virile ancora prima di raggiungere l' età adulta consentita dalla legge , per volere del padre , il quale , nel corso della cerimonia pubblica annunciò: « Perché il popolo romano abbia finalmente un vero Cesare » , una protezione ufficiale per il figlio minorenne . Durante l' infanzia fu educato insieme al futuro Imperatore Tito , diventando molto amico di Tito Flavio Vespasiano che all’ epoca era figlio di un generale di Claudio e che in seguito , diventato Imperatore , lo ricordo’ onorandolo con due statue .
Alla morte di Claudio , forse avvelenato dalla stessa moglie Agrippina , l' Imperatrice nascose la notizia della morte di Claudio ai suoi figli naturali , Britannico e le tre sorelle superstiti , trattenendoli forzatamente per vari giorni nelle stanze del Palazzo imperiale . Nel frattempo Nerone grazie all' assenza pubblica di Britannico , venne acclamato Imperatore .
Poco prima di compiere quattordici anni , forse pochi giorni prima , Britannico denunciò in pubblico l' illegittimità della successione di Nerone reclamandola per sé stesso e per questo Nerone , pare all' oscuro della madre Agrippina , lo fece avvelenare durante un banchetto e la sua morte fu mascherata come un attacco naturale di epilessia .
Svetonio , in brevi passi delle vite di Claudio , Nerone e Tito , cita brevemente Britannico e a proposito di Claudio fa l’ elenco dei vari figli avuti da diverse mogli , poi racconta che Nerone dopo l’ adozione di Claudio tramite il matrimonio di Claudio con sua madre Agrippina , era geloso di Britannico , in quanto in cuor suo aspirava illegittimamente all’ Impero ed anche perche’ la voce di Britannico nelle declamazioni poetiche pubbliche era piu’ suadente della sua ; per questi motivi incarico’ una certa Locusta , una specie di fattucchiera , di avvelenare Britannico , dopo qualche tentativo di avvelenamento non riuscito a causa del blando veleno che procuro’ solo una diarrea , Nerone minaccio’ Locusta di trovare un rapido veleno e dopo averlo testato su un maiale fulminandolo all’ istante , lo fece bere durante un banchetto a Britannico , che mori’ subito , gia’ indebolito dall’ indisposizione intestinale . Anche Cassio Dione nei suoi scritti relativi all’ Impero di Claudio ricorda Britannico e racconta che alcune macchie sul corpo di Britannico rivelavano l’ avvelenamento , ma che queste furono coperte subito con del gesso , tuttavia durante il funerale piovve e le macchie ricomparvero , ma ormai i giochi di potere erano conclusi . Tito che si trovava con lui al banchetto in quanto amico intimo di studi di Britannico , rimase anche lui offeso dal veleno e fu per molti giorni ammalato rischiando di morire ; piu’ tardi Tito , diventato Imperatore , ricordando questi fatti fece erigere una statua d’ oro nel Palazzo imperiale a memoria di Britannico e un’ altra equestre in Avorio , che ricopri’ entrambe di onori pubblici .
Britannico fu sepolto nel Mausoleo di Augusto in Campo Marzio .
Sotto il Cenotafio , monumento funebre senza spoglie in quanto il corpo fu portato a Roma , cremato e sepolto nel Mausoleo di Augusto , dedicato a Druso , nonno di Britannico , dai suoi legionari a Magonza e gli unici due Sesterzi battuti nella zecca di Roma conosciuti dal Cohen , credo che nessun altro nominale e’ giunto fino noi di questa zecca a nome di Britannico , sono due esemplari con la testa di Britannico girata a destra o a sinistra , con al rovescio Marte armato andante con due grandi SC di contorno , conservati uno al Museo delle monete a Parigi l’ altro a Vienna , quotati alla sua epoca 2500 franchi oro che varrebbero al cambio di oggi alcune decine di migliaia di euro . L’ esemplare con la testa di Britannico girata a sinistra , presenta al rovescio un Marte che con quella barba ed aspetto pare piu’ un Lanzichenecco tedesco piuttosto che un Marte romano .

Buona Befana a tutti

post-39026-0-52477900-1452066659_thumb.j

post-39026-0-11065100-1452066677.jpg

post-39026-0-50400700-1452066693_thumb.j

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Il Sesterzio di Claudio con la SPES AUGUSTA , secondo alcuni emesso a Roma in occasione della nascita del figlio Britannico .

Un aspetto che puo' notarsi , almeno secondo me , e' la diversa rappresentazione di Britannico nei due Sesterzi a lui dedicati , il profilo del viso nel primo esemplare ha un aspetto decisamente da fanciullo , nel secondo esemplare i tratti sembrano quelli di un adulto una immagine di Claudio , eppure in base alla legenda del rovescio dovrebbero essere stati emessi nello stesso anno , inoltre perché vengono citati come emessi da zecca provinciale e non in quella di Roma , in base a quale motivazione ?

Vostri pareri in merito a questi tre Sesterzi ?

post-39026-0-01163000-1452074171.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×