Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Legio II Italica

Falsari dell’ epoca sillana

Risposte migliori

Legio II Italica

Nell’ anno 82 a.C. dopo la battaglia di Porta Collina che pose fine alla guerra civile e l’ emanazione delle famigerate “liste di proscrizione” a seguito delle quali Silla fu eletto , o meglio si fece eleggere Dittatore senza limite di tempo , carica alla quale poi rinuncio’ spontaneamente quando termino’ la riforma della costituzione romana e di conseguenza dello Stato , tra le tante riforme e nuove leggi che emano’ ci fu anche quella che riguardava i falsari delle monete e dei documenti .
Fu una legge nuova , “quaestio de falsis , testamentaria et nummularia” di cui non conosciamo il testo completo , creata appositamente per colpire i falsari di monete a corso legale in generale ; evidentemente era pratica esistente da sempre alla quale nessuno prima di lui aveva saputo o voluto porre rimedio emanando una legge specifica , appositamente scritta , per tentare di risolvere il problema dei falsi monetali circolanti e dei documenti ufficiali dello Stato .
La legge colpiva duramente quanti erano accusati di aver battuto moneta falsa o di aver manipolato i pesi o alterato i metalli di cui erano costituite le monete ; la stessa legge colpiva anche chi avesse falsificato o manomesso un testamento , un documento a corso legale o una contabilta’ pubblica ; la pena era la deportazione e la conseguente interdizione perpetua dai pubblici uffici , pare quindi che non fosse contemplata la pena di morte .
Fu insomma la prima legge conosciuta dello Stato romano che volle mettere fine o comunque un freno alla piaga della falsificazione delle monete e dei documenti ufficiali dello Stato .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Un probabile ritratto di Silla definito dai contemporanei e da alcuni moderni , a ragione o torto , "il sanguinario" , a causa delle grandi stragi avvenute nel corso della guerra civile al suo ritorno dall' Asia e proseguite a seguito delle famigerate "liste di proscrizione" 

post-39026-0-21249300-1464024812.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Un Denario emesso da Fausto Cornelio Silla , figlio del Dittatore Lucio , emesso circa nel 56 a.C. per commemorare la cattura di Giugurta dove si vede in alto Silla Felix seduto su sedia , mentre Bocco , fatto Re di Mauritania dopo la cattura di Giugurta , si inginocchia davanti a Silla e offre ramoscello d' ulivo , a destra Giugurta , Re di Numidia , si inginocchia a fianco di Bocco .

post-39026-0-81403600-1464068061.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Personalmente ritengo che la figura di Silla, da sempre adombrata da un pregiudizio negativo, non abbia invece molto da invidiare a quelle di altri grandi generali del periodo delle guerre civili.

Molte sue intuizioni, in un contesto ormai diverso, saranno poi riprese da Ottaviano, che lo imitò anche in quanto a polso fermo e liste di proscrizione.

La sua unica vera macchia rimane aver concesso il saccheggio di Atene.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×