Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Illyricum65

L'insostenibile valore delle ruzziche

Risposte migliori

Illyricum65

Ciao,

 

ho letto in questi giorni molte diatribe sulle “ruzziche” (o cosiddette tali). Un epiteto sicuramente ben più spiritoso e leggero rispetto ad altri sostantivi utilizzati nei tempi passati in questioni analoghe (ricordo ad esempio il periodo dell’ingeneroso “rottami”…). E in periodo di “ruzziche” non potevo che assecondare la tendenza e proporne una.

 

Acquistata da venditore UK e di provenienza balcanica.

 

post-3754-0-16057400-1465842620_thumb.jp post-3754-0-55818400-1465842634_thumb.jp

 

Diametro 30 mm per 13.3 g.

 

Lo so, a prima vista è terribile. Ma oltre a costarmi un’inezia (l’ho pagata 4€ + spedizione economica Small Packets) riscontra il mio interesse in quanto ricollegata alla monetazione del Primo Impero (Claudio), alle imitative e alle contromarche, tutti temi che accendono il mio interesse in modo più o meno intenso.

 

Si tratta di un esemplare probabilmente emesso da una zecca ausiliaria* di stanza in area mesica recante contromarca DV.

 

post-3754-0-01218900-1465842708_thumb.jp post-3754-0-24734200-1465842715.jpg

 

*con tale termine il Martini intende una produzione militare in aree soggette a scarsa circolazione monetale e ad uso prettamente locale. Una sorta di “succedaneo” per ovviare alla lacuna di esemplari circolanti.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Il ritratto ha l’aspetto tipicamente “barbarico”/degradato che contraddistingue queste emissioni; la contromarca indica la ritariffazione dell’esemplare da sesterzio a DV(pondio?). Detta marcatura di solito occupa la parte del collo , con orientamento nei due sensi (maggiormente con la D di DV a sinistra). Il Martini la classifica come 85.

 

post-3754-0-35185400-1465842808_thumb.jp                                               

(Tratto da Martini, Collezione Pangerl: Contromarche imperiali romane )

 

Frequentemente gli esemplari di questo tipo presentano tracce di “saggi metallici” (test – spesso marginali ma non esclusivamente - di saggiatura della lega componente che il Martini imputa all’amministrazione militare locale e svolta in particolari occasioni –ascensione al trono, proclamazione del Cesare, attività militari, etc..) e al rovescio riportano la Spes.

Sempre il Martini propone una datazione al periodo flavio, pur con una certa riserva con distribuzione tra la Moesia e forse anche la Thracia.
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65
Di seguito alcuni esemplari tratti dal web.

post-3754-0-28874800-1465842942.jpg

 

post-3754-0-04203600-1465842963.jpg

 

Come indicato dal basso peso ponderale, l’esemplare in oggetto è stato ritariffato da Sesterzio a Dupondio (secondo la tesi più accreditata). Curiosamente esistono esemplari presentanti multiple contromarche DV

post-3754-0-21316700-1465843022_thumb.jp

 

esemplari tagliati in due

 

post-3754-0-49038300-1465843060_thumb.jp

 

La contromarca DV non è esclusivamente apposta su monete di Claudio:

 

post-3754-0-73320100-1465843113_thumb.jppost-3754-0-42710700-1465843114_thumb.jp

Questa è su una moneta di Tiberio.

 

Vi sono poi le contromarche DVP interpretata come DVP(ondio) diffuse nella Germania Inferior.

post-3754-0-55210100-1465843194.jpg

apposta su sesterzi di produzione ausiliaria sottopeso e di norma a rovescio, dove troviamo la Spes.

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65
Tornando all’esemplare presentato, si notano sulle superfici esiti degli effetti di una “battitura” effettuata con strumento a punta arrotondata. Inoltre i margini hanno un aspetto che mi ricorda quelli rialzati dei “martellati”. Il rovescio è liscio, non capisco se sia tale da buon principio o se l’iconografia sia stata impressa in modo molto leggero e quindi consunta/appiattita anche per il colpo ricevuto per l’apposizione della contromarca (per quanto queste provochino appiattimento parziale e non completo alla parte opposta all’azione diretta). Sulla base di queste evidenze supporrei un utilizzo come gettone da gioco/pedina, magari dopo esser uscito dal flusso monetale. Ma forse si tratta di una suggestione romantica...  Di norma, come detto, il rovescio è quello della Spes.

Tutto ciò per esplicitare che anche una “ruzzica” può risultare interessante. Certo in questo caso l’interesse è principalmente storico e testimonia la presenza di una produzione ausiliaria militare in ambiti a scarsa circolazione monetale e successive operazioni di verifica e ritariffatura delle quali non si hanno tracce nelle fonti storiche scritte. Inoltre evidenzia che la produzione di monete da parte dell’esercito (tipica del periodo tardorepubblicano) non cessa con il periodo augusteo come affermato da alcuni studiosi ma si protrae successivamente.                                                                                                                                                               

Anche una moneta messa così può dire tante cose. Basta fermarsi ed ascoltare il loro racconto…

Ciao Illyricum

;)

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

Ciao!

Sarei curioso di sapere se concordi col Martini oppure hai altre ipotesi. ;)

Perciò, era nato come sesterzio, ma il peso era roppo basso perciò ritariffato come dupondio. Per questo la presenza della contro marca. Giusto?

Ciao

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao!

Ciao!
Sarei curioso di sapere se concordi col Martini oppure hai altre ipotesi. ;)

Perciò, era nato come sesterzio, ma il peso era roppo basso perciò ritariffato come dupondio. Per questo la presenza della contro marca. Giusto?

Ciao

sono assolutamente concorde. A mio avviso i militari avevano delle zecche ausiliari al seguito che battevano moneta per i salari. Solitamente si afferma che Augusto abolì la possibilità di battere moneta da parte dei generali impegnati in spedizioni belliche ma non vi è alcuna menzione nei testi storici a tal riguardo. Forse bloccò la possibilità di battere monete a nome proprio come nel periodo tardorepubblicano (coloro che definisce "capiparte") ma mantenne la possibilità di emettere monete. Pensa la difficoltà di portare gli stipendi - che ne so - nei territori del limes germanico. Lo stesso Varus ha una sua contromarca (che curiosamente non è prevalente tra i reperti rinvenuti nell'area della battaglia di Teutoburgo (a mente circa il 20% del recuperato).

Non so il motivo dell'attribuzione al periodo flavio. Io proporrei l'operazione dopo la riforma di Nerone. E a questo punto coinciderebbe con la versione NCAPR attribuita a Nerone stesso.

 

Ritiro --> pesatura --> segnalazione di norma con saggiatura (era una reale saggiatura oppure solo un segnale che era stata pesata e da ritariffare?) --> contromarcatura.

 

Ma sono solo considerazioni puramente personali...

 

Ciao

Illyricum

;)

Modificato da Illyricum65
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

@@Illyricum65 ti posto una mia pseudo ruzzica che ha delle somiglianze con la tua, anche questa martellata e il retro è liscio, l'ho catalogata come tessera da gioco in quanto una moneta non è, non è una tessera troppo pesante, il metallo sembrerebbe oricalco in un punto sul bordo è esposto ed è giallo, la patina è omogenea, non riesco a capire troppe martellate, se la scena al dritto è erotica o più probabilmente sembrano due lottatori, tu e voi cosa ne pensate.

Silvio

PS gr 12,65 mm 29,79 adesso

post-4344-0-98653700-1465923450_thumb.jp

post-4344-0-08350300-1465923452_thumb.jp

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao @mazzarello silvio 

 

curioso questo oggetto che ricordo visto in una discussione sulle sprintiae di qualche tempo fa. Lo definisco "oggetto" non in senso dispregiativo ma perchè non saprei come definirlo.

Sprintiae... troppo pesante.

Sesterzio rimaggiato (per il diametro)... troppo leggero.

Martellato lo è. E il rovescio è liscio, così come l'esemplare battuto sulle superfici.

La scena potrebbe essere erotica... anche se io ci vedo una scena di lotta tipo greco-romana.

Non ho idee.. :whome:

 

A proposito... per le sprintiae vi segnalo

https://www.academia.edu/362600/Le_spintriae_tessere_romane_con_raffigurazioni_erotiche

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

Molto interessante, una domanda banale, ma siamo sicuri sia così antico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

Molto interessante, una domanda banale, ma siamo sicuri sia così antico?

no

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

 non sono  sicuro di cosa sia ma è antico.

Silvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

ciao silvio,appurato che non sia una moneta,la patina come ti sembra,bella spessa?ci sono punti,magari nei bordi dove e' saltata per fare una verifica?non so quanto sia antica,ma se parliamo del periodo romano,visto che le tessere erotiche avevano quanto meno un valore numerale sul rovescio,escuderei possa trattarsi di queste,non solo per il peso,ma anche per diseguaglianza di usura dritto/rovescio.ha l'aria di una pedina da gioco,e non mi sentirei di scartare l'ipotesi remota,di una tessera per entrata al colosseo,magari per nobili,con posti privilegiati,sarebbe interessante vedere,se qualcuno ha la possibilita' di postare,un reperto di questo tipo per un eventuale confronto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

@@massi75rn la patina è molto omogenea e come ho detto solo in un punto sul bordo è saltata lasciando intravedere il metallo sottostante, quando dicevo tessera intendevo proprio questo, che in un primo tempo fosse destinata all'ingresso a qualche spettacolo specifico e poi in un secondo tempo martellata e usata come pedina, d'altronde come avveniva per i sesterzi martellati.

Silvio

PS @@dux-sab  perchè no? Motivazioni? Come si è detto altre volte bisognerebbe motivare i propri pareri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

ti ho scritto che a me non sembra antico per una mia impressione. per esempio la patina sembra più da piombo che da oricalco.

 la fattura per me fuori dai canoni antichi. prova a fare maggiori ingrandimenti della patina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

ti ho scritto che a me non sembra antico per una mia impressione. per esempio la patina sembra più da piombo che da oricalco.

 la fattura per me fuori dai canoni antichi. prova a fare maggiori ingrandimenti della patina.

 

 

Io pensavo proprio al piombo!!! Se non l'ho espresso è perché conosco le competenze di Silvio e se dice che è oricalco... ci credo!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

@@dux-sab anche la mia prima impressione era che fosse piombo, ma dopo averla pesata  il peso non coincideva troppo leggera, poi visionandola bene,  sul bordo è esposto del metallo giallo, la patina giallastra al dritto e sulle ammaccature al retro sono sedimenti sabbiosi.

Silvio.

Appena riesco a procurarmi un macro decente  (il mio si è rotto) rifaccio un po' di foto 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao Silvio,

Ciao

@@dux-sab anche la mia prima impressione era che fosse piombo, ma dopo averla pesata  il peso non coincideva troppo leggera, poi visionandola bene,  sul bordo è esposto del metallo giallo, la patina giallastra al dritto e sulle ammaccature al retro sono sedimenti sabbiosi.

Silvio.

Appena riesco a procurarmi un macro decente  (il mio si è rotto) rifaccio un po' di foto 

qual'è lo spessore?

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

non ho uno spessimetro a casa domani la porto in laboratorio e provo a vedere, ma lo spessore del bordo martellato varia intorno ai 4 mm.

Silvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Beh ma possiamo considerare grossolanamente 3 mm di spessore medio? Volevo fare un calcolo teorico del peso nel caso fosse confezionata in piombo o in lega bronzea.

Piú che altro un giochino.

Se come dici il metallo sottostante non è grigio non sará di certo piombo. Era solo per avvalorare l'impressione. La patina del piombo di solito è bianca ma ho osservato che nel terriccio assume una pigmentazione quasi giallina.

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

La patina del piombo di solito è bianca

 

:good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

vi posto un paio di foto tra cui quella del bordo.

Silvio

RITAGLIO.doc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

ecco le altre 

Silvio

post-4344-0-37839800-1466025376_thumb.jp

post-4344-0-83989600-1466025378_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

silvio,aggiungo un altro particolare che mi era sfuggito,credo che questo braccio,non ha nulla a che fare con una posizione sessuale,piuttosto ad un momento concitato tra due lottatori.

post-11271-0-33565300-1466060999.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

è la conclusione a cui avevo pensato anch' io, ma volevo avere una conferma. Lo spessore interno varia intorno al mm 1,8 ai 2. sulle figure arriviamo a 3.

Silvio 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stuyvesant

sono dei lottatori di pancrazio?

post-24019-0-17261800-1466082745_thumb.j

Modificato da stuyvesant

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×