Jump to content
IGNORED

Asse Prora-Giano Bifronte: piccolo "fuori programma"


Alex0901
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti!

Non sono mai intervenuto in questa sezione, limitandomi da occasionale lettore per ampliare la mia cultura in merito.

Ma recentemente, spinto dalla curiosità e da un desiderio che nutrivo da anni, sono finalmente riuscito a prendere questo asse la cui inconografia mi intriga e che presto approfondirò.

Fin qui sono riuscito a comprendere, ma chiedo a voi espertissimi della monetazione una datazione ipotetica (pesa 33,6 g) qualora fosse possibile, ad ancora meglio l'autorità emittente....

Ogni tipo di informazione in merito (quotazione per curiosità, rarità, parere di conservazione anche se mi pare nella media o forse un po sotto....) è più che gradita, anzi....

Non mi resta che ringraziare infinitamente chiunque interverrà nella discussione aiutandomi incredibilmente!fc93b7483dcf368263141587d484ff06.jpgeba90fa46a9a00e20d208d3b0b5d7dd5.jpg [emoji6]


  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Benvenuto nella sezione.

Dovresti cercare, se possibile, di postare immagini un po' migliori del rovescio, magari con luce radente da differenti angolazioni, che mettano in evidenza le zone a destra e sopra la prora, per individuare eventuali simboli. La moneta é piuttosto malridotta e  vista così sembrerebbe di vedere il segno di valore sopra la prora, e nient'altro di distinguibile. Ma magari c'é qualcosa davanti alla prora.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Anche a me par di vedere il segno dell'unità (un bastoncello) sopra alla prora, e probabilmente nulla davanti. Perciò (in assenza di altre foto) direi che è un asse repubblicano anonimo; e visto il peso è da collocare nella c.d. "riduzione sestantale": cioè, nel periodo in cui l'asse pesava circa quanto un sestante dell'Aes Grave primigenio, o "librale". Il peso originario di tale sestante era fra 54 e 44 g. Volendo azzardare una precisazione ulteriore, il peso del tuo asse lo colloca "forse" fra il 195 ed il 180 a.C.  Queste coniazioni vengono assegnate tradizionalmente tutte quante alla zecca di Roma.

Link to comment
Share on other sites


Perfetto, ringrazio entrambi per le informazioni preziosissime e per la cortesia!
Attualmente la moneta non è nelle mie mani, tra qualche giorno dovrei riprenderla, ed allora farò delle foto con luce apposita e diverse angolazioni per facilitare il vostro utilissimo compito.
A presto!


Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.