Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Ross14

Denario di Antonino Pio - Opinioni

Risposte migliori

Ross14

Buonasera a tutti,

Vorrei sottoporre ai vostri commenti il seguente denario di Antonino Pio:

Peso: 3,265g / Diametro 18mm / RIC III 210

D: IMP CAES T AEL HADR ANTONINVS AVG PIV PP Testa laureata a destra

R: TR POT XV COS IIII Annona stante a sinistra regge due spighe di grano ed appoggia la mano sinistra su un modio su una prua.

Provenienza: Asta Antike, Gold- und Silbermünzen, Brandenburg-Preußen. Katalog 138 für die Auktion ab 26.05.1992

In questo denario ci sono degli elementi anomali che mi fanno sorgere qualche dubbio e pensare male:

  • quella specie di corrosione sul collo
  • La forma convessa (o concava, dipende da dove si guarda della moneta). Si può apprezzare nelle successive foto del bordo
  • Qualche forellino (non oso ancora chiamarle bolle) nella parte alta del rovescio
  • La parte terminale della legenda del diritto un po' "mangiata"

Grazie mille a tutti color che interverranno

Antonino - Denario - D.jpg

 

Antonino - Denario - R.jpg

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cato_maior

non promette nulla di buono...

guarda anche la legenda del rovescio com'è affogata nel fondo, e la rappresentazione femminile sempre al rovescio è di scarsa qualità oltre che "finta" usurata.

al diritto la legenda è poco convincente: irregolare e imprecisa. Il ritratto scadente e sul collo direi che si trovano tracce di fusione, come testimonia il bordo.

quest'ondulazione irregolare che ha la moneta conferma che si tratta di una fusione (di bassa qualità...)

Bulgaria?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14
Ross14

Tra gli elementi sospetti aggiungo anche la protuberanza sulla fronte sopra l'occhio ed un'altra in corrispondenza della "P" di PIVS.

Inserisco altre 2 foto fatte con luce diversa

Antoninus 210 - D.jpg

Antoninus 210 - R.jpg

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao 

7 ore fa, Ross14 dice:

Tra gli elementi sospetti aggiungo anche la protuberanza sulla fronte sopra l'occhio ed un'altra in corrispondenza della "P" di PIVS.

Inserisco altre 2 foto fatte con luce diversa

Antoninus 210 - D.jpg

Antoninus 210 - R.jpg

Ciao  ross, concordo con quanto detto in altri post, opterei per un falso, le legende sono  pastose...saluti eliodoro

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

Grazie @eliodoro

Concordo con te e penso che, date le numerose anomalie, l'ipotesi falso sia di gran lunga la più probabile.

tuttavia c'è ancora qualche particolare che non mi quadra e butto lì qualche ulteriore elemento per alimentare la discussione:

- sul bordo non riesco a trovare tracce evidenti di eventuali codoli di fusione

- la presenza delle linee di espansione in alcuni punti

- In vari punti il passaggio tra campo e rilievo sembra abbastanza netto.

- la provenienza da asta del 1992

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

r-29

"Provenienza: Asta..."
Ma come può essere che un falso venga venduto in asta??????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14
2 ore fa, r-29 dice:

"Provenienza: Asta..."
Ma come può essere che un falso venga venduto in asta??????

Penso che la tua domanda sia sarcastica...

Oggi purtroppo si vedono aste infarcite di molti falsi ma pensavo che forse un po' di anni fa (siamo nel 1992) la serietà fosse maggiore.

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

r-29

Non è sarcasmo, è che non mi capacito di certe situazioni.
Sono l'ultimo che possa riconoscere un falso da un'originale, ma davanti a questa legenda...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14
2 ore fa, r-29 dice:

"Provenienza: Asta..."
Ma come può essere che un falso venga venduto in asta??????

 

2 ore fa, r-29 dice:

Non è sarcasmo, è che non mi capacito di certe situazioni.
Sono l'ultimo che possa riconoscere un falso da un'originale, ma davanti a questa legenda...

Purtroppo con le classiche capita di scovare parecchi falsi nelle aste (il forum è pieno di esempi in merito). Tuttavia pensavo che in aste più datate (questa è del 1992) la serietà fosse maggiore (ovviamente bisogna vedere se questo denario verrà effettivamente confermato falso in questa discussione come al momento parrebbe )

Dei vari elementi anomali la legenda in generale è quello che mi colpisce meno ( a parte una lettera di cui spiego dopo). Infatti se guardi altre monete di sicura coniazione/originalità la legenda si presenta frammentaria e pasticciata in alcuni punti (vedi i link postati precedentemente). Probabilmente si tratta di una particolarità di questo tipo di denario caratterizzato da una legenda piuttosto lunga..

Gli elementi invece assolutamente anomali sono a mio parere:

  • il pasticcio presente sul collo: non è infatti riconducibile a corrosione dato che misteriosamente si ferma ai bordi del collo senza andare nel campo. Inoltre in certi punti il metallo sembra alzarsi dal piano del collo stesso
  • La protuberanza sulla fronte sopra l'occhio e quella nel campo sotto il mento
  • La grande bolla presente in corrispondenza della lettera P di PIVS. Non sembra una lettera coniata male dato che è anche decisamente più in rilievo rispetto alle altre lettere vicine.
Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus

Effettivamente è un pezzo che lascia perplessi, principalmente per il "pedigree" del 1992.

Senza quello anch'io non avrei esitato a considerarlo falso, ma con le condizioni da te presentate ho qualche incertezza in più.

Anche perché è vero che nella gran mole delle coniazioni di Antonino Pio compaiono spesso pezzi di livello qualitativo scadente.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anniovero

A me non pare falsa...da foto non vedo elementi particolarmente probanti in tal senso; non mi baso sul pedigree perché non vuol dire nulla dal momento che siamo tutti d'accordo,credo,che molte aste e listini presentano pezzi certamente falsi anche da una analisi superficiale quale è certamente la sola visione fotografica; in più il livello dei falsari in questo ultimo decennio si è alzato spaventosamente.
Tuttavia mi chiedo che senso abbia falsificare denari comuni di un imperatore tra i più comuni

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Curcuas

Come si spiega, dunque, il pasticcio sul collo?

Mi lascia perplesso l'assenza di codoli, ma io non la comprerei, se mi fosse proposta. E non mi riferisco allo stato di conservazione. Anche io ho incertezza comunque, anche se propenderei per un falso.

Non mi convincono neanche le bolle piuttosto circolari e regolari al rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×