Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
deas

Le monete al tempo della famiglia dei Medici

Risposte migliori

deas

Salve a tutti, una curiosità vedendo la fiction sui Medici.

Quali erano le monete circolanti tra il XIV e il XV secolo in Toscana?

Oltre all'oro e all'argento, tra i vari ducati italiani era accettata anche la monetazione "spicciola"?

Grazie per le risposte. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13

La domanda più difficile a cui rispondere degli ultimi mesi sul forum... buona fortuna ai Fiorentini!

la farei spostare in una sezione più adatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter
11 ore fa, deas dice:

Salve a tutti, una curiosità vedendo la fiction sui Medici.

Quali erano le monete circolanti tra il XIV e il XV secolo in Toscana?

Oltre all'oro e all'argento, tra i vari ducati italiani era accettata anche la monetazione "spicciola"?

Grazie per le risposte. 

Il problema della moneta spicciola a Firenze, nella seconda metà del 1300, era particolarmente sentito, perché circolavano piccioli stranieri di egual valore, ma inferiore come contenuto d'argento.

Fu quindi ridotto il peso del picciolo da 0,6288 grammi a 0,4053 grammi, la lega rimase inalterata in 916,667 millesimi di rame e 83,333 millesimi di argento e fu proibito la circolazione in Firenze di altre monete piccole provenienti da altri stati (Provvisione del 22 giugno 1366).

Saluti Marfir

Modificato da Marfir
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giarea

Buon giorno a tutti

 ...una domanda che mi viene leggendo: come poteva effettuare piccoli acquisti una persona che, provenendo da altri paesi, entrava nella città di Firenze? 

solo con monete d'oro o argento? oppure esisteva un luogo dove potevano cambiare le monete, d'oro e argento, in monete di taglio più piccolo?

un saluto

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter
6 minuti fa, giarea dice:

Buon giorno a tutti

 ...una domanda che mi viene leggendo: come poteva effettuare piccoli acquisti una persona che, provenendo da altri paesi, entrava nella città di Firenze? 

solo con monete d'oro o argento? oppure esisteva un luogo dove potevano cambiare le monete, d'oro e argento, in monete di taglio più piccolo?

un saluto

 

Probabilmente ad uno dei banchi della città. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

deas
6 ore fa, Marfir dice:

Il problema della moneta spicciola a Firenze, nella seconda metà del 1300, era particolarmente sentito, perché circolavano piccioli stranieri di egual valore, ma inferiore come contenuto d'argento.

Fu quindi ridotto il peso del picciolo da 0,6288 grammi a 0,4053 grammi, la lega rimase inalterata in 916,667 millesimi di rame e 83,333 millesimi di argento e fu proibito la circolazione in Firenze di altre monete piccole provenienti da altri stati (Provvisione del 22 giugno 1366).

Saluti Marfir

Grazie per la risposta !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan
23 ore fa, deas dice:

Salve a tutti, una curiosità vedendo la fiction sui Medici.

Io ho visto un pezzetto di film .... è ho visto i fiorini in mano a Bianca, la modella amante di Cosimo. Avevano uno spessore di almeno 3 millimetri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab
14 ore fa, chievolan dice:

Io ho visto un pezzetto di film .... è ho visto i fiorini in mano a Bianca, la modella amante di Cosimo. Avevano uno spessore di almeno 3 millimetri.

vero, ho pensato saranno di cioccolato !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

 

Il 19 ottobre 2016 at 23:40, chievolan dice:

Io ho visto un pezzetto di film .... è ho visto i fiorini in mano a Bianca, la modella amante di Cosimo. Avevano uno spessore di almeno 3 millimetri.

L'ho notato anche io ... Deformazione :D... In veritá ho notato anche molte incongruenze nelle ricostruzioni architettoniche... Peró per adesso la storia é avvincente

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×