Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
domini

Identificazione piccola moneta

Risposte migliori

domini

Buonasera , chiederei gentilmente l'identificazione della sottostante moneta.

Materiale bronzo, diametro +/- 19,85 mm, peso 1,00 grammo.

Saluti

PB184937_x.jpg

PB184943_x.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Double Tournois à la Croisette   Dy 935  di francesco I

Double Tournois à la Croisette  Dy%20935_small.jpg  Dy 935

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

qui si vede meglio - per comparazione  :Période de 1540 à 1547  François I

Double Tournois à la Croisette

Immagine correlata

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Salve. Penso che, con solamente due fiori di giglio, questa moneta sia uno rarissimo denaro tornese, il doppio tornese comportando tre fiori di giglio (o due fiori e uno delfino).

Non ho il tempo di cercare, ma sul forum è una discussione a proposito di questa monetina;(Piergi e alainrib.)

Cordiali saluti.

Alain.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

@alainrib...   puo' essere , :blush:....è una "vecchia" diatriba, probabilmente ancora non risolta....   qui lo classifica come Double Tournois à la croisette - con legenda .....SIT Nom...DNi Benedicti.....

http://ld5-passions.pagesperso-orange.fr/Numismatique/Valois/Francois I.htm

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

OK, ma come se chiama allora il tornese con tre fiori di giglio di Torino? Ho entrambi  in collezione il doppio, con tre fiori e il denaro, con due.

 

Modificato da alainrib

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

secondo il mio modestissimo parere, è una variante., un secondo tipo..........  ho constatato anche, ' che per essere considerato  "rarissimo",    se ne vedono troppi in circolazione....     comunque  mi rimetto ai "sacri testi" che purtroppo non ho ancora visto....:blush:.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Si, Prof, l'ho letto. questa sera postero il doppio di Torino e il denaro semplice. Se vada sul sito CGB, a proposito è scritto che la zecca di Torino abbia emesso al nome di Francesco I liard con la F, liard "à la salamandre", dozzino, doppio tornese e tornese.

ciao.

Alain.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Carlo II  di Savoia detto “Il Buono” ( 1504/1553) parteggiò apertamente per l’imperatore Carlo V attirandosi l’ira di Francesco I di Francia che invase la Savoia nel 1536 costringendolo a trasferirsi a Vercelli da Torino occupata il 3 aprile di quell’anno. Gli rimasero la Valle d’Aosta, Nizza, Vercelli e Cuneo. Il resto fu annesso alla Francia. Carlo II morì a Vercelli il 17 agosto 1553, mentre la città era sotto assedio, dimenticato per diversi anni fu poi seppellito nella cattedrale della città".

La zecca di Torino battè moneta a nome di Francesco I di Francia. Il Corpus cita un testone, due tipi di  dozzeni, un doppio tornese, un soldo e un liard. Nella collezione reale erano presenti solo uno dei due tipi di dozzeno oltre al soldo e al liard.

Il douzain era moneta comune in Francia, pesava circa 2,40 gr. per 25 mm. Di Francesco I se ne conoscono principalmente due tipi:

Uno detto " aux salamandres" e il secondo detto " à la croisette" (con la crocetta) per la croce greca + in quadrilobo al rovescio. mentre al diritto c'è lo stemma di Francia coronato sia in cornice polilobata che senza cornice. Ne esistono di molti altri tipi e varianti.

Due varianti di dozzeni furono coniati a Torino. Differiscono per il segno di zecca, T, e successivamente  V. Il mastro di zecca le cui iniziali si trovano al termine della legenda al R/.   G.T.  è Gabriel Tat.

Durante il regno di Francesco I si abbandonò il modo di identificare le varie zecche con un globetto sotto le lettere delle legende per passare a una lettera dell'alfabeto ( o a un simbolo )

La T della zecca di Torino fu usata fino al 1541 e poichè questa lettera era stata assegnata alla zecca francese di Sainte-Menehould ( non a Nantes come erroneamente scritto da Inumis in qualche vendita) si passò alla V dal 1541 in poi.

Qui un dozzeno "à la Croisette", segno di zecca V.  mm.  24/25  gr. 2,59       MIR 998

TORINO François I  Dozzeno d.jpg

TORINO François I Dozzeno r.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
9 minuti fa, rorey36 dice:

La zecca di Torino battè moneta a nome di Francesco I di Francia. Il Corpus cita un testone, due tipi di  dozzeni, un doppio tornese, un soldo e un liard.

.. ... da quanto sopra, si evince che  la zecca di Torino non ha emesso alcun denier Tournois  ma  solo un double tournois. Pertanto ne dedurrei che potrebbe trattarsi della moneta postata ....... (  a meno che ci siano altri studi  successivi.a quanto postato da  @rorey36 )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Non sono esperto di niente in numismatica, ma sarebbe stupendo che, tutti i doppi tornesi emessi in Francia comportano tre fiori di giglio e tutti gli denari tornesi solamente due, eche la zecca di Torinosia in contraddizione con questa riga. Ma, tutto pua vederse, allora...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Ho ritrovato la discussione aperta per Piergi, inviata Dicembre 14, 2014, alla rubrica delle monete della casa Savoia.

A presto.

Alain.

Modificato da alainrib

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

La moneta mostrata ai nn. 2 e 3 è indicata come double t. e ha due gigli (errore del compilatore del sito?)

con 3 gigli ho trovato questa, molto malandata ma la cgb la da come doppio t. per Torino :

 

FRANÇOIS IER LE RESTAURATEUR DES LETTRES Double tournois n.d. Turin

mm. 16  0,74 gr.

di Tornesi x Torino nel loro archivio non ne vedo.

Ne posto uno per Parigi

FRANÇOIS IER LE RESTAURATEUR DES LETTRES Denier tournois à la croisette, 1er type n.d. Paris  mm 18 gr. 1,20

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

In settimana vedo di recuperare le foto di un esemplare di Torino

Per Torino e' noto sia l' esemplare con tre gigli che quello con due gigli , nel prossimo volume del dott. Montenegro (sara' la seconda edizione del Biaggi) sulle zecche italiane verra' inserito quest' ultimo come tipologia a se

Modificato da piergi00
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alainrib

Grazie, Pier, per questa informazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

domini

Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla discussione e per l'aiuto nell'identificare la "piccola" moneta. 

Un saluto a tutti voi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×