Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Illyricum65

Segnalazione editoriale

Risposte migliori

Illyricum65

Ciao,

questa volta posto un topic inusuale rispetto al solito perché anziché trattare di un esemplare, un rinvenimento monetale o un tema numismatico si esplica in una recensione editoriale. Sia subito chiarito che la mia azione non è mossa da nessun fine pubblicitario bensì quello di per dare visibilità a quella che a mio modesto parere è su una ricerca di ottima fattura. L’articolo è un po’ di nicchia se vogliamo e mi rompe un po’ le uova nel paniere in quanto io stesso avevo raccolto dati inerenti in parte allo stesso tema ma con onestà intellettuale devo riconoscere che la tematica è trattata (anche perché mirata e non di più ampio respiro) in modo esaustivo e completo. In pratica con la mia segnalazione volevo sia segnalarne l’esistenza a chi fosse interessato al tema e porgere una sorta di mio personale omaggio all’autore.

Si tratta dell’articolo sui quadrans edito da Antonio Morello (che non so se figuri tra gli utenti del Forum e se sì, quale sia il suo nickname) su “Monete Antiche”. L’opera si articola finora in tre capitoli, usciti in diversi numeri della serie:

·         Quadrantes nella monetazione dell’impero romano. Augustus. (Anno XIII, n.78 Novembre/Dicembre 2014)

·         Quadrantes nella monetazione dell’impero romano. Gaius. (Anno XIV, n.83 Settembre/Ottobre 2015)

·         Quadrantes nella monetazione dell’impero romano. Claudius. (Anno XV, n.90 Novembre/Dicembre 2016)

Il primo numero parte dalla descrizione della Riforma di Augusto, trattando poi la circolazione monetaria del quadrante, il potere d’acquisto per concludere con la parte dedicata all’analisi dei quadrantes di Augusto. Quest’ultima parte suddivide le emissioni dei vari monetieri, propone tabelle relative ai tipi di rappresentazioni e infine delle tabelle con i vari esemplari.

20161206_215551.jpg

L'apertura dell'articolo

20161206_215626.jpg

Pagina del catalogo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Il secondo riprende il tema dei quadrans presentando quelli emessi da Caligola, le varie ipotesi sulla sigla RCC, i pesi ponderali ed una tabella riassuntiva sugli esemplari gaiani.

20161206_215706.jpg

Il terzo riprende la trama del secondo focalizzando l’attenzione sulle produzioni claudiane, con schemi riassuntivi sui tipi di modius raffigurati, le ipotesi sulla sigla PNR riportata sotto la bilancia retta dalla mano tipiche di Claudio, il tema delle imitazioni per concludere con schede ponderali e l’immancabile catalogo.

20161206_215736.jpg

Non ho conferme in tal senso dall’autore ma ritengo che a chiusura dell’opera uscirà almeno ancora un numero che riporterà le produzioni flavie ed antonine fino alla cessazione della produzione di questo tipo monetale.

Mi auguro che questa segnalazione risulti utile a qualche utente interessato al tema e non a conoscenza dell’esistenza della presente ricerca. E chissà, come Curatore, che magari stimoli a segnalare testi ed articoli interessanti e calzanti il focus di interesse di questa Sezione.

Vi saluto cordialmente

Illyricum

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Interessante segnalazione! Sembra davvero uno studio approfondito e ben fatto e soprattutto supportato da un buon repertorio iconografico relativo la catalogazione delle emissioni di questo tipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65
l'ho letto giusto da pochissimo ed é molto interessante anche per un profano come me


Alain ti ringrazio per aver condiviso i miei elogi a questo lavoro.
Se proprio devo aggiungere qualcosa al tuo post ... "...un profano come me..." ... aggiungici al limite un "per il lasso temporale interessato dall'articolo" : trovarne di "profani" come te!

Ciao
Illyricum
;)
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

più che un articolo quello di Morello è un vero e proprio Corpus dell'argomento trattato....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Assolutamente sí ed avendo compiuto una ricerca analoga anche se di piú ampio respiro sui cosiddetti in ambiente anglosassone "small changes" lo apprezzo a fondo. Nella mia ricerca sugli "spiccioli in bronzo" ho considerato quadrans e assi focalizzando l'attenzione sui primi che spesso risultano bistrattati ma nella monetazione del periodo danno interessanti informazioni sull'economia monetale del Primo Impero. In pratica dall'analisi del nominale piú piccolo si traggono notizie su un sistema molto piú complesso (limitandosi ai bronzi).
Tra l'altro noto un parallelismo con la recente decisione italiana di non produrre piú le monete da 1 e 2 €cents a causa delle spese di produzioni non ripianate dal valore dello stesso prodotto finale e la fine della produzione dei quadrans.
Historia magistrae vitae...

Ciao
Illyricum
;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

lo studio dei quadranti come dei semisse è poco approfondito e lasciato un po' in disparte, forse per la loro presunta poca varietà di incisione, ma basta approfondire un po' l'argomento ed addentrarsi che si apre un mondo a parte, certo non sono da mettere vicino ai fratelli maggiori, a cui non hanno nulla da invidiare, se poi si vanno a cercare le emissioni di Domiziano si trovano dei retri davvero interessanti come d'altronde gli anonimi o le emissioni di Traiano per le miniere, ecc. Si dice che se a un romano cadeva un quadrante non si fermava a raccoglierlo, io non ci giurerei. Ho letto con interesse gli articoli di Morello anche per cercare di fare chiarezza in quel roveto che sono i quadranti Augustei dei i vari monetieri da perderci le notti. Una delle mie ricerche preferite e programmate nelle aste sono proprio i quadranti, che colleziono da sempre. Sempre parlando di spiccioli un altro tondello che non è ancora stato studiato a fondo sono gli assi ridotti di Nerone forse una prova non riuscita.

Silvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×