Jump to content
IGNORED

arrestato numismatico


dux-sab
 Share

Recommended Posts

leggo sul fatto quotidiano che è stato arrestato il prof Giuseppe Attianese, accusato di essere la guida di una banda di tombaroli nel Crotonese.

Arrestato il professore Pasquale Giuseppe Attianese docente in un liceo della città calabrese. Su richiesta della Procura di Crotone, sono state arrestate 12 persone accusate di far parte di un’associazione a delinquere che avrebbe gestito un traffico di reperti archeologici con un giro d’affari di alcuni milioni di euro.

in pratica dicono che grazie alle sue conoscenze archeologiche indirizzava gli scavi e vendevano monete.

Edited by dux-sab
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Nooooooooo, sara' mai possibile?

R.

Link to comment
Share on other sites


Aldilà della drammaticità della notizia è bene precisare che trattasi di un professore di liceo appassionato in numismatica e non di un professore accademico di numismatica.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, Pugliese50 dice:

Aldilà della drammaticità della notizia è bene precisare che trattasi di un professore di liceo appassionato in numismatica e non di un professore accademico di numismatica.

Definire Attianese un semplice "appassionato" mi pare veramente riduttivo. È riconosciuto come uno dei più grandi studiosi della monetazione dei Brettii e della Calabria greca, con una importante produziobe scientifica.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, Gallienus dice:

Definire Attianese un semplice "appassionato" mi pare veramente riduttivo. È riconosciuto come uno dei più grandi studiosi della monetazione dei Brettii e della Calabria greca, con una importante produziobe scientifica.

è quello che mi domandavo, fino a che punto è legato alla numismatica !?

Link to comment
Share on other sites


Non discuto sulla sua grandezza, concetto sul quale peraltro si può discutere.

Ma è innegabile che rimane sempre e solo un appassionato di numismatica, al di fuori del naturale e riconosciuto percorso accademico.

Link to comment
Share on other sites


2 minuti fa, dux-sab dice:

è quello che mi domandavo, fino a che punto è legato alla numismatica !?

È autore di opere di riferimento per la monetazione calabrese. Io lo conosco di fama non essendo questo il mio campo di studi, sicuramente altri (come @acraf) sapranno essere più precisi.

Link to comment
Share on other sites


Nessuno mette in discussione la validità degli studi compiuti e delle opere scritte ma qui purtroppo pare siamo in presenza di comportamenti penalmente rilevanti (naturalmente fatta salva la presunzione di innocenza per la quale ogni imputato è considerato non colpevole fino a che non sia provato il contrario con sentenza di condanna) .

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Tutta pubblicita' negativa.....per la mia bella regione.

Lo conosco pure io per le sue opere.

Aspettiamo di conoscere bene I fatti di questa vicenda, spero con tutto il cuore che il professor Attianese sia estraneo alle accuse a lui rivolte.

Link to comment
Share on other sites


Supporter
31 minuti fa, Pugliese50 dice:

Non discuto sulla sua grandezza, concetto sul quale peraltro si può discutere.

Ma è innegabile che rimane sempre e solo un appassionato di numismatica, al di fuori del naturale e riconosciuto percorso accademico.

Ma per favore!..." al di fuori del naturale e riconosciuto percorso accademico", come se l'archeologia dovesse quello che è solo ai "regolarmente e naturalmente  licenziati"....un po' di pudore per favore..!

questo è un "deja vù"...ancora una volta si esce da una porta e si rientra da una compiacente finestra...

 

 

Edited by Tinia Numismatica
  • Like 6
Link to comment
Share on other sites


Quello che mi lascia di stucco e' che uno dei coinvolti e' Palopoli che ha costituito un museo di antichita' Melissa Palopoli a Crucoli ( pr. Crotone) che compare addirittura nel sito dei Beni Culturali - quindi e' notissimo alle istituzioni -  ed e' stato inaugurato pochi anni fa con tanto di presenza di Soprintendenti vari, assessori la cultura etc.

come fa una persona cosi esposta e conosciuta con tantodi museo   aperto al pubblico a incappare in tali vicende? 

Link to comment
Share on other sites


22 minuti fa, numa numa dice:

Quello che mi lascia di stucco e' che uno dei coinvolti e' Palopoli che ha costituito un museo di antichita' Melissa Palopoli a Crucoli ( pr. Crotone) che compare addirittura nel sito dei Beni Culturali - quindi e' notissimo alle istituzioni -  ed e' stato inaugurato pochi anni fa con tanto di presenza di Soprintendenti vari, assessori la cultura etc.

come fa una persona cosi esposta e conosciuta con tantodi museo   aperto al pubblico a incappare in tali vicende? 

 

beh non è raro che persone riconosciute, e magari ritenute esempi per la comunità, finiscano in brutte vicende.. in fondo, i santi stanno solo in paradiso...

comunque che brutta storia..

Link to comment
Share on other sites


In generale questo tipo di persone pensano che con le loro cariche e la loro corte di lacchè di essere degli intoccabili, dove tutto è permesso. Lo si è visto in questi ultimi anni in tutti gli ambiti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Tinia Numismatica dice:

Ma per favore!..." al di fuori del naturale e riconosciuto percorso accademico", come se l'archeologia dovesse quello che è solo ai "regolarmente e naturalmente  licenziati"....un po' di pudore per favore..!

questo è un "deja vù"...ancora una volta si esce da una porta e si rientra da una compiacente finestra...

 

 

La tua osservazione non toglie nulla alla mia, in quanto non si sta discutendo se lo studioso in questione sia più o meno bravo degli altri "naturalmente licenziati".

Si attesta che non fa parte del mondo accademico propriamente detto, ma del mondo dilettantistico. E' un dato inconfutabile.

Il mio pudore ha una soglia molto più alta del tuo ingiustificato intervento. Ingiustificato nella logica, in quanto out-topic.

Edited by Pugliese50
Link to comment
Share on other sites


31 minuti fa, Parpajola dice:

In generale questo tipo di persone pensano che con le loro cariche e la loro corte di lacchè di essere degli intoccabili, dove tutto è permesso. Lo si è visto in questi ultimi anni in tutti gli ambiti.

Non conosco le persone coinvolte ( conoscevo Attianese ma solo di nome come autore) e quindi non mi sento di esprimere giudizi. Di contro pero' noti che in Italia c'è una grande facilità a 'impallinare' persone e personaggi , coinvolgendoli in inchieste che in buona parte poi si risolvono in un nulla di fatto. Purtroppo il danno reputazionale e mediatico a queste persone ( con conseguenze a volte addirittura drammatiche di carriere stroncate e peggio) non viene mai risarcito. 

Questo uso disinvolto della spettacolarizzazione e mediatizzazione dei processi è' peculiare soprattutto del sistema italiano, all'estero ci vanno molto piu con i piedi di piombo per evitare a chi è coinvolto queste conseguenze che possono essere davvero gravi a volte ( un ultimo proscioglimento- in ordine di tempo - e stato quello del compagno della ministra Guidi il cui coinvolgimento nell'inchiesta Tempa Rossa e costato il suo posto da ministro - si scopre ora che non vi è stato alcun illecito...) 

un po' di sana prudenza e misura non guasterebbero..

vedremo se per il caso in questione vi sia della 'carne' o se si tratterà' solo di 'fumus'...

  • Like 7
Link to comment
Share on other sites


30 minuti fa, Pugliese50 dice:

La tua osservazione non toglie nulla alla mia, in quanto non si sta discutendo se lo studioso in questione sia più o meno bravo degli altri "naturalmente licenziati".

Si attesta che non fa parte del mondo accademico propriamente detto, ma del mondo dilettantistico. E' un dato inconfutabile.

Il mio pudore ha una soglia molto più alta del tuo ingiustificato intervento. Ingiustificato nella logica, in quanto out-topic.

Buonasera,  può indicarmi relativamente al contesto di questa discussione cosa intende per "mondo accademico propriamente detto" e mondo "dilettantistico"?

 

Skubydu  

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


10 minuti fa, numa numa dice:

Non conosco le persone coinvolte ( conoscevo Attianese ma solo di nome come autore) e quindi non mi sento di esprimere giudizi. Di contro pero' noti che in Italia c'è una grande facilità a 'impallinare' persone e personaggi , coinvolgendoli in inchieste che in buona parte poi si risolvono in un nulla di fatto. Purtroppo il danno reputazionale e mediatico a queste persone ( con conseguenze a volte addirittura drammatiche di carriere stroncate e peggio) non viene mai risarcito. 

Questo uso disinvolto della spettacolarizzazione e mediatizzazione dei processi è' peculiare soprattutto del sistema italiano, all'estero ci vanno molto piu con i piedi di piombo per evitare a chi è coinvolto queste conseguenze che possono essere davvero gravi a volte ( un ultimo proscioglimento- in ordine di tempo - e stato quello del compagno della ministra Guidi il cui coinvolgimento nell'inchiesta Tempa Rossa e costato il suo posto da ministro - si scopre ora che non vi è stato alcun illecito...) 

un po' di sana prudenza e misura non guasterebbero..

vedremo se per il caso in questione vi sia della 'carne' o se si tratterà' solo di 'fumus'...

Concordo Numa...

Skuby 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Per le monete che colleziono io, il piu' grande esperto mondiale fa il dottore. E non c'e'ntra niente col "mondo accademico propriamente detto"

Vagli a dire che e' un dilettante!

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


l'abito non fa il monaco o, per dirla con un proverbio greco antico "non tutti coloro che posseggono una cetra sono citaristi"...

Per quanto riguarda Attianese è chiaro che noi tutti, come semplici appassionati di numismatica, dilettanti o accademici, ci auguriamo che risulterà estraneo ai fatti. 

Edited by King John
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Concordo con chi mi ha preceduto, calma , che in Italia siamo bravi a buttare merda su persone poi risultate estranee

Un velo pietoso sui "percosi accademici"........

Parecchi dilettanti su questo sito potrebbero insegnare a molti accademici.....

  • Like 8
Link to comment
Share on other sites


Supporter
2 ore fa, Pugliese50 dice:

La tua osservazione non toglie nulla alla mia, in quanto non si sta discutendo se lo studioso in questione sia più o meno bravo degli altri "naturalmente licenziati".

Si attesta che non fa parte del mondo accademico propriamente detto, ma del mondo dilettantistico. E' un dato inconfutabile.

Il mio pudore ha una soglia molto più alta del tuo ingiustificato intervento. Ingiustificato nella logica, in quanto out-topic.

La mia sensazione di deja vù si fa sempre più forte....

dopo il "sole" del progresso arriva sempre "la notte" dell'oscurantismo...ciao ciao...

 

35 minuti fa, luigi78 dice:

Concordo con chi mi ha preceduto, calma , che in Italia siamo bravi a buttare merda su persone poi risultate estranee

Un velo pietoso sui "percosi accademici"........

Parecchi dilettanti su questo sito potrebbero insegnare a molti accademici.....

concordo in pieno...

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.