Jump to content
IGNORED

Tito sest- Colosseo è sempre e solo una questione di soldi !


romanus
 Share

Recommended Posts

Vi propongo questo sest. di Tito - Colosseo del quale richiedono 39.000 $ ed una copia da 15 euro che ho acquistato

per riempire il buco  che diversamente  sarebbe sempre rimasto scoperto ,essendo la cifra richiesta per l'originale

assolutamente al di fuori di ogni mia portata.

Mi piacerebbe sentire il vs. parere :  cosa farebbe un collezionista serio ? lascierebbe vuoto lo spazio dedicato a questa moneta?

o scenderebbe ad un compromesso  come ho fatto io? Domanda puramente accademica !

Vi ringrazio per le eventuali risposte.

romanus

 

Tito - Colosseo    $ 48.000.jpg

Tito Colosseo -  copia.jpg

Edited by romanus
errore gramm.
Link to comment
Share on other sites


Eh se una moneta e' irraggiungibile,c'e' poco da fare,se vuoi puoi anche risparmiare i 15 euro e ti fai una fotocopia a grandezza naturale e la inserisci nel monetiere?

Link to comment
Share on other sites


Il mio e' solo un punto di vista personale , quindi nessuna polemica : ma con l' immensita' di monete romane disponibili sul mercato , a cosa serve mettere nel monetiere una copia accanto alle originali :unknw:?

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Carissimo @Romanus

Nel caso di specie, comprerei quella da 15 €, anche perché quella da 39.000 come copia mi sembra piuttosto cara... ?

Tra l'altro mi sembrava che chiedessero di più e in sterline  ( Dnw, lotto 50  £60.000/80.000)

Cordialmente,

Enrico

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


A pelle non mi convince molto nemmeno quella dichiarata autentica.

https://www.dnw.co.uk/auctions/catalogue/lot.php?auction_id=457&lot_id=99

In ogni caso a NESSUN falso, a parte quelli d'epoca, è permesso entrare nella mia collezione. Questo ovviamente non esclude che qualche PATACCONE sia comunque presente a mia insaputa...

Link to comment
Share on other sites


1 hour ago, luigi78 said:

Comunque il sesterzio in questione, quello "buono",  ha un bel pedigree, Ars Classica , Glendinings , Spink .

 

 

 

Ed è anche stato inserito nello studio di Elkins del 2006 che ha provato a fare uno studio dei conii di questa tipologia.

Cio' detto potrebbe non voler dire nulla, dato che in effetti da foto la moneta (pur bella) non convince del tutto.

Link to comment
Share on other sites


Non volevo dire fosse falsa, per carità! Ho solo detto che, ai miei occhi da dilettante, suscita qualche dubbio.

Immagino che, venduta a quella cifra, sia stata controllata e ricontrollata da superesperti (comunque gente molto più brava di me).

 

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Legio II Italica dice:

Il mio e' solo un punto di vista personale , quindi nessuna polemica : ma con l' immensita' di monete romane disponibili sul mercato , a cosa serve mettere nel monetiere una copia accanto alle originali :unknw:?

Il fatto è che le monete ,perlomeno quelle antiche, mandano un messaggio attraverso a quello

che illustrano in questo caso l'inaugurazione del Colosseo. Per cui anche se la moneta è  "finta"

da bene l'idea di quello che vuol messaggiare ,forse meglio di una foto  o in alternativa di andare a Roma

per vederlo di presenza !! Tra parentesi quella che ho postata dovrebbe esser la copia di quella del British

di notevole qualità. Tanto  per disquisire !!

Link to comment
Share on other sites


Per me la moneta antica va oltre il "riempire il buco", e se non me la posso permettere,  non la compro e non compro nemmeno la copia.

Piuttosto una comune, abrasa e spatinata,  ma autentica... 

Skuby 

 

P.s. Forse converrebbe aprire una discussione a Doc sul sesterzio dnw,  no?

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao

buco vuoto o meglio non lascio spazi se non so di potermi permettere una moneta altrimenti i buchi sarebbero troppi.

Silvio

Link to comment
Share on other sites


Con 15 euro piuttosto andavo a comprarmi un libro di storia, un documentario in dvd... Anche a me piacerebbe avere tantissime monete di tantissimi imperatori però è impossibile averli tutti ?sarebbe meglio focalizzarsi su un imperatore... ci sarà un preferito...?

Edited by simo88
Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

il sesterzio di Tito,  alla fine, si vede  più frequentemente nelle aste..

quello presente sulle monete di Alessandro Severo..quasi mai:

riporto l'asse ( un asse l'ho visto all'Archeologicio di Napoli ed è una cosa spettacolare)..

 

499201.m.jpg

Volendo, poi, c'è il medaglione di Gordiano III°

497793.m.jpg

Saluti Eliodoro

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


E il falso quale sarebbe??

Veramente tutta sta coniazione non si vede in nessuna delle 2!!!!!!!

Mi vengono sempre tanti dubbi...........

Ma vedo che nesssuno si e' pronunciato....forse il dubbio non e' solo il mio!!!!!

Link to comment
Share on other sites


6 ore fa, vitellio dice:

Carissimo @Romanus

Nel caso di specie, comprerei quella da 15 €, anche perché quella da 39.000 come copia mi sembra piuttosto cara... 1f609.png

Tra l'altro mi sembrava che chiedessero di più e in sterline  ( Dnw, lotto 50  £60.000/80.000)

Cordialmente,

Enrico

Bravo. Stavo per scriverlo io! 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.