Jump to content
IGNORED

Sesterzio


giulira
 Share

Recommended Posts

Chiedo gentilmente un parere su conservazione, quotazione commerciale e soprattutto classificazione.

Premetto che sono molto ignorante in materia, ma mi sto avvicinando agli argenti repubblicani. Mi sono fatto tentare da questa moneta perche' mi mancava la tipologia e poi mi piacciono i tondelli piccoli (e non costava troppo, viene dall'ultima Inasta).

Ho capito che e' il Crawford 44/7 ma non riesco ad andare oltre nella classificazione.

Grazie per i commenti e le spiegazioni.....peso 0.99 g

359D.jpg

359R.jpg

Link to comment
Share on other sites

Awards

Supporter

Ciao

immagino che tu abbia già controllato su acsearch

Silvio

Link to comment
Share on other sites


Si ho controllato, non e' stato molto utile pero'.

Che cosa dovrei guardare in particolare ?(i prezzi non li vedo, vedo solo i passaggi in asta e anche la classificazione a parte il numerello magico 44/7 non mi aiuta)

Vedo i capelli raccolti e l'elmo con due lobi.

Edited by giulira
piccola aggiunta
Link to comment
Share on other sites

Awards

Anonimo ar Sesterzio.

Roma dopo 211ac

d) IIS casco capo di Roma. r) ROMA dioscuri

CR 44/7 RSC 4 BMC 13

Questo e' tratto dal Crawford on line classificato estremamente fine

 

cr44-7_500chf.jpg

Link to comment
Share on other sites


questa e' sicuramente piu' bellina della mia, come rilievi e centratura. Ma la visiera dell'elmetto e' a tre lobi e i capelli sono sciolti al /d

percui e' di un altro tipo, o no ?

uff, non ci capisco piu' niente.

Link to comment
Share on other sites

Awards

Il sesterzio è un Crawford 44/7 (che raccoglie però diversi sesterzi anonimi con stili differenti)  http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A3/1

Studiando ed analizzando queste differenze stilistiche (che riguardano anche il denario ed il quinario anonimo), Pierluigi Debernardi ha proposto una suddivisioni in gruppi in un articolo pubblicato su Panorama Numismatico n. 264 di luglio-agosto 2011 "Cr. 44 e le origini del denario" (la stessa scheda del link sopra è suddivisa in base a questo studio).

Quindi la tua moneta è un Crawford 44/7 (Debernardi gruppo 3).

Allego un sesterzio del British Museum similare (anzi il D/ mi pare che sia dello stesso conio): la foto di questa moneta è presente nell'articolo sopra citato.

 

 

 

AN00616693_001_l.jpg

Edited by legionario
  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


:good:

Se

10 ore fa, legionario dice:

Il sesterzio è un Crawford 44/7 (che raccoglie però diversi sesterzi anonimi con stili differenti)  http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A3/1

Studiando ed analizzando queste differenze stilistiche (che riguardano anche il denario ed il quinario anonimo), Pierluigi Debernardi ha proposto una suddivisioni in gruppi in un articolo pubblicato su Panorama Numismatico n. 264 di luglio-agosto 2011 "Cr. 44 e le origini del denario" (la stessa scheda del link sopra è suddivisa in base a questo studio).

Quindi la tua moneta è un Crawford 44/7 (Debernardi gruppo 3).

Allego un sesterzio del British Museum similare (anzi il D/ mi pare che sia dello stesso conio).

 

 

 

AN00616693_001_l.jpg

:good:

Sei il Numero 1 !!!

Avevo anche letto la scheda, ma non ero riuscito a collocare la moneta tra quelle presenti sul catalogo lamoneta.

Link to comment
Share on other sites

Awards

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.