Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
andyscudo

contorno 10 lire pegaso

Recommended Posts

andyscudo

Ciao a tutti,volevo sottoporvi una domanda che mi e' sorta guardando il contorno dei 10 lire pegaso degli anni 1949 e 1950.Ho notato che non tutte le scritte "girano" nello stesso senso e a volte neppure combaciano essendo nello stesso senso.Il senso giusto dovrebbe essere guardando la moneta al rovescio e leggendo in senso orario (coreggetemi se sbaglio).

Secondo voi possono essere delle comuni casualita'(visto che mi sembra di averne diverse anche nel senso contrario) o no ???

Ciao

Andy

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Staff

Si' sono abbastanza casuali. Capita tuttora con l'euro peraltro, eppure la tecnologia e' sicuramente migliorata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

angelo2891

Nelle mie( in tutte) si legge in senso antiorario, però non so dirti se questa è la normalità o no.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Così come per i 2 Euro, e per parecchie monete in argento del regno, il senso dell'iscrizione sul bordo è del tutto random...

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto
...il senso dell'iscrizione ... è del tutto random...

173199[/snapback]

Concordo con Paolino,

il senso è random.

Il contorno in molte monete viene lavorato sul tondello, in una fase precedente (e indipendente) alla utilizzazione del tondello stesso per coniare la moneta. In altre parole, il tondello viene inciso sul contorno quando le due facce non sono state ancora coniate e quindi quando non c'è ancora una faccia Diritto e una Rovescio (distinzione senza la quale è impossibile definire univocamente un senso antiorario da uno orario dell'incisione sul contorno).

Un salutone a tutti,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
Il contorno in molte monete viene lavorato sul tondello, in una fase precedente (e indipendente) alla utilizzazione del tondello stesso per coniare la moneta. In altre parole, il tondello viene inciso sul contorno quando le due facce non sono state ancora coniate e quindi quando non c'è ancora una faccia Diritto e una Rovescio (distinzione senza la quale è impossibile definire univocamente un senso antiorario da uno orario dell'incisione sul contorno).

Esattamente. Non so di preciso come ci si comportasse nel dopoguerra o all'epoca del regno, so però che attualmente i tondelli vengono prodotti (incisioni sul contorno comprese) esternamente alla zecca. I tondelli così preparati vengono poi coniati nelle varie zecche nazionali, e risulta così evidente come nel calderone di tondelli essi possano finire sotto i macchinari di conio in un senso o nell'altro. Addirittura in alcune zecche si sono verificati degli errori abbastanza clamorosi: alcuni tondelli preparati per un dato paese sono finiti nella zecca di un altro, così che si sono creati casi di monete "ibride" (facciata nazionale di un paese e contorno di un altro). Evidentemente almeno una delle ditte che preparano i tondelli, li esegue per più paesi, e per errore alcuni tondelli di un paese sono finiti nel contenitore di un altro paese... :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

andyscudo

Vorrei citare invece l'esempio dei 500 lire caravelle,che,se guardati attentamente,presentano la legenda esattamente nello stesso senso e posizione(ne ho controllate circa 400 !!!)

A riguardo su cronaca numismatica n° 189 di ottobre a pagg. 101 potete notare che per l'anno 1958 esisterebbe una variante (R2) con il contorno invertito valutata da 600 a 3000 euro,della quale nn avevo mai sentito parlare :huh:

Andy

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto
Vorrei citare invece l'esempio dei 500 lire caravelle,che,se guardati attentamente,presentano la legenda esattamente nello stesso senso e posizione...

Andy

173263[/snapback]

Ciao Andyscudo,

questo (non solo verso, ma anche la posizione è riprodotta...) mi fa supporre che il contorno in rilevo di quelle bellissime monete fosse (diversamente dai casi precedentemente citati) ottenuto allo stesso monento del conio madiante una ghiera incisa. Solo un raro e temporaneo montaggio anomalo della ghiera può allora aver prodotto nel 1958 l'eccezione (R2).

Un salutone a tutti,

Edited by toto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.