Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Liamred00

S.Tommaso,re Gandofares e la moneta d'argento

Risposte migliori

Liamred00

L'uomo è sempre alla ricerca di capire cio' che è accaduto migliaia di anni fa,basandosi su le poche testimonianze scritte e dagli scavi archeologici che portano alla luce nuovi reperti. I misteri del passato sono molti e altrettanto i nostri dubbi,si cerca di dare delle risposte basandosi su varie supposizioni.
Quanti di noi sono S.Tommaso,io il primo,mi sono sempre chiesto perchè tanti documenti sono rimasti nascosti (altri distrutti) alla conoscenza di tutti e divulgare solo quelli che qualche persona ha deciso?
Ma l'uomo è l'essere inteliggente per natura quindi non si accontenta mai di poco ed è sempre alla ricerca di nuove risposte.
Dopo questa premessa vorrei riprendere alcune considerazioni trattate dal programma televisivo Jesus Code.
S.Tommaso è l'apostolo (parola che significa "inviato") che alla prima apparizzione di Gesu risorto non è presente, quindi non crede, affermando agli altri che se non mette le mani dove Egli è stato crocifisso non è convinto della resurrezione.Quando Gesu' riappare di nuovo,Tommaso credette,e Gesu' invita gli apostoli di andare per il mondo a convertire nel nome di Dio e battezzare le genti.
Questa è l'ultima volta si parla di S.Tommaso,che negli Atti degli Apostoli non viene piu menzionato.
Ma riappare negli Atti di Tommaso,pergamena conservata a Londra al Brithis Museum.
Da questa si apprende che gli Apostoli all'invito di Gesu'di convertire i popoli,tirano a sorte i luoghi dove diffondere la parola di Dio a S.Tommaso tocca l'India,ma lui si rifiuta.Durante la notte sogna Gesu' che insiste ma lui rifiuta ancora,ma poi dopo una notte di preghiera egli accetta.
Dopo un lungo viaggio S.Tommaso arriva a Muziri, dove trova commercianti ebrei che egli converte al cristianesimo.In questo posto nel 2007 vengono ritrovati manufatti romani,quindi gia allora l'India era toccata dai romani.
S.Tommaso dopo passa ad istruire le genti indigene del posto,tra cui il re Gandofares  e la sua famiglia che vengono battezzati.La leggenda continua che S.Tommaso viene fatto uccidere dai Bramini e i suoi resti dispersi.
Nel diciannovesimo secolo in Pakistan viene trovata una moneta d'argento che oltre alle iscrizioni indiane riporta scritto in greco il nome del re Gandofares,forse un modo per onorare l'apostolo,e cio sarebbe una prova che Tommaso sia stato in India.La moneta è conservata a Londra al Brithis Museum.

DSCF2868.JPG

DSCF2871.JPG

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Interessante episodio che non conoscevo.

Però non capisco dove starebbe la connessione fra il ritrovamento della moneta e l'effettivo viaggio di s. Tommaso in India. La moneta attesta solo l'esistenza del regnante, non di altri, e l'utilizzo del greco è spiegabile in mille altri modi, posto che la conoscenza di questa lingua arriva in India fin dai tempi di Alessandro Magno (se non prima).

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

"La leggenda continua che S.Tommaso viene fatto uccidere dai Bramini e i suoi resti dispersi"

Ciao @Liamred00, grazie del bel post , racconto generale interessante ; infatti di una leggenda trattasi , perché le ossa di San Tommaso riposano nella sua Basilica ad Ortona .

 

Tomba_dell'apostolo_Tommaso (1).jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00
4 ore fa, Druso Galerio dice:

Interessante episodio che non conoscevo.

Però non capisco dove starebbe la connessione fra il ritrovamento della moneta e l'effettivo viaggio di s. Tommaso in India. La moneta attesta solo l'esistenza del regnante, non di altri, e l'utilizzo del greco è spiegabile in mille altri modi, posto che la conoscenza di questa lingua arriva in India fin dai tempi di Alessandro Magno (se non prima).

Grazie,per la precisazione della lingua evidentemente era gia presente su altre monete indiane l'uso del greco?, forse gli autori hanno usato un po di fantasia per affermare la presenza in india dell'apostolo.Sarebbe interessante conoscere la monetazione indiana di quel tempo e vedere se il greco fosse usato anche su altre monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00
4 ore fa, Legio II Italica dice:

"La leggenda continua che S.Tommaso viene fatto uccidere dai Bramini e i suoi resti dispersi"

Ciao @Liamred00, grazie del bel post , racconto generale interessante ; infatti di una leggenda trattasi , perché le ossa di San Tommaso riposano nella sua Basilica ad Ortona .

 

Tomba_dell'apostolo_Tommaso (1).jpg

Non ho aggiunto nel post che si sono fatte le prove del carbonio-14,sull'osso del braccio che viene custodito come reliquia del santo , ha dato come esito una datazione tra la meta del 100 d.c.,confermando che non fosse di un individuo del 70 d.c..Con questo metodo si sta mettendo in discussione molte reliquie venerate e conservate in diverse chiese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio
12 minuti fa, Liamred00 dice:

Grazie,per la precisazione della lingua evidentemente era gia presente su altre monete indiane l'uso del greco?, forse gli autori hanno usato un po di fantasia per affermare la presenza in india dell'apostolo.Sarebbe interessante conoscere la monetazione indiana di quel tempo e vedere se il greco fosse usato anche su altre monete.

Ovviamente non lo dico per polemica con gli autori , ma non capisco come lo scrivere in greco il nome del re Gandofares possa essere inteso come un modo per onorare s. Tommaso, o alludere alla sua presenza in India. Non v'è alcun nesso.

Ignoro quasi tutto della monetazione indiana del periodo,  però non credo che la moneta in questione e la sua legenda in greco possano considerarsi  un argomento minimamente significativo  ai fini di una qualche verifica sui racconti apocrifi riguardanti s. Tommaso; la conoscenza della cultura greca nella zona indiana è testimoniata ampiamente da fenomeni come l'arte del Gandhāra, e immagino che da un simile sincretismo culturale non fosse esclusa la lingua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×