Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
uzifox

Valutazione VEIII - 10 centesimi 1936 Impero - Bronzital???

Risposte migliori

uzifox

Ciao a tutti,

ho usato un titolo volutamente provocatorio perchè avevo piacere a mostrarvi questo curioso esemplare che presenta un colore stranissimo.

Come tutti sappiamo la moneta in questione fu prima coniata in  rame e poi in bronzital.

Questo mio esemplare però ha questo colore curiosissimo che ricorda tantissimo il bronzital (spero che le foto riescano a restituirne l'aspetto).

Naturalmente vi dico già che  la moneta è in rame, lo dice il peso  (5,4 g per il rame e 4,9 per il bronzital) tuttavia trovo questo particolare colore veramente bellissimo e  non avevo mai visto il rame diventare così, e voi? Mai vista una cosa del genere?

Vi posto delle foto per un confronto con un normale impero.

Saluti

Simone

 

 

IMG_1879.JPG

IMG_1884.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azzogsal
Supporter

Secondo me è il lavoro di un burlone che lo ha sottoposto a elettrodeposizione con un qualche micron dì oro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Dici? Addirittura sprecare oro e tempo?

Sì tutto può essere però secondo me questa strana colorazione é più il frutto di come é stata conservata. Magari a contatto con qualcosa che ha fatto reazione.

Oppure il metallo non era rame puro ma rame più qualcos'altro di non definito.

Altri pareri...?

Saluti 

Simone 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

La lega di rame dei 10 centesimi è in realtà bronzo (Cu 950 + Sn 50), mentre quella dei 10 centesimi dal 1939 al 1943 è bronzital (Cu 920 + Al 80) . Ovviamente, per evitare confusione tra bronzo e bronzital, si preferisce chiamare - tout court - "rame" la prima lega e bronzital (o bronzo) la seconda.

Detto questo, nell'amalgama tra rame (Cu) e stagno (Sn) della lastra che dà origine ai tondelli possono aversi delle zone dove uno o l'altro dei due "metalli" abbia maggior concentrazione.

Per cui: maggior concentrazione di rame = colore più rosso; maggior concentrazione di stagno = colore più giallo.

Anche nel bronzital può capitare di avere variazioni di colore: in questo caso a dare una maggior colorazione di giallo è l'alluminio (e vi assicuro che vi sono monete da 5 e 10 centesimi che hanno il colore dell'ottone (anche se in questo caso, la lega fosse ottone, sarebbe rame+zinco) e viceversa, quando prevale il rame, hanno il caldo colore di questo metallo.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×