Jump to content
IGNORED

Grecia - 30 dracme 1963


MezzaPiastraPupillare
 Share

Recommended Posts

Buon giorno a tutti.

Desidero sottoporre all'attenzione degli Amici del forum la moneta greca, nominale da 30 dracme, coniata in ottimo Ag 835/.. nel 1963 in 3.000.000 di esemplari per celebrare il centenario del casato regale ellenico.

Vorrei ricevere i Vostri competenti giudizi sul suo stato di conservazione ed alcune informazioni aggiuntive che non ho reperito con le mie ricerche su internet, fugaci per la verità:

1) su alcuni siti internet ho letto che l'intero contingente di questo tipo monetale è stato coniato a Parigi, su un altro sito, invece, si parla di Berlino: qualcuno ha certezze da fornirmi?

2) al D, i cinque medaglioni dei re di Grecia sono intercalati dalle quattro lettere dell'alfabeto greco, maiuscole, procedendo in senso antiorario: delta, omicron, csi, alfa: qualcuno conosce il significato della loro presenza?

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno partecipare alla discussione.

 

P_20170712_223730.jpg

P_20170712_223805.jpg

Edited by MezzaPiastraPupillare
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Ciao

la zecca è sicuramente Parigi,lo si capisce dai simboli presenti a ore 9 nel rovescio la  cornucopia identifica la  zecca di  Parigi , la civetta identifica Raymond Joly  incisore capo da ottobre1958-aprile 1974

http://iainw.free.fr/coins/privy.html

per quanto riguarda il secondo quesito ho trovato questa spiegazione 

 " ITS A 30 DRACHMAI COIN. ONE SIDE HAS THE MAP OF GREECE WITH IT'S REGION NAMES ENCARVED(IONIAN & AEGEAN ISLANDS, THRACE, EPIRUS ETC.)AND IT WRITES KINGDOM OF GREECE AROUND THE EDGES THE OTHER SIDE HAS A CROWN ON THE TOP, IN BETWEEN THE DATES 1863 AND 1963. DEPICTS 5 CIRCLES WITH THE HEAD OF KING IN EACH OF THEM AND THEIR NAMES AND THE DATES THEY RULE.FINALLY THERE ARE 4 SEPERATE LETTERS CREATIING THE WORD DOXA= FAME  "

http://coinquest.com/cgi-bin/cq/coins?main_coin=13476

 

Edited by ascamanaut
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


5 ore fa, ascamanaut dice:

Ciao

la zecca è sicuramente Parigi,lo si capisce dai simboli presenti a ore 9 nel rovescio la  cornucopia identifica la  zecca di  Parigi , la civetta identifica Raymond Joly  incisore capo da ottobre1958-aprile 1974

http://iainw.free.fr/coins/privy.html

per quanto riguarda il secondo quesito ho trovato questa spiegazione 

 " ITS A 30 DRACHMAI COIN. ONE SIDE HAS THE MAP OF GREECE WITH IT'S REGION NAMES ENCARVED(IONIAN & AEGEAN ISLANDS, THRACE, EPIRUS ETC.)AND IT WRITES KINGDOM OF GREECE AROUND THE EDGES THE OTHER SIDE HAS A CROWN ON THE TOP, IN BETWEEN THE DATES 1863 AND 1963. DEPICTS 5 CIRCLES WITH THE HEAD OF KING IN EACH OF THEM AND THEIR NAMES AND THE DATES THEY RULE.FINALLY THERE ARE 4 SEPERATE LETTERS CREATIING THE WORD DOXA= FAME  "

http://coinquest.com/cgi-bin/cq/coins?main_coin=13476

 

Molte grazie per le interessantissime informazioni fornite!

In effetti mi erano sfuggiti i due simboli ad ore 9 del R: ho osservato la moneta senza ausilio di lenti e mi erano sembrate isole... ho dunque sbagliato interpretazione geografica, posto che in quella posizione non ci sono isole ad ovest della penisola greca!!!!

Grazie ancora per il tuo contributo.

Link to comment
Share on other sites


Io ce l'ho qFdc, è una moneta che mi piace tantissimo! Per me la tua è Fdc, complimenti, bel pezzo! :)

Edited by Erdrückt
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Erdrückt dice:

Io ce l'ho qFdc, è una moneta che mi piace tantissimo! Per me la tua è Fdc, complimenti, bel pezzo! :)

Ciao, grazie per i complimenti! In effetti è una moneta molto particolare, con al D una composizione per nulla semplice da realizzare in modo equilibrato su un tondello, con ben cinque medaglioni recanti altrettanti profili di regnanti. La composizione risulta, a mio avviso, ben equilibrata dal punto di vista geometrico, con la sola eccezione, forse, dell'arme con la bandiera greca, un po' sacrificato. Il R, poi, reca una abbastanza dettagliata rappresentazione geografica della penisola e delle isole elleniche, resa accattivante esteticamente dalla rappresentazione del mare , con linee morbide e ondulate, e dalla presenza di pesci e di una antica imbarcazione lignea a remi con vele spiegate. So ha la sensazione di essere innanzi ad una bella mappa secentesca riprodotta su tondello...è tutto ciò che mi ha indotto ad acquistare questa moneta, comunissima e interessante. Pezzo di storia di un paese dal prestigioso pedigree numismatico, le cui monete moderne sono, forse, da riscoprire...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il 13/7/2017 at 22:26, MezzaPiastraPupillare dice:

Ciao, grazie per i complimenti! In effetti è una moneta molto particolare, con al D una composizione per nulla semplice da realizzare in modo equilibrato su un tondello, con ben cinque medaglioni recanti altrettanti profili di regnanti. La composizione risulta, a mio avviso, ben equilibrata dal punto di vista geometrico, con la sola eccezione, forse, dell'arme con la bandiera greca, un po' sacrificato. Il R, poi, reca una abbastanza dettagliata rappresentazione geografica della penisola e delle isole elleniche, resa accattivante esteticamente dalla rappresentazione del mare , con linee morbide e ondulate, e dalla presenza di pesci e di una antica imbarcazione lignea a remi con vele spiegate. So ha la sensazione di essere innanzi ad una bella mappa secentesca riprodotta su tondello...è tutto ciò che mi ha indotto ad acquistare questa moneta, comunissima e interessante. Pezzo di storia di un paese dal prestigioso pedigree numismatico, le cui monete moderne sono, forse, da riscoprire...

Concordo pienamente, è una moneta comune ma al contempo una delle più affascinanti coniate nel panorama europeo del secondo dopo guerra...apprezzo in maniera particolare il lato con la mappa della Grecia e tutti gli abbellimenti da te citati.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


4 ore fa, MezzaPiastraPupillare dice:

Buongiorno @Erdrückt, perché non pubblichi la foto del tuo pezzo? 

Eccola, come si nota al dritto ha vari graffietti forse dovuti ad un'incauta pulizia

 

 

Grecia - 30 Dracme 1963.PNG

Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, Erdrückt dice:

Eccola, come si nota al dritto ha vari graffietti forse dovuti ad un'incauta pulizia

 

 

Grecia - 30 Dracme 1963.PNG

Grazie. Peccato per quei graffi da pulizia al D, posto che mi sembra non circolata con ottimo lustro sia al D che al R. Ti confesso, comunque, che il mio pezzo non è FDC, ma al massimo FDC/qFdc, in quanto al R ha qualche segnetto piccolo e meno piccolo da contatto e, forse, da maldestra conservazione; al R vi è anche una debolezza nelle prime lettere di "Tessaglia"; migliore è il D senz'altro.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.