Jump to content
IGNORED

C'era una volta le sezione "Scambi"


uzifox
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Da curatore della sezione "Scambi" del forum riconosco che forse questo non è il posto più adatto per questa discussione ma  la propongo qui per darle più visibilità e magari raccogliere più pareri sull'argomento.

Dunque. Iniziamo da lontano.

Una dozzina di anni fa' iniziai a scambiare le mie monete doppie per corrispondenza visto che in zona non conoscevo nessuno con cui poterlo fare di persona e tutte le volte che provavo con i vari bancarellari ai mercatini la risposta era sempre picche, non erano interessati.

I contatti si reperivano principalmente sui siti personali di vari collezionisti, magari più capaci a livello informatico, che si facevano il proprio piccolo sito e che proponevano la loro lista doppia ma, SOPRATTUTTO, proponevano delle liste di GOOD SWAPPERS e BAD SWAPPERS (buoni e cattivi scambiatori) a cui a propria volta si poteva attingere contattandoli via email. Insomma il classico passaparola...

Alcuni consentivano addirittura di postare le proprie di liste ma era alquanto macchinoso perchè era il proprietario stesso del sito a doverle caricare in formato testuale e spesso capitava che non potevano essere aggiornate di pari passo con gli scambi realmente effettuati nel frattempo.

Con il tempo poi ci sono stati dei siti di alcuni scambiatori (soprattutto esteri) che sono diventati dei veri punti di riferimento perchè, vuoi per i loro volume di scambi personali vuoi per la maggiore organizzazione informatica, rendevano disponibili costantemente nuovi contatti divisi anche per nazione.

Mancava però un punto di riferimento italiano, un qualcosa di meno macchinoso dove si potesse interagire più velocemente e con più sicurezza in un ambito più circoscritto tra gente "che si conosceva" (non che il vecchio sistema fosse poi così problematico, anzi, ma comunque bisognava sempre tenere alta la guardia).

Nacque quindi la sezione "Scambi" del forum lamoneta.it che si rivelò in poco tempo un successo vista la lacuna prima descritta.

Partendo infatti da alcuni grossi scambiatori con liste da centinaia se non migliaia di pezzi si aggregarono poi i piccoli e medi scambiatori dando inizio ad un circolo virtuoso di numerose transazioni.

Il loro numero diventò così alto che fu necessario  addirittura sdoppiare la sezione in  "Euro Scambi"  e "Altri scambi" per cercare di dare maggiore ordine al tutto.

Con il tempo però tutto si è ridimensionato fino ai numeri scarsissimi odierni con conseguente riaccorpamento delle sezioni.

La causa è da addebitarsi sicuramente al netto affermarsi di due noti siti mondiali dedicati agli scambiatori che hanno molto automatizzato tutte le procedure grazie soprattutto all'implementazione di un catalogo online cui sono collegate le liste.

E questo ci può stare. E' l'evoluzione naturale tecnica delle cose.

Personalmente però ho notato che negli ultimi tempi oltre ad un calo dei numeri si è avuta anche una diminuzione di quello che è il "senso" degli scambi e della filosofia che dovrebbe guidare anche la loro contrattazione.

Partendo dal presupposto che non ci sono delle regole precise da seguire dato che la decisione di quello che deve essere scambiato viene presa liberamente dalle due parti  in linea di massima bisognerebbe comunque scambiare monete il cui valore di catalogo (che comunque è indicativo) e di mercato sia più o meno lo stesso.

Questo non vuol dire scambiare lo stesso numero di monete 1:1  e nemmeno che il valore deve essere la perfetta somma aritmetica di tutti i valori di ogni singola moneta (insomma non bisogna essere  troppo fiscali o poco elastici.) ma bisogna avere l'onestà intellettuale di fare una lista di monete, dargli una conservazione indicativa e in base a questa dargli un valore in base al catalogo Krause (che una volta bisognava pure comprarsi per forza in formato cartaceo ma che ora si trova facilmente  anche online) nonchè in base ai prezzi del venduto su Ebay.

Parimenti bisogna mettere in condizioni la controparte, con opportune immagini, di verificare che con buona approssimazione quella conservazione indicata è più o meno corretta e che non ci siano graffi, ammaccature, ossidazioni e difetti vari che rendano la moneta "brutta".

(Alcuni scambiatori nemmeno le mettevano il lista le monete rovinate e potevi stare sicuro di avere un livello di base sicuramente buono del materiale anche senza immagini).

Tuttavia anche se anni fa si avevano solo gli scanner (che erano pure lenti e poco accurati e ci voleva tempo)  le immagini venivano sempre fornite, non c'era quasi bisogno di chiederle.

Oggi che pure il più stupido dei cellulari fa foto e addirittura alcuni operatori del commercio online stanno pure provvedendo a fare filmati del materiale in vendita, è impensabile pretendere che si proceda alla cieca senza fornire alcuna immagine alla controparte.  Non può accadere. Ma accade.

Io in tutti questi anni ho fatto scambi di tutti tipi: scambi alla pari, monete per libri, libri per monete, monete per materiale numismatico, banconote per monete, ho scambiato anche 100 monete mie per sole 5/10 dell'altro riconoscendo all'altro la diversa rarità, la diversa conservazione e di conseguenza il diverso valore delle sue monete perchè  mediamente c'era sempre la regola tacita tra gli scambiatori e la consapevolezza che non si poteva avere la pretesa di scambiare alla pari 50 monete comuni  post anni '50 circolate (per un valore da 50 centesimi ognuna nelle ciotole) con un pari numero di monete inizi 900 magari in buona conservazione o seppur contemporanee tutte mediamente in FDC.

E' come voler scambiare un kilo di mele qualsiasi alla pari con un kilo di filetto di carne perchè le mie mele saranno solo mele ma sono le più buone del mondo e valgono più del tuo filetto di carne.

Non è una proposta equilibrata.

Ho sempre trovato gli scambi il metodo migliore in assoluto per incrementare la propria collezione in modo divertente e nettamente più economico rispetto all'acquisto diretto ma da qualche tempo a questa parte capisco meglio  perchè molti vecchi scambiatori che conoscevo sono diventati direttamente piccoli commercianti delle loro doppie.

Peccato...

Saluti

Simone

PS Anche coloro che sono approdati su colnect o numista hanno avuto la stessa sensazione o lì le cose sono differenti?

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Trovo molto interessante l'argomento degli scambi monetali, perchè, come giustamente detto da @uzifox, se fatto in maniera corretta, consentirebbe di ampliare notevolmente la propria collezione a costi decisamente più contenuti.

Normalmente però quando provo a scambiare monete con alcuni commercianti e cerco di proporre ovviamente uno scambio alla pari, mi sento puntualmente rispondere dall'altra parte, che lo scambio andrebbe bene, ma ci dovrei aggiungere, per esempio, 10, 20 o 30 euro di differenza. Ma allora non è più uno scambio, diventa una vendita...

Il mio è solo un esempio, ma penso possa essere significativo, del perchè al giorno d'oggi sia diventato molto difficile scambiarsi le monete. 

Link to comment
Share on other sites


Hai posto un caso molto particolare di scambio tra due soggetti che necessariamente non sono alla pari: uno è commerciante e l'altro è un collezionista ed è normale che il commerciante cercherà comunque di trarre un certo profitto (più o meno grande) dalla transazione perchè è insito nella sua attività. Ottenere comunque da un commerciante una permuta come sconto sul materiale più una somma a conguaglio è già un ottimo risultato per come la vedo io.

Nello scambio tra due soggetti privati collezionisti invece si dovrebbe ricercare in clima di cooperazione e in modo equilibrato la reciproca soddisfazione: a me mancano dei pezzi a te pure, io con i miei non ci faccio nulla te con i tuoi nemmeno, ci veniamo incontro e alla fine "trasformiamo" a costo quasi zero  roba che non ci interessa in roba che ci interessa e la collezione progredisce per entrambi senza ricorrere di nuovo al commerciante di cui sopra.

Saluti

Simone

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Da quando mi sono iscritto, ho fatto molti scambi, con molti utenti del forum, con reciproca soddisfazione.

Effettivamente è un peccato che la sezione scambi sia così "moscia" perchè è un ottimo strumento per avanzare nella raccolta ; in fondo,  basta fare una lista e poi aggiornarla ogni tanto e poi presentarla nella sezione.

 

saluti

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Buongiorno a tutti, sicuramente "lo scambio" è (o era...) uno dei primi sistemi adottato dai collezionisti per completare una collezione... ricordo che da bambini noi lo facevamo con le figurine dei calciatori. Ti portavi a scuola il mazzetto delle figurine doppie e nell'intervallo intavolavi varie trattative  per tornare a casa con qualcosa di nuovo... Io ho provato a postare qualche richiesta di contatto nella sezione scambi ma con scarso successo... Peccato! Oggi proverò a ripostare qualcosa.

Saluti a tutti e buona giornata. Massimo.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Il 13/9/2017 at 09:04, Max68Busca dice:

Buongiorno a tutti, sicuramente "lo scambio" è (o era...) uno dei primi sistemi adottato dai collezionisti per completare una collezione... ricordo che da bambini noi lo facevamo con le figurine dei calciatori. Ti portavi a scuola il mazzetto delle figurine doppie e nell'intervallo intavolavi varie trattative  per tornare a casa con qualcosa di nuovo... Io ho provato a postare qualche richiesta di contatto nella sezione scambi ma con scarso successo... Peccato! Oggi proverò a ripostare qualcosa.

Saluti a tutti e buona giornata. Massimo.

ciao,io sono un collezionista di figurine e card,se ti interessa possiamo scambiare!

cercoedizioni panini,merlin,flash,vallardi,e card forza goal edizione perfetti(si trovavavno dentro le bubble gum)anni 84 e 85,fammi sapere grazie

Link to comment
Share on other sites


Ciao @DICY, sono anni, anzi 35 o 40 che non seguo il discorso figurine, le collezionavo da bambino...

Nei prossimi giorni andrò a casa dei miei e se ritrovo qualcosa ti avviserò, guarderò anche il discorso pin...

Buona serata, Massimo!

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 5 weeks later...
Il 12/9/2017 alle 13:39, uzifox dice:

PS Anche coloro che sono approdati su colnect o numista hanno avuto la stessa sensazione o lì le cose sono differenti?

Ciao Simone @uzifox
negli ultimi 3 anni ho potuto intavolare parecchi scambi tramite il sito Numista (più d'una volta anche decisamente "importanti" per numero di monete coinvolte e/o per il loro valore commerciale), e posso dirmi complessivamente soddisfatto ;)

Nella maggior parte dei casi mi sono confrontato con collezionisti precisi e corretti, e che soprattutto hanno dimostrato grande disponibilità nel rimediare a qualche piccola mancanza o incomprensione. Certo può capitare, come un po' dappertutto, di imbattersi in qualche "furbetto" (pur essendo tale categoria, per mia esperienza, un'assoluta minoranza), ma una volta fatta una minima esperienza con il sistema, e definite per prassi le basi per uno scambio (questo ovviamente vale su Numista come altrove), dalle modalità di imballaggio e di spedizione alla necessità di visionare scansioni o foto delle monete prima di concludere lo scambio, difficilmente si va incontro a sorprese negative.

Come giustamente si è sottolineato sopra, lo scambio, specie nel mio ambito (quello delle monete mondiali contemporanee), resta un ottimo mezzo non solo per "abbattere i costi" ma, talvolta, anche per trovare monete difficilmente reperibili sul mercato nostrano; nel mio caso, poi, aldilà della questione prettamente economica (in alcuni casi, inviando una raccomandata magari in Brasile, piuttosto che in Nuova Zelanda, il risparmio che ne consegue, rispetto ad un acquisto su uno dei tanti portali on-line, è minimo) spesso intriga poter raffrontarmi con collezionisti di ogni parte del mondo :)


Tempo fa avevo tentato di proporre qualche scambio tramite l'apposita sezione di LaMoneta, ma, vuoi anche perché allora la mia lista era sicuramente meno "ricca" di pezzi appetibili, avevo avuto scarsi riscontri :mellow:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.