Jump to content
IGNORED

Grottaferrata: conferenza sull'economia del territorio tra tardo-antico e medioevo.


Theodor Mommsen
 Share

Recommended Posts

Giovedì 14 settembre, alle ore 17:30, nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata, il sottoscritto - insieme ad altri due colleghi - relazionerà sulle attività produttive e le dinamiche commerciali che caratterizzarono l'area albana dal tracollo dell'organizzazione imperiale alla caduta di Tusculum.
Il titolo dell'intervento potrebbe sembrare minaccioso: in realtà sarà una piacevole chiacchierata sulla possibilità di ricostruire gli spostamenti delle merci, sulla base dei dati archeologici e numismatici (stamane preparerò le slide con le monete), riservando particolare attenzione al ruolo delle fondazioni monastiche del territorio.

Chi fosse in zona - e fosse abbastanza coraggioso - può affacciarsi alla conferenza.

 

 

cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_ad639edadd3c6ea94ffb7df0175d8bba.jpg

Edited by Theodor Mommsen
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Per chi non potra' intervenire spero che ci relazionerai succintamente i temi principali della conferenza , anche se condensare circa 700 anni di storia locale e' un bel problema .

Link to comment
Share on other sites


Per chi non potra' intervenire spero che ci relazionerai succintamente i temi principali della conferenza , anche se condensare circa 700 anni di storia locale e' un bel problema .

 

Certamente! Posterò un resoconto della relazione.

 

P.S. e anche le foto della porchetta dei Castelli.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao @Theodor Mommsen, a proposito di Tusculum vorrei chiederti un tuo parere ; sono stato diverse volte su al Tuscolo sia per un piacere storico del luogo , sia per quello naturalistico , la bellezza della visuale e' inferiore , forse , solo a quella che si vede dalla cima del Monte Albano o Cavo .

Ho sempre riflettuto stando sulle rovine di Tusculum , sul fatto che non si notano rovine posteriori all' epoca romana , oltre tutto scarse , eppure stando alle notizie storiche Tuscolo fu abitata fino alla fine del 1100 ; e' anche vero che Tuscolo venne rasa al suolo dai Romani (che tentarono di ricominciare dal Lazio , ma invano , la risalita storica) ma cio' non spiega la mancanza assoluta di tracce risalenti tra fine dell' Impero e la fine del 1100 ; come si puo' spiegare ?

Denario romano con Tuscolum.jpg

Link to comment
Share on other sites


Caro @Legio II Italica, tocchi un argomento molto interessante.
In realtà, dalle ultime campagne di scavo, stanno emergendo diverse strutture medievali. I ricercatori sono riusciti a datare ad annum un rifacimento medievale delle mura medievali; è stata individuata una struttura importante (forse la prima basilica cristiana) su una costruzione romana; è stata riconosciuta l'area del mercato.
Il 17  aprile 1191 l'esercito Romano, con l'assenso di Enrico VI e di Celestino III, rase al suolo l'abitato medievale: la distruzione fu talmente radicale che si perse memoria dell'originaria ubicazione del sito. Neppure gli eruditi del '500, nel clima di rinato interesse per le antichità classiche, riuscirono a localizzarlo.

Ti rimando a una pubblicazione molto valida: V. Beolchini, Tusculum II: Tuscolo, una roccaforte dinastica a controllo della valle latina, Roma 2006. Gli esiti delle ultime campagne di scavo sono in corso di stampa, ma ci sono molte novità. Non posso anticipare nulla, ma qualcosa di grosso sulle mura verrà pubblicato nel prossimo numero di Temporis Signa.

Edited by Theodor Mommsen
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Theodor Mommsen dice:

Caro @Legio II Italica, tocchi un argomento molto interessante.
In realtà, dalle ultime campagne di scavo, stanno emergendo diverse strutture medievali. I ricercatori (cioè io) sono riusciti a datare ad annum un rifacimento medievale delle mura medievali; è stata individuata una struttura importante (forse la prima basilica cristiana) su una costruzione romana; è stata riconosciuta l'area del mercato.
Il 17  aprile 1191 l'esercito Romano, con l'assenso di Enrico VI e di Celestino III, rase al suolo l'abitato medievale: la distruzione fu talmente radicale che si perse memoria dell'originaria ubicazione del sito. Neppure gli eruditi del '500, nel clima di rinato interesse per le antichità classiche, riuscirono a localizzarlo.

Ti rimando a una pubblicazione molto valida: V. Beolchini, Tusculum II: Tuscolo, una roccaforte dinastica a controllo della valle latina, Roma 2006. Gli esiti delle ultime campagne di scavo sono in corso di stampa, ma ci sono molte novità. Non posso anticipare nulla, ma qualcosa di grosso sulle mura verrà pubblicato nel prossimo numero di Temporis Signa.

https://books.google.it/books?id=N9nRMhA9XkkC&printsec=frontcover&source=gbs_vpt_read&redir_esc=y#v=onepage&q&f=false

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Libro molto datato ma interessante per le notizie dell' epoca e per i ritrovamenti avvenuti all' inizio del XVIII secolo :

"Memorie istoriche dell`antico Tuscolo oggi Frascati" , Roma 1711 , Mattei Domenico Barnaba 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Tuscolo.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Caro @Theodor Mommsen, non e' per campanilismo , come la mia "provenienza" nel Forum dimostra , anzi lasciando per una volta da parte Roma , ma il nostro Lazio e' la regione d' Italia sorgente e culla della civilta' occidentale ; storia documentata 4 volte millenaria che si confonde nella spirale del tempo e nelle nebbie della storia , quando gli antichissimi e misteriosi Siculi abitavano il Latium Vetus , tanto che a Tivoli esiste a ricordo un quartiere chiamato "Siciliano" , prima che questi si dirigessero e prendessero possesso della Sicilia orientale , perché cacciati dal Lazio dagli Opici o Aborigeni .

Terra antichissima e fantastica di miti e leggende .

Link to comment
Share on other sites


@Legio II Italica, leggendo le tue parole, mi tornano alla mente le vicende di Enea e di come il Fato abbia voluto condurre alle coste latine il Pio Troiano, per farne il capostipite della nuova civiltà.

In foto, la Tritonia di Lavinium...

 

Minerva_Tritonia_-_Terracotta_policroma._V_sec._a.C.-iloveimg-resized.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.