Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
El Chupacabra

20 Lire 1928 "Elmetto"

Risposte migliori

El Chupacabra

Signori buongiorno,

il mio "pusher numismatico", sapendomi in crisi d'astinenza di monete nuove e approfittando della mia condizione di debolezza, mi ha "rifilato" il solito pezzo al quale non ho potuto dire di no. Ora, ditemi Voi se, con ben altra tempra, sarebbe stato possibile evitare l'acquisto. Vi prego di non infierire...

59ce379d58ff8_20Lire1928Elmetto.thumb.JPG.32bac49d6c0e6d05240ab52291668d53.JPG

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TONDELLO

Moneta, secondo me, davvero davvero  molto motlo bella.  La mia personale risposta alla domanda "ditemi voi , se con bel altra tempra, sarebbe stato possibile evitare l'acquisto" è: dipende dal prezzo.....

Modificato da TONDELLO
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Danielucci

Coniata questa notte altrimenti non c'è spiegazione a cotanta bellezza...impossibile chiedere di meglio :shok:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

santone

magnifico esemplare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giulira
Supporter

Anche se ne  odio l'iconografia e tutto quello che rappresenta, questa e' bella davvero!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978

Dal punto punto estetico non gli si può dir nulla... moneta bellissima.. campi perfetti... fdc tutta la vita. Vorrei soltanto porre un quesito... c'è in particolare una zona di questa moneta..dove cade sempre la mia attenzione.. in cui sembra che il rilievo non sia mai perfetto... in particolare la colonna centrale del fascio...la parte alta.. sembra essere sempre un po debole quel punto... lo noto sempre su tutte gli esemplari in fdc.. ma è un problema di debolezza di conio congenita?  Usura ? O solo un problema di foto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978

Invece vedete la differenza con la parte bassa della stessa colonna in cui il rilievo è più definito

Modificato da tonycamp1978

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miza

Ciao @El Chupacabra

Volevo chiederti se la parte inferiore nella L di ROMAGNOLI è in rilievo oppure in incuso? Dalle foto non si capisce. Se la L fosse tutta in rilievo, sarebbe addirittura una delle prime ad essere stata coniata.....

saluti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

@El Chupacabra sei il number one delle monete del Regno, questo che hai postato è un Cappellone eccezionale, complimenti davvero ( scusa ma ho finito i like).:)

Modificato da Sirlad
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra
1 ora fa, miza dice:

Ciao @El Chupacabra

Volevo chiederti se la parte inferiore nella L di ROMAGNOLI è in rilievo oppure in incuso? Dalle foto non si capisce. Se la L fosse tutta in rilievo, sarebbe addirittura una delle prime ad essere stata coniata.....

saluti

Caro @miza, riesci sempre a stupirmi con le tue informazioni: questa della "L" dove l'hai presa? Le mie fonti non citano una simile caratteristica. Comunque, ho guardato e riguardato la firma e la lettera mi sembra tutta in rilievo. Devo dirti, però, che anche il 20 Lire "Elmetto" (BB+) che è stato sostituito da questo presenta la medesima caratteristica: possibile che abbia due su due monete fra le prime coniate (ma con una storia, evidentemente, diversa...)? Hai altre notizie in merito?

L.jpg.29395d39261c8dc55177f85446c96056.jpg

Modificato da El Chupacabra
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter

La stanghetta della L di ROMAGNOLI e la T di MOTTI in incuso è la prima cosa che si guarda nel cappellone per stabilirne l'autenticità, va da sè che esistono anche monete che non presentano questa caratteristica ma che sono originali.

La tua pare si ponga nel mezzo perché mi pare di scorgere la stanghetta della T in incuso.

Confermi?

Ah dimenticavo, complimenti per la splendida moneta.

Saluti Marfir

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miza

@El Chupacabra

     Un particolare importante che si guarda in questa moneta per stabilire se è originale o meno è proprio il particolare della L, che nella maggioranza dei casi è in parte in incuso. Il problema è sorto quando alcuni hanno esibito le loro monete "originali" con la L interamente in rilievo. Di qui è nato il dibattito: Possono essere originali entrambe, sia quella con la L in rilievo, sia quella  con una parte di essa in Incuso? In alcune vecchie discussione si è parlato di questo ed alcuni ESPERTI confermano, che possono essere  entrambe autentiche. Le prime ad essere state coniate,  sono con la L interamente in rilievo, poi, al conio è successo qualcosa  che ha contribuendo a modificare una parte della L rendendola in incuso. Un po come per 5 lire 1969, Nel caso del 5 lire, il difetto è in rilievo, nel nostro caso il difetto è in incuso.

Queste discussioni un po datate le puoi recuperare sul forum....

Buona notte!

Modificato da miza
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Ho approfondito la questione.

Dall'Attardi "Prove-Varianti-Errori-Falsi nelle monete dei Savoia (Vittorio Emanuele III)" 3° periodo - I Falsi pag. 597: Nella firma degli autori, la "L" di "ROMAGNOLI" [nel falso n.d.r.] è ben designata; nell'originale invece l'astina inferiore è difettosa, appena visibile.

Si parla di difetto, non di rilievo od incuso. Ipotizzo: al momento della coniazione, la matrice "incudine" ha iniziato il proprio lavoro d'impronta regolarmente. Dopo alcuni colpi (tanti o pochi, chissà) parte dell'astina orizzontale della "L" del conio (che è in incuso per dare l'impronta in rilievo) s'è parzialmente otturata, forse a causa del cedimento di parte del bordo o per la deposizione di un truciolo metallico, modificando così, anche se di poco, la firma. Soprattutto se consideriamo sia stato, non un truciolo, ma parte della parete della "L" del conio, la durezza della stessa ha prodotto una piccola incisione al posto del rilievo.

Qui sotto riporto altra foto del particolare della mia moneta con luce diversa ed ulteriore ingrandimento, dove appare lo "sfregio". A questo punto non so se si può parlare di esemplare iniziale... sicuramente antecedente a quello che già possedevo in conservazione BB+ dove l'astina è maggiormente difettata (vedi confronto). A occhio nudo, però, questo particolare è estremamente difficile da apprezzare (in entrambe le monete).

59cf40e4d50fc_Lingr..jpg.6d408ad1750fe6abe3317ccb2e108885.jpg                     59cf456d12a2f_Les.Bingr..jpg.472984c19207e518c02610e6072542d4.jpg

FDC                                                                                       BB+

Modificato da El Chupacabra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

scusa ma quella della foto di sinistra ( FDC ) , ha un doppio bordo ? puoi caricare la foto intera ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lele300

Moneta con le "palle" lavata di brutto ma ad averne..... Si dice che Tevere non periziasse i cappelloni con la L in rilievo.

 

Complimenti

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra
3 ore fa, dux-sab dice:

scusa ma quella della foto di sinistra ( FDC ) , ha un doppio bordo ? puoi caricare la foto intera ?

La foto del particolare "col doppio bordo" è stata fatta con un cellulare. La foto della moneta intera è quella ad inizio discussione fatta con digitale e stativo.

 

54 minuti fa, lele300 dice:

Moneta con le "palle" lavata di brutto ma ad averne..... Si dice che Tevere non periziasse i cappelloni con la L in rilievo.

 

Complimenti

 

 

Visto che "L" completa in rilievo è "sinonimo" di moneta falsa (tranne che per pochi esemplari...), è comprensibile che Tevere non chiudesse in perizia la maggior parte di quelle monete con questa caratteristica.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

laguardiaimperial

Spero di non risultare troppo banale e poco tecnico nell'inserirmi in questa discussione, ma devo ammettere che questa tipologia di moneta non mi è mai piaciuta troppo. L'immagine del re con l'elmetto l'ho sempre trovata un po' ridicola :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quadriga

La moneta appare dalle foto essere FDC, e 'c mq molto ma molto bella.

Certo il prezzo se e' realmente in FDC dovrebbe esse altino...sui 1500 e piu' euri.....

Complimenti,  ed anche se e'stata lavata, a mio avviso non esista il problema.....messa a riposare qualche annetto su un buon velluto si patinera' una meraviglia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Emanvele

Esemplare meraviglioso di una moneta per me molto affascinante. Nei prossimi mesi inizierò a cercare di aggiungerla alla mia collezione, anche se probabilmente mi orienterò su una BB. ;)

 

Complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×