Jump to content
IGNORED

Domus del chirurgo e serie fusa della città di ariminum


massi75rn
 Share

Recommended Posts

Un "ospedale" antico , per certi aspetti , meglio di alcuni attuali .

Link to comment
Share on other sites


È pazzesca la quantità di strumenti in possesso dagli antichi chirurghi,e alcuni per forma sono tali e uguali a quelli moderni

Link to comment
Share on other sites


Ho visitato la Domus (ed il museo di Rimini) diversi anni fa; è un sito piccolo. ma interessantissimo, con sovrapposizioni multiple: domus del chirurgo, villa tardo antica, sepolture paleocristiane.

Inoltre piccoli dettagli trasportano direttamente all'epoca del chirurgo, come un graffito su una parete della domus (in un ambiente forse destinato alla degenza post piccoli interventi) che riportava un ringraziamento al padrone della casa, definito come Buono...insomma il genere di dettagli quotidiani che ti aspetteresti in altri siti classici (Pompei ecc.).

Ma del resto ricordo di aver letto in un ipotesi ricostruttiva degli eventi, che anche la domus avrebbe avuto una fine improvvisa e violenta: incendiata nel corso di un saccheggio nella seconda metà del III secolo (periodo come noto molto turbolento) e che si sia conservato il piano terra perchè protetto dalle macerie del crollo di quello in legno sovrastante (crollo che ha celato tra le macerie anche i verosimili risparmi del padrone di casa in monete).

A tal proposito sarebbe bello sapere quali monete sono state trovate... all'epoca ero più interessato all'aspetto archeologico e meno a quello numismatico, per cui non ne ho memoria.

Link to comment
Share on other sites


4 ore fa, volituripsetibiphoebus dice:

Ho visitato la Domus (ed il museo di Rimini) diversi anni fa; è un sito piccolo. ma interessantissimo, con sovrapposizioni multiple: domus del chirurgo, villa tardo antica, sepolture paleocristiane.

Inoltre piccoli dettagli trasportano direttamente all'epoca del chirurgo, come un graffito su una parete della domus (in un ambiente forse destinato alla degenza post piccoli interventi) che riportava un ringraziamento al padrone della casa, definito come Buono...insomma il genere di dettagli quotidiani che ti aspetteresti in altri siti classici (Pompei ecc.).

Ma del resto ricordo di aver letto in un ipotesi ricostruttiva degli eventi, che anche la domus avrebbe avuto una fine improvvisa e violenta: incendiata nel corso di un saccheggio nella seconda metà del III secolo (periodo come noto molto turbolento) e che si sia conservato il piano terra perchè protetto dalle macerie del crollo di quello in legno sovrastante (crollo che ha celato tra le macerie anche i verosimili risparmi del padrone di casa in monete).

A tal proposito sarebbe bello sapere quali monete sono state trovate... all'epoca ero più interessato all'aspetto archeologico e meno a quello numismatico, per cui non ne ho memoria.

Ho visto il gruzzoletto,a parte un dupondio di adriano e un sesterzio non classificato,erano tutte monete del terzo secolo

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.