Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Risposte migliori

clodoveo
Supporter

Buonpomeriggio a tutti , grazie a El Chupacabra con le sue argomentazioni ho messo le mani su questa , che pare proprio un N grande :beerchug:

s-l1600.jpg

s-l1600.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Egregio, ti ringrazio di avermi citato e sono felice se, per averne parlato, t'ho permesso di mettere mani su una bella rarità. Tuttavia, proprio perché mi hai citato, devo fare un po' la parte dell'avvocato del diavolo e chiederti su cosa basi la tua certezza... in pratica: l'hai misurato? l'hai confrontato?

Da parte mia posso dirti che né il Montenegro (che lo indica R4), né l'Attardi (che lo valuta R3 citando il Montenegro e sbagliando il riferimento: 153 anziché 253) riportano un'immagine della moneta in questione.

Personalmente ho scannerizzato tre pezzi da 2 centesimi in mio possesso (piuttosto consumati) e li ho confrontati con il tuo, come puoi vedere qui sotto:

59f0a4b3780e0_2centesimi1861N.thumb.jpg.0044032f6c24703a5f41a4953df660dd.jpg

Noterai - con fatica mi rendo conto, ma non sono riuscito a far di meglio - che anche il primo dei miei sembra avere una "N" grande. Ora, la differenza con gli altri due a destra è innegabile anche se piuttosto piccola. Delle due l'una: o anch'io ho un "N" grande e non lo sapevo, o si tratta di semplici variazioni dovute al conio più o meno stanco.

Ovviamente, sottoporrò al più presto il mio esemplare ad un perito, qualora risultasse che è l'esemplare più raro (come spero) ti informerò.

In attesa, attendo tue notizie su cosa basi questa tua certezza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

Ciao , ho misurato la N con un righello ricavato da un metro metallico ed è quasi 1,5 mm 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

pezzo interessante con tondello ovale.:D

 vedo che cliccandoci diventa rotondo:blush:

Modificato da dux-sab

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter
3 minuti fa, dux-sab dice:

pezzo interessante con tondello ovale.:D

 vedo che cliccandoci diventa rotondo:blush:

Ho copiato le immagini inserite in asta per fare prima :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

@El Chupacabra , spero che tu abbia conferma a riguardo del tuo probabile N grande , io ho fatto un po' come quando acquistai un 10 1866 parigi , nel dubbio meglio averla piuttosto che no , e poi con 12 euro me la sono portata a casa insieme a un Delfino 1969 1 capovolto pagato 24 , direi che ci sta :beerchug:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Fammi capire, la moneta in asta che hai acquistato non era espressamente indicata come "N" grande?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

No , solo come rara

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

Mah , vende roba vecchia un po' di tutto , penso sia un privato 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Quindi potrebbe non essere un esperto di queste varianti... se fosse un operatore o, comunque, un collezionista difficilmente non avrebbe notato la dimensione della "N". Rimango scettico poiché la differenza tra le "N" non è notevole: d'altro canto anche i 3 mm. indicati dal Montenegro non sono gran cosa. Che dire? Spes ultima dea. Vediamo cosa dice il perito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

se fosse più alta la N dovrebbe arrivare più vicina al bordo o essere posizionata più in alto. basta quindi controllare questo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter
3 ore fa, dux-sab dice:

pezzo interessante con tondello ovale.:D

 vedo che cliccandoci diventa rotondo:blush:

Ora , con il pc a casa , la vedo anche io ovale , dipende dalla formato e risoluzione dello schermo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

Purtroppo nell'altra che ho la N è parecchio consunta , comunque la differenza si nota

 

 

Picture_20171727041728bis.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Ciao @clodoveo,

ho sottoposto a perizia un (ne ho due) mio 2 centesimi 1862 Napoli e il 2 centesimi 1861.

La buona notizia è che, in effetti si tratta di "N grande" che, secondo il mio catalogo Montenegro 2015, il primo è R5 ed il secondo R4 (R3 secondo l'Attardi ed. 2008).

Purtroppo, è probabile che la rarità sia sopravvalutata: del resto , se ci pensi, io su sei esemplari delle due date ne ho tre con "N" grande... va bene la fortuna, ma è poco credibile sostenere una tale rarità.

Anche il perito mi ha detto che gli è capitato di vederne diversi e il dubbio - ho avuto l'occasione di notare - era già sorto qui sul forum (vedi 2 CENTESINI 1862 N GRANDE da vathek1984, 25 Gennaio, 2015 in Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro).

Concludendo, sarebbe opportuno che i vari compilatori di cataloghi rivedessero l'intera questione inerente i 2 centesimi "N grande" e sarebbe interessante sapere da dove trae origine la storia sul punzone utilizzato prendendolo dal 5 centesimi, anche perché, se si confronta la "N" del 5 centesimi con quella del 2 "N grande", il sospetto che si tratti di una "leggenda metropolitana" affiora prepotentemente... e se si trattasse semplicemente di una "variante" di conio (un 2° conio)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clodoveo
Supporter

Ciao @El Chupacabra , alla luce di tutto ciò direi che hai perfettamente ragione , purtroppo pare una variante poco considerata , ne ho visto un' altro in vendita , periziato , ma non veniva menzionata la N grande ma si vedeva che lo era , si potrebbe rivedere partendo dalla base che la moneta è un R , la N grande è quantomeno una variante , perciò almeno RR ?

Modificato da clodoveo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra
1 ora fa, clodoveo dice:

la N grande è quantomeno una variante , perciò almeno RR ?

Se facciamo rientrare il tutto in una variante (o secondo conio), dobbiamo prendere come punto di partenza il grado di rarità (R) che per questi due millesimi (1861 e 1862) della zecca di Napoli viene loro assegnato dai cataloghi. Quindi sono anch'essi, perlomeno, di grado R: se siano di una rarità superiore, dipende da quale rapporto intercorre fra le due varianti. Supponiamo che si incontri un "N grande" ogni 10 o 20 "N", allora possiamo parlare di R2... Ma questo lo possono stabilire solo coloro che vedono passare nelle loro mani (o che seguono più aste possibili) molti esemplari di questi 2 centesimi. Se dovessi stare ai miei 6 pezzi equamente divisi, potrei dire solo che hanno il medesimo grado di rarità.

Ecco perché, sottolineavo, sarebbe opportuno che i vari compilatori di cataloghi rivedessero l'intera questione inerente i 2 centesimi "N grande" e sarebbe interessante sapere da dove trae origine la storia sul punzone utilizzato prendendolo dal 5 centesimi, anche perché, se si confronta la "N" del 5 centesimi con quella del 2 "N grande", il sospetto che si tratti di una "leggenda metropolitana" affiora prepotentemente... e se si trattasse semplicemente di una "variante" di conio (un 2° conio)?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Betto

Salve @El Chupacabra , visto che è molto preparato su questo argomento,vorrei chiederle un altro quesito. Buttando un occhio tra i vari 2 centesimi in vendita su internet ho visto questo, secondo me è un N piccola ma per la prolungata circolazione e quindi usura si è dilatata un po'... può essere o ho sbagliato a giudicare la moneta? Ps l'8 della data non mi convince molto.

 

Screenshot_20171101-010611_crop_540x574.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra
3 ore fa, Betto dice:

Salve @El Chupacabra , visto che è molto preparato su questo argomento,vorrei chiederle un altro quesito. Buttando un occhio tra i vari 2 centesimi in vendita su internet ho visto questo, secondo me è un N piccola ma per la prolungata circolazione e quindi usura si è dilatata un po'... può essere o ho sbagliato a giudicare la moneta? Ps l'8 della data non mi convince molto.

Ciao @Betto,

se permetti ti do del tu e chiedo a te di fare anche altrettanto, poiché siamo uniti dalla stessa passione. Per quel che posso vedere dalla foto, il 2 centesimi da te postato è un "N" piccola (l'ho confrontato col mio "N" grande): l'usura, in effetti, può - lisciando i rilievi - deformare un poco la lettera, ma l'ingrandimento non è tale da farlo diventare un "N" grande.

Riguardo all' 8 della data, rientra nello standard della zecca e del periodo: a mio avviso, non ha nulla di particolare. La moneta è molto usurata, ma (bisognerebbe vedere anche l'altro lato) sembra autentica.

P.S.: Grazie per il "preparato", ma forse è più corretto dire "curioso ostinato". La preparazione è un'altra cosa...

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Betto

Certamente,non ci sono problemi.

Secondo me la moneta , anche se molto consumata, è vera.  Però già che "rompevo" ho chiesto informazioni pure su quel piccolo "difetto". Sono curioso pure io. Comunque grazie per avermi spiegato qualcosa pure oggi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Concordo con @El Chupacabra, la rarità stimata per la N grande sia del 1861 che del 1862 è decisamente sovrastimata...a mio modesto avviso sono soltanto leggermente più rare del tipo con la N normale, del resto tanti esemplari non sono stati ancora correttamente identificati in quanto si tratta di una differenza di non immediata percezione...facendo delle ricerche su Ebay ho notato che molti pezzi con la N grande vengono venduti per normali, anche da commercianti ignari..

Altra considerazione, la N dei coevi 5 centesimi è più grande della N grande del 2 centesimi e di fattura diversa, basta confrontarle...trattasi dunque di leggenda metropolitana...:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra
3 ore fa, vathek1984 dice:

...trattasi dunque di leggenda metropolitana...:D

Tuttavia rimane una remota possibilità, che veramente esistano alcuni esemplari (R5) che hanno il s.d.z. "N" del 5 centesimi e che quelle prese in considerazione da noi siano solo due varianti (R o R2) non ben catalogate... e che quindi, la "leggenda metropolitana" sia, invece, una realtà mal conosciuta per l'assenza di foto e di passaggi d'asta e resa ancor più confusa dalle non riconosciute due varianti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore
Il 31/10/2017 alle 14:00, El Chupacabra dice:

 

Ecco perché, sottolineavo, sarebbe opportuno che i vari compilatori di cataloghi rivedessero l'intera questione inerente i 2 centesimi "N grande" e sarebbe interessante sapere da dove trae origine la storia sul punzone utilizzato prendendolo dal 5 centesimi, anche perché, se si confronta la "N" del 5 centesimi con quella del 2 "N grande", il sospetto che si tratti di una "leggenda metropolitana" affiora prepotentemente... e se si trattasse semplicemente di una "variante" di conio (un 2° conio)?

Ritengo che la "N" del segno di zecca provenga dal punzone con cui è stata ricavata quella della parola "CENTESIMI" e "EMANUELE" o magari col punzone utilizzato per la lira...

Quasi sicuramente dato il numero di monete coniate, esistono più conii e dunque più varianti (magari impercettibili).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×