Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

agrippa

20 Centesimi 1894

Recommended Posts

agrippa

Premetto che sulla monetazione dell'800 non ne so nulla.

Ora ritrovo tra i "ferri vecchi" della famiglia questa moneta che mi meraviglia.

Per questo periodo ero uso vedere dei bei piastroni per 10 Centesimi...

La moneta misura solo mm 21,5 e sembra di rame...

E' senza nome del regnante...

E' una prova ? Un falso d'epoca ?

K dot B che zecca è ?

Voi che sapete tutto illuminatemi... :D :D

agrì

post-42-1165513042_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

angelo2891

E' un 20 centesimi di Umberto I re d'Italia. KB è la zecca di berlino perchè nella data del 1894 ci sono due zecche quella di roma e appunto quella di berlino. Quello di berlino è classificata CC.

Share this post


Link to post
Share on other sites

angelo2891

Dimenticavo la composizione della moneta 25% nichelio e 75% rame la tiratura di 75000000 pezzi; inoltre se ti può interessare per questa data cè anche una variante che presenta la HB al posto di KB e questa è di rarita R2

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

Incredibile , tutte le monete di Agrippa , comprese le contemporanee, hanno sempre una bella patina :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

simone

E' stata la prima moneta italiana di nickel :)

Edited by simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

Ciao Agrippa come và?

La moneta in foto sembra solo di rame....come anche tu scrivi.....cosa puoi dirci di più?

Il peso?

Il diametro è un pochino maggiore,calcolando anche l'usura.........di bese dovrebbe essere mm.21.

Domani controllo meglio gli appunti.

Comunque si ipotizza una derivazione diversa dalla zecca di Berlino,visto che dal 1868 Berlino incideva A, mentre la sigla KB era della zecca Austro-Ungarica.

:huh:

A domani!

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter
Comunque si ipotizza una derivazione diversa dalla zecca di Berlino,visto che dal 1868 Berlino incideva A, mentre la sigla KB era della zecca Austro-Ungarica.

Io sapevo che non era la zecca ufficiale bensì uno stabilimento Krupp (Krupp Berlin -> KB), però a questo punto sarei curioso di avere conferme o smentite.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimitrios
Comunque si ipotizza una derivazione diversa dalla zecca di Berlino,visto che dal 1868 Berlino incideva A, mentre la sigla KB era della zecca Austro-Ungarica.

Più precisamente si tratta della zecca di Kremnitz

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter
Io sapevo che non era la zecca ufficiale bensì uno stabilimento Krupp (Krupp Berlin -> KB), però a questo punto sarei curioso di avere conferme o smentite.

Ho controllato il Gigante e segnala come KB Berlino (Artur Krupp di Berndorf - Germania). Tuttavia Berndorf si trova in Austria e data la collocazione vicina a Vienna dubito che potesse essere Germania all'epoca. Ho controllato la genealogia dei Krupp e Arthur effettivamente opero' solo a Berndorf. Il Pagani segnala semplicemente Krupp Berlino, Montenegro e Alfa nulla aggiungono.

Interessante, il buon Favaldar come sempre ci tira fuori qualche incongruenza su cui indagare :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter

Ecco questo è interessante:

http://www.berndorf-usa.com/story/kap_e15.htm

dove si dice che:

The biggest government order ever processed at Berndorf comprised the delivery of 300 wagons of coin plate to the Viennese mint for stamping nickle coins from 1894 till 1897.

Non parla di Roma ma quindi perlomeno producevano tondelli per l'Austria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

Grazie Incuso ma Montenegro l'ha sospettato prima di me,nel suo" Monete di Casa Savoia - Regno d'Italia 1800-1946".

K-B per ditta Krupp - Berlino.

Dalle sue ricerca (Montenegro) non è mai esistita una fabbrica Krupp a Berlino.

Mentre come segno Berlino dal 1868 riporta B la sigla KB era la zecca Kremnitz Kormocbanya. Impero Austro-Ungarico.

Questa ipotesi viene avallata anche da Numismatici stranieri,polacchi,ungheresi e americani e riportato su riviste e libri. Purtroppo rimane solo un buon ragionamento logico ma privo,al momento,di prove concrete.

Percio ritengo che qualsiasi moneta di questo tipo potrebbe aiutarci,trovando qualche stranezza o incungruenza nel conio o nella mistura dei metalli che potrebbe avvicinare di più ad un tipo tedesco-italico che ad uno austro-ungarico.

Se i tondelli per Roma erano di nichelio 250/1000 (resto rame) ci sarebbe da capire se ci sono monete in KB di diversa mistura.

Io,non ho mai avuto per le mani un 20 centesimi cosi usurato da vedere solo il colore del rame,come sembra in quella di Agrippa. E' una cosa normale? Altri hanno monete cosi? La mia più consumata rimane sempre di colore grigio-nichelio omogeneo. Possibile che abbiano solo un "bagno" di nichelio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter

Sto sfogliando il Krause ma non trovo pero' monete coniate a Kremnitz nello stesso periodo. Quelle coniate per la circolazione in Italia portano tutte la K, il Krause segnala anche K-B ma non ho trovato a quale moneta si riferisce.

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/zecca/Kremnitz

Edit: ok ho trovato erano sotto Ungheria. Questa ad esempio è del 1894 (ma è argento):

Back.jpg

Edited by incuso

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter

L'unica moneta che ho trovato coniata a Kremnitz nel 1894 di cupronichel mi risulta essere il 10 filler. Non ho dati su diametro e peso ma il segno di zecca è K•B

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

C'è anche il 20 Filler che credo sia quasi identico al 20 centisimi per peso e diametro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

incuso
Supporter

Il Krause me lo da' in Nickel però, non cupronickel

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

A me da tutte e due in nichel sia il 10 che il 20. Ho la terza edizione. Su queste cose e su altre,non è molto preciso. Il Krause bisogna prenderlo solo come riferimento generico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

agrippa

Grazie favaldar

Con la moneta in mano ti posso dire che la stessa è in rame e non escludo che all'origine avesse, come tu dici, un leggero bagno di nichel...ma questo doveva esser molto esiguo se in 110 anni circa di inerramento è completamente scomparso.

Possiamo dire che il 20 centesimi Krupp fu una delle prima "sole" prese dallo Stato Italiano... :D :D

I Krupp prima di fare i cannoni hanno fatto i soldi anche con i nostri "quattro soldi"... :D :D

Scherzi a parte le tue osservazioni mi sorprendono sempre sia per la profonda conoscenza della numismatica che per tutto ciò che ruota intorno ad essa.

agrì

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

Agrippa tienila bene da conto, potrebbe servire in futuro. Potremmo essere di fronte alla prima moneta "suberata" del XVIII secolo! :D

Di mio proverò a grattare un 20 cent 1894 KB per vedere se è mistura o ha solo l' anima in rame!

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

rob

Le leghe rame-nickel sono piuttosto semplici da produrre, e sono dell'opinione che una nichelatura di tondelli di rame costerebbe di più della fusione della lega dei due metalli (le euromonete sono anch'esse in lega rame-nickel di proporzioni variabili).

Anch'io ho sempre visto i 20 cent. di colore grigiastro, e aggiungerei che le leghe rame-nickel sono piuttosto resistenti alla corrosione (questa è comunque un'affermazione generica, bisogna vedere qual'è l'agente corrosivo).

Per riferimento: 70%Ni 30%Cu = Monel.

Edited by rob

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Non so cosa sia successo alla moneta di Agrippa, di sicuro il 20 cent non era di norma in rame bagnato nickel; non dimentichiamoci che su questi nichelini sono poi stati prodotti i successivi 20 cent Esagono di VE III, fosse stato solo un bagno di nickel sarebbe senz'altro venuto fuori un mezzo disastro ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

simone

Anch'io ho un 20 centesimo come quello di Agrippa ed anche il mio è stato sottoterra. Ebbene, anche il mio è marrone: sembra rame :o

Share this post


Link to post
Share on other sites

agrippa

Grazie Simone

Mi hai confermato che era ed è una vera "sola". :D :D

agrì

Share this post


Link to post
Share on other sites

simone
Grazie Simone

Mi hai confermato che era ed è una vera "sola". :D  :D

agrì

179152[/snapback]

Vabbè, è messa male, vale poco ma è autentica e vissuta :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giango60

Molto prosaicamente direi che sembra rame....... perchè è rame..... (al 75 %) :D

Pertanto.... a seconda delle condizioni in cui si trova (e delle sostanze con cui resta a contatto) tende ad ossidarsi, più o meno, a seconda degli altri componenti e delle quantità degli stessi presenti in lega.

(Lo stesso infatti accade per le monete in oricalco o per quelle in mistura d' argento........ )

D' altra parte però, considerando che le "frodi monetarie" hanno origini lontane....... (Roma docet....... ) non mi stupirei più di tanto che anche nel nostro caso il nichel sia calante.......

Come suggerito da altri in precedenza, sarei portato anch' io ad escludere una eventuale nichelatura superficiale, che sarebbe stata "scoperta" in fretta per usura, nonchè in fase di ribattitura, per tutti quegli esemplari diventati in seguito 20 centesimi "esagono".......

Certo che se agrippa sezionasse la moneta, potremmo verificare se all' interno la stessa è in lega o "suberata" e sciogliere il dubbio.......... :D

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
Certo che se agrippa sezionasse la moneta, potremmo verificare se all' interno la stessa è in lega o "suberata" e sciogliere il dubbio.......... :D

Guarda che chiamo la lega protezione monete, è proibito vivisezionare tondelli metallici! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.